Lufthansa vicina ad acquisto ex Alitalia, cosa fare con l’azione in Borsa? - Borsa&Finanza

Lufthansa vicina ad acquisto ex Alitalia, cosa fare con l’azione in Borsa?

Aereo Lufthansa

Le trattative fra Lufthansa e Ita (ex Alitalia, compagna di bandiera italiana) sarebbero vicine alla conclusione. È quello che ha scritto ieri la Frankfurter Allgemeine Zeitung in un articolo dal titolo: “In arrivo ondata di acquisizioni nel settore del trasporto aereo”.

“Lufthansa – riporta il quotidiano tedesco – è in procinto di acquisire Ita e di ottenere una nuova filiale. I colloqui, a quanto trapela da fonti del settore, sarebbero molto avanti e una conclusione sembra vicina”. Per il giornale l’ingresso della compagnia tedesca in Ita “rimane conveniente, soprattutto perché Lufthansa insiste su una valutazione inferiore di Ita, essendo in perdita”. “Un anno fa era stata valutata 1,4 miliardi, ora si parla di una valutazione di circa 500 milioni. Per un ingresso in cui la quota Lufthansa rimane quota di minoranza, non dovrebbero essere dovuti più di 250 milioni“. Il quotidiano tedesco aggiunge anche che “la fase in cui le compagnie aeree non avevano praticamente soldi per gli acquisti sta finendo”.

L’Associazione Internazionale del Trasporto Aereo (Iata) prevede che nel 2023 l’industria sarà di nuovo in grado di realizzare profitti per 4,7 miliardi di dollari. Ma i margini rimangono esigui”.
Stando alle stime di Eurocontrol, l’agenzia di controllo del traffico aereo, invece, “nel 2028 ci sarà solo il 5% di traffico in più rispetto al 2019. In una prospettiva ottimistica, potrebbe essere il 18% in più, ma c’è anche quella pessimistica, secondo la quale i livelli pre-Corona non saranno raggiunti prima del 2028”.

 

 

Lufthansa, l’analisi grafica. Le quotazioni continuano a correre dopo il rimbalzo sul Supertrend

Quotato sul mercato tedesco Xetra Dax, il titolo Lufthansa è decisamente impostato al rialzo nel breve termine, anche grazie alla performance positiva registrata nella seduta di ieri (+1,72%). Dopo un’apertura in linea con la chiusura precedente, infatti, le quotazioni hanno intrapreso fin da subito un andamento fortemente rialzista che le ha portate a realizzare un massimo sul livello 8,346, andando a chiudere sul finale non lontano a quota 8,336 euro.

Dopo il triplo minimo realizzato nello scorso settembre in area 5,600, i prezzi hanno cominciato a salire con grande forza in modo lineare e costante, senza mai alcun ritracciamento degno di nota, fino ad ora. In questo periodo, infatti, le giornate negative non sono state più di dieci: tutte le altre sempre e solo al rialzo. Inoltre, la trendline rialzista che si può tracciare è davvero da manuale, molto rara da trovare su altre azioni, sia per durata che per inclinazione.

L’unico momento di difficoltà del titolo si è riscontrato nelle ultimi sedute del 2022 con un leggero storno che ha portato le quotazioni in prossimità del supporto rappresentato dal proprio indicatore Supertrend (livello 7,750 euro). Anche qui, però, nessun pericolo poiché i corsi sono prontamente rimbalzati nella prima ottava nel nuovo anno fino a superare proprio ieri anche il recente massimo relativo del 28 dicembre.

L’impostazione algoritmica, infatti, vede i prezzi stazionare al di sopra sia dell’indicatore Parabolic Sar che della media mobile a 25. Anche l’indicatore Macd ha appena incrociato il proprio Signal. Inoltre, è da segnalare come l’indicatore RSI sia posizionato nell’area di “neutralità” vicino al livello 68. Dal punto di vista operativo, pertanto, l’ingresso in posizioni long dovrebbe essere conveniente al superamento del livello 8,346 con target nell’intorno degli 8,596 euro, mentre le posizioni ribassiste, al momento, sono da sconsigliare.

 


L’andamento di breve termine del titolo LUFTHANSA

AUTORE

Alessandro Aldrovandi

Alessandro Aldrovandi

Alessandro Aldrovandi, trader specializzato nella negoziazione per conto proprio di futures, azioni ed ETF, italiani ed esteri, sia con strategie discrezionali che quantitative. È autore di alcune pubblicazioni sulle tecniche di trading, organizza periodicamente corsi di formazione ed è stato più volte relatore nei principali convegni dedicati alla finanza e agli investimenti sia in Italia che all’estero. Interviene spesso nelle trasmissioni televisive sul canale finanziario ClassCNBC e pubblica articoli per varie testate giornalistiche. Offre anche servizi di consulenza generica.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *