Investv: Tim, continua il pressing sulla rete unica Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Investv: su Tim continua pressing per rete unica

Oggi 9 novembre 2022, nella puntata di Investv, il format realizzato da Vontobel Certificati, sono contrapposti Antonio Landolfi, per la squadra azzurra, e Riccardo Designori, capitano della squadra gialla. Ricordiamo che l’appuntamento con Investv, come di consueto, è visibile in diretta streaming dalle ore 10 sul canale YouTube di Vontobel certificati.

 

Il riassunto del 8 novembre 2022

Nel corso della puntata di ieri 8 novembre di Investv, Biagio Milano, per la squadra azzurra, ha effettuato un’operazione su ENI. Milano ritiene che il titolo possa ritracciare e ha quindi spiegato nei dettagli la sua operazione long sui livelli di supporto chiave. Per la squadra gialla, invece, ha partecipato Giancarlo Prisco, che ha operato direttamente sul DAX. Il trader ha analizzato attentamente l’indice tedesco e ha notato dei buchi volumetrici, che lo porterebbero direttamente in territorio negativo.

Performance dell’8 novembre:

  • Giancarlo Prisco per la squadra gialla: non entrata;
  • Biagio Milano per la squadra azzurra: non entrata.

Performance complessiva:

  • Totale squadra gialla: -16,23%;
  • Totale squadra azzurra: +10,53%.

Punteggio: 12-11.

Investv: i temi della puntata del 9 novembre 2022

I temi della puntata di Invetv di oggi 9 novembre 2022 ci sono: elezioni Midterm negli Usa, trimestrali italiane e Tim. Particolare attenzione deve essere prestata alle elezioni Midterm negli Usa. I repubblicani sono riusciti a conquistare la Camera, anche se per il momento non c’è stata alcuna ondata rossa, dato che molti duelli risultano essere ancora aperti. I repubblicani sono riusciti a conquistare cinque seggi alla Camera che erano dei democratici. Il controllo del Senato è in bilico: in questo caso per avere il risultato definitivo potrebbe essere necessario attendere il ballottaggio del 6 dicembre. Un seggio della Georgia vede un testa a testa tra i due candidati.

A tenere alta l’attenzione sul titolo Telecom Italia è il pressing per la creazione della rete unica con Open Fiber dell’amministratore delegato Pietro Labriola, il quale ha ribadito l’importanza della vendita degli asset di rete fissa. “Arrivare ad avere una rete unica in fibra è un elemento importante, strategico per il Paese – ha affermato Labriola durante l’assemblea di Confindustria Bari e Bat -. Fare due reti in fibra ottica è un dispendio inutile in un momento in cui il Paese deve sviluppare tante altre piattaforme e questo deve essere fatto in una logica di politica industriale, con una certa visione”.

Oggi, inoltre, in calendario ci sono le seguenti trimestrali:

  • Banca Mediolanum;
  • Generali;
  • Hera;
  • Iveco;
  • Poste Italiane;
  • Snam;
  • Telecom Italia;
  • Terna.

 

AUTORE

Pierpaolo Molinengo

Pierpaolo Molinengo

Pierpaolo Molinengo, giornalista, ha una laurea in materie letterarie ed ha iniziato ad occuparsi di economia fin dal 2002, concentrandosi dapprima sul mercato immobiliare, sul fisco e i mutui, per poi allargare i suoi interessi ai mercati emergenti ed ai rapporti Usa-Russia. Scrive di attualità, tasse, diritto, economia e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *