Lombard Odier rafforza team sostenibilità con ingresso Bernasconi

Dallo scorso 1° ottobre Lorenzo Bernasconi è ufficialmente un nuovo componente del team di lavoro di Lombard Odier Investment Managers. Il manager è stato assunto come Head of Climate and Environmental Solutions e contribuirà a rafforzare le competenze in materia di sostenibilità della società di gestione del risparmio. Dalla sede a New York, Bernasconi farà ricorso alla sua profonda conoscenza e esperienza nel settore per sviluppare ulteriormente la gamma di prodotti e soluzioni di Lombard Odier Investment Managers in materia di clima e soluzioni basate sul rispetto della natura.

Il manager vanta una ultra ventennale esperienza nel settore degli investimenti e dei servizi professionali, unita a una profonda conoscenza della finanza climatica maturata attraverso gli incarichi lavorativi ricoperti in precedenza, anche in ambito accademico. Dopo aver lavorato presso UBS a Londra e Boston Consulting Group a New York e Parigi, Bernasconi è stato recentemente Managing Director of Innovative Finance di The Rockefeller Foundation a New York, occupandosi della gestione del portafoglio “Zero Gap”, mobilitando capitali a supporto degli Obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite (SDGs). E’ inoltre Board Chair di Emergent Forest Finance Accelerator, un intermediario no-profit che ultimamente ha contribuito a lanciare la LEAF Coalition, il più grande impegno pubblico-privato a protezione delle foreste tropicali attraverso i mercati volontari del carbonio. Il manager è anche Research Fellow allo Steyer-Taylor Center for Energy Policy and Finance della Stanford University.

“Lorenzo porta in Lombard Odier un mix raro di competenze ed esperienza che ci sarà di grande aiuto sin da subito, mentre continuiamo ad ampliare la nostra offerta di capitale naturale e climatico in tutte le asset class”, ha accolto Bernasconi Christopher Kaminker, Group Head of Sustainable Investment Research and Strategy di Lombard Odier, sottolineando come “a livello globale, la propensione degli investitori per le soluzioni naturali legate al clima sta aumentando, già metà dell’economia globale dipende infatti dal capitale naturale” e ricordando come “la natura offre oltre un terzo delle riduzioni delle emissioni previste fino al 2030, purché opportunamente utilizzata”.

“Noi di Lombard Odier puntiamo ad assumere i migliori talenti del settore per rafforzare la nostra offerta per gli investitori e le aziende che cercano di rendere più sostenibili i loro portafogli e le loro attività e per finanziare gli investimenti green”, gli ha fatto eco Hubert Keller, Co-Senior Managing Partner di Lombard Odier, evidenziando come “le transizioni con un impatto positivo sul clima e sulla natura che si verificheranno nel panorama dell’economia mondiale rappresentano forse la più grande opportunità di investimento non sfruttata che ci sia”.

“In qualità di investitori, vogliamo offrire opportunità scalabili e mainstream ai nostri clienti, in modo che possano trarre vantaggio da queste transizioni grazie all’allocation di capitali”, ha concluso il benvenuto a Bernasconi il Co-Senior Managing Partner di Lombard Odier.