Investv: segnali di debolezza da parte del Ftse Mib? - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Investv: segnali di debolezza da parte del Ftse Mib?

Investv: segnali di debolezza da parte del Ftse Mib?

Nella terza puntata della settimana di Investv, format realizzato da Vontobel Certificati che vede sfidarsi ogni giorno due squadre di trader capitanate da Riccardo Designori e Pietro Origlia, si affronteranno per la squadra gialla Jacopo Marini mentre per la squadra azzurra ci sarà Sante Pellegrino. L’appuntamento come di consueto è visibile in diretta streaming ogni giorno dalle ore 10 sul canale YouTube di Vontobel certificati.

 

Il riassunto di martedì 23 maggio

La puntata di ieri ha visto confrontarsi Giancarlo Prisco per la squadra gialla e Pietro Origlia per la squadra azzurra. Nello specifico il primo trader ha proposto una strategia long sull’S&P 500 che ha visto un ingresso in area 4.186 punti con uno stop situato a 4.175 punti e un target in area 4.200 punti. Con una chiusura alle 17.30 dell’indice americano a 4.195,75 punti, l’operazione ha realizzato, con l’utilizzo di una leva del 4,39%, una performance positiva dell’1,02%.

Anche il capitano della squadra azzurra ha proposto una strategia rialzista in questo caso sul titolo Stellantis, con un ingresso posto sui 15,16 euro, un target a 15,45 euro eduno stop posto a 14,97 euro. Con una chiusura dell’azione in area 15,262 euro, l’operazione ha visto, con l’utilizzo di una leva del 3%, una performance positiva del 2,02%.

 

Investv: i temi odierni

La debolezza di Wall Street nella seduta di ieri, in scia al nulla di fatto nei colloqui tra repubblicani e  democratici per arrivare a un accordo sull’innalzamento del tetto al debito USA, ha impattato sui listini del Vecchio continente che hanno aperto la giornata in deciso territorio negativo. In questo contesto a preoccupare gli investitori è anche l’inflazione registrata nel Regno Unito, che nel mese passato si è attestata all’8,7% rispetto ad attese situate a 8,2%.

Nel corso della trasmissione andremo a valutare la situazione del FTSE Mib, con le quotazioni che scendono sotto i forti supporti situati sulla soglia dei 27.000 punti e aprono la porta per ulteriori discese verso i minimi delle ultime settimane in area 26.500 punti. Tra i temi da seguire a Piazza Affari troviamo Mediobanca che prima dell’apertura di Piazza Affari ha presentato il nuovo Piano industriale 2023-2026, MFE che ha comunicato i conti del primo trimestre dell’anno in corso e Leonardo che paga il downgrade da parte di Goldman Sachs.

AUTORE

Pietro Origlia

Pietro Origlia

Pietro Origlia, trader indipendente, ha iniziato ad interessarsi dei mercati finanziari all'inizio del 2000, facendone poi una professione tra il 2005-2006. Specializzato nel trading multiday (azioni, valute e materie prime) opera essenzialmente sul mercato italiano. Ha partecipato a vari eventi e manifestazioni in qualità di relatore. Dal 2017 è anche Giornalista Pubblicista. Da gennaio 2022 è entrato a far parte della redazione di Borsa&Finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *