LUNA classic: anche il nuovo progetto sprofonda nell'abisso - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

LUNA classic: anche il nuovo progetto sprofonda nell’abisso

LUNA classic: anche il nuovo progetto sprofonda nell'abisso

Anche la nuova versione di LUNA sta collassando. Alla criptovaluta collegata alla stablecoin TerraUSD a quanto pare non è servito il tentativo da parte degli sviluppatori crittografici di farla rivivere con il nuovo progetto LUNA classic. L’iterazione proposta, che il mercato definisce Terra 2.0, viene scambiata su piattaforme come Bybit, Kucoin e Huobi. E da martecì 31 maggio anche il più grande exchange del mondo, Binance, quoterà LUNA classic. Dopo il lancio, la criptovaluta aveva raggiunto un valore massimo di 19,53 dollari nel weekend, ma dopo poche ore è sprofondata stabilizzandosi intorno ai 6 dollari.

 

LUNA classic: gli investitori non si fidano più

Gli investitori ormai sono rimasti talmente traumatizzati da quanto successo con il token predecessore che hanno perso tutta la fiducia. La valuta digitale era legata a doppio filo a TerraUSD, la stablecoin algoritmica che mirava a mantenere il rapporto 1:1 con il dollaro USA. Il punto è che mentre altre stablecoin come Tether o USDCoin per ogni coin emessa avevano l’equivalente di copertura rappresentato da contanti o titoli di Stato USA, TerraUSD invece usava un complesso calcolo algoritmico che prevedeva la distruzione e la creazione del proprio token UST e di LUNA.

Una volta perso l’aggancio con il dollaro, TerraUSD è finita oltre il ciglio dell’abisso e LUNA l’ha seguita a ruota. Questo ha provocato un terremoto non solo nel mercato che attiene alle stablecoin ma a tutto il settore crittografico. Per questo gli analisti sono profondamente scettici sulla possibilità che la blockchain rianimata di Terra possa sopravvivere. L’ecosistema Terra sta distribuendo token attraverso airdrop alla maggior parte di coloro che detenevano LUNA e UST prima del misfatto, con lo scopo di compensare gli investitori e riguadagnare un po’ di fiducia. Ma questa purtroppo sembra essere minata irrimediabilmente, dal momento che lo shock è stato troppo grande.

 

LUNA classic: nei social il pessimismo più nero sul progetto

Vijay Ayyar, capo dell’exchange di criptovalute Luno, ritiene che sia tutto inutile perché ormai il mercato non si fida più del progetto. Sulle piattaforme social piovono commenti negativi. Secondo un utente esperto di crittografia “l’unica ragione per acquistare LUNA 2.0 è diventare idonei al prossimo airdrop di LUNA 3.0, dopo che il suo prezzo andrà a zero come avvenuto per LUNA 1.0.” Un altro utente ha twittato “non vedo dei fondamentali solidi in tale progetto. Considero questo airdrop un bonus, dato che avevo ormai dato per perso l’intero investimento.” Quanto basta per far capire l’umore che si respira intorno a LUNA classic.

AUTORE

Johnny Zotti

Johnny Zotti

Laureato in economia, con specializzazione in finanza. Appassionato di mercati finanziari, svolge la professione di trader dal 2009 investendo su tutti gli strumenti finanziari. Scrive quotidianamente articoli di economia, politica e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

2 risposte

  1. Quando tu fallisci un progetto esistente e cerchi di rimetterlo in vita, come lo chiami se non “nuovo progetto” (anche se basato su quello precedente? Magari prima di commentare un articolo informarsi adeguatamente sulla lingua italiana per non spandere più confusione che informazione. Grazie.

  2. luna classic (LUNC) è il nuovo nome di luna 1.0, non è “il nuovo progetto”, Luna 2.0 ha ereditato il semplice nome LUNA.
    Magari prima di scrivere un articolo informarsi adeguatamente per non spandere più confusione che informazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *