Investv: rimbalzo in vista dopo la fuga dalle azioni? - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Investv: rimbalzo in vista dopo la fuga dalle azioni?

Investv: fuga dalle azioni e acquisti sulle Materie Prime

Nella terza puntata della settimana per Investv, format realizzato da Vontobel Certificati che vede sfidarsi ogni giorno due squadre di trader capitanate da Riccardo Designori e Pietro Origlia, scenderanno in campo Luca Padovan per la squadra gialla e Sante Pellegrino per la squadra azzurra. L’appuntamento come di consueto è visibile in diretta streaming ogni giorno dalle ore 10 sul canale YouTube di Vontobel certificati.

 

 

Il riassunto della giornata di ieri

Nella puntata di ieri si sono sfidati Carlo Vallotto per la squadra azzurra e Stefano Sabetta per la squadra gialla. Il trader della squadra azzurra ha proposto una strategia ribassista sul Natural Gas che prevedeva un ingresso in area 4,34, con un target nei pressi dei 4,24 ed uno stop sui 4,42. Al contrario il trader della squadra gialla ha messo in campo una strategia ribassista sul titolo Unicredit che, sfruttando la view negativa per la presenza dell’istituto italiano in Russia,  prevedeva un ingresso in area 12,50 euro, con uno stop sui 12,63 euro ed un target nei pressi degli 11,31 euro. Tutte e due le strategie non sono entrate nei livelli segnalati.

 

Investv: tra rimbalzo e petrolio oltre i 110$, i temi della puntata di oggi

In una giornata ancora ricca di dati macro (oggi arriva l’importante dato riguardante l’inflazione europea) e che si preannuncia volatile, il focus sarà sempre rivolto all’acutizzarsi del conflitto in atto tra Russia ed Ucraina. In attesa di capire se nelle prossime ore vi sarà un nuovo incontro tra le delegazioni dei due Paesi per porre le basi di un difficile accordo, è da capire se le Borse internazionali avranno voglia di rimbalzare dopo i corposi ribassi di ieri. I trader delle due squadre sono andati a fare un’analisi dei mercati finanziari, focalizzando la loro operatività al rialzo su due indici europei: FTSE Mib e DAX. In un contesto inevitabilmente guidato dal newsflow della guerra Russia-Ucraina, i due operatori si aspettano un rientro dall’eccesso di vendita delle ultime ore. Questo nonostante i nuovi rialzi dei prezzi delle principali materie prime, con il petrolio che si porta sui massimi degli ultimi anni oltre i 110 dollari al barile.

 

 

AUTORE

Pietro Origlia

Pietro Origlia

Pietro Origlia, trader indipendente, ha iniziato ad interessarsi dei mercati finanziari all'inizio del 2000, facendone poi una professione tra il 2005-2006. Specializzato nel trading multiday (azioni, valute e materie prime) opera essenzialmente sul mercato italiano. Ha partecipato a vari eventi e manifestazioni in qualità di relatore. Dal 2017 è anche Giornalista Pubblicista. Da gennaio 2022 è entrato a far parte della redazione di Borsa&Finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *