Investv: le Borse temono l'inflazione, cosa fare in Borsa?
Cerca
Close this search box.

Investv: le Borse temono l’inflazione, cosa fare in Borsa?

Investv: le Borse temono l'inflazione, cosa fare in Borsa?

Nell’ultima puntata della settimana per Investv, format realizzato da Vontobel Certificati che vede sfidarsi ogni giorno due squadre di trader capitanate da Riccardo Designori e Pietro Origlia, si confronteranno proprio i capitani delle due squadre. Inoltre dalla sede di Francoforte per Vontobel Gino Zincone, del desk italiano dell’emittente, ci presenterà 6 nuovi Memory Cash Collect Certificate con Airbag. Con queste strumenti Vontobel offre la possibilità agli investitori di affrontare al meglio il periodo di forte incertezza presente sui mercati finanziari.

 

Il riassunto del 5 Maggio

Nella seduta di ieri si sono sfidati Alessandro Aldrovandi per la squadra gialla e Pietro Di Lorenzo per la squadra azzurra. Il primo ha presentato una strategia rialzista sul nostro indice che prevedeva un ingresso sul Fib in area 23.900 punti, con uno stop a 23.820 punti ed un target situato nei pressi dei 24.050 punti. L’operazione andando in stop ha generato una performance negativa dell’1,05%. Al contrario il trader della squadra azzurra ha scelto il titolo Unicredit proponendo una strategia long che ha visto un ingresso a 8,73 euro, con un target sui 9 euro ed uno stop a 8,5 euro. Con una chiusura del titolo sotto i livelli d’ingresso anche qui la strategia ha prodotto una performance negativa del 4,67%.

 

Investv: i temi della puntata odierna

Nella puntata odierna andremo a capire quali sono stati i motivi che nella seduta di ieri hanno spinto in forte territorio negativo i mercati americani, all’indomani delle parole di Jerome Powell che sembrava invece aver rassicurato gli investitori. Probabilmente la crescita del costo unitario del lavoro statunitense, salito oltre le attese degli analisti, ha riportato a galla i timori che l’inflazione potrebbe rimanere alta per quasi tutto il 2022. Da qui la sensazione che i tassi di interesse saliranno più in fretta di quanto detto dalla Federal Reserve mettendo di conseguenza a rischio l’economia a stelle e strisce. Infine andremo a dare uno sguardo a Piazza Affari con le trimestrali di Leonardo, Banco Bpm e Banca Mps.

 

AUTORE

Picture of Pietro Origlia

Pietro Origlia

Pietro Origlia, trader indipendente, ha iniziato ad interessarsi dei mercati finanziari all'inizio del 2000, facendone poi una professione tra il 2005-2006. Specializzato nel trading multiday (azioni, valute e materie prime) opera essenzialmente sul mercato italiano. Ha partecipato a vari eventi e manifestazioni in qualità di relatore. Dal 2017 è anche Giornalista Pubblicista. Da gennaio 2022 è entrato a far parte della redazione di Borsa&Finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *