Meme stock: come Bill Gross cerca di sfruttarne la volatilità - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Meme stock: come Bill Gross cerca di sfruttarne la volatilità

Nell'immagine un negozio della catena di videogiochi GameStop. Davanti una fila di clienti

Wall Street sembra aver fatto un salto indietro nel tempo di tre anni con le meme stock. Ancora una volta i protagonisti sono loro: GameStop e AMC Entertainment, che stanno deliziando i trader retail con guadagni giornalieri strabilianti nel mezzo di una volatilità folle. Il rivenditore di giocattoli ieri ha piazzato in Borsa un +60,10%, dopo il guadagno del 74,46% del giorno prima. AMC non è stato da meno, avendo collezionato in due giorni una performance del 136,43%.

Ancora la meme mania è all’inizio se si fa il raffronto con il 2021, quando alla fine dell’anno GameStop aumentò del 688% la capitalizzazione di mercato e AMC del 1.183%. Tuttavia, l’impressione è che assisteremo a giorni movimentati a Wall Street per le meme stock, come dimostrano anche altri grandi acquisti nelle contrattazioni pre-market delle due azioni citate e di altri titoli di questo genere.

 

Meme stock: Bill Gross vende opzioni

La miccia è stata innescata da un post su X di Keith Gill, soprannominato Roaring Kitty, in cui veniva mostrato un signore piegato in avanti su una sedia, che nel linguaggio meme significa che qualcosa sta per succedere. Gill è stato tra i fautori delle speculazioni del 2021, quando i social trader radunati nella piattaforma WallStreetBets di Reddit lanciarono la sfida ai grandi fondi che vendevano allo scoperto azioni come GameStop e AMC. Il post sul social network di Roaring Kitty, il cui account è rimasto fuori uso per diverso tempo, è stato un messaggio eloquente che l’agitatore delle masse è tornato e un nuovo attacco agli short seller sta per essere sferrato.

In tale caos, come si stanno muovendo i grandi investitori? Altri venditori allo scoperto stanno entrando a mercato per mettersi in posizione ribassista a prezzi più alti, mentre il re delle obbligazioni Bill Gross ha deciso di attuare una strategia straddle sulle opzioni con sottostante le azioni GameStop e AMC. Lo straddle consiste nell’acquisto o vendita della stessa quantità di opzioni call e put con medesimi strike price e scadenza. Nella fattispecie, Gross ha venduto le due tipologie di opzioni incassando i premi di entrambe. In altri termini, l’investitore sta sfruttando il fattore volatilità che fa crescere l’entità dei premi per incamerare grosse somme di denaro. Ovviamente si mette a rischio che un movimento eccessivo del sottostante alla scadenza comporti una perdita tale in grado di compensare i premi incassati.

Su X Gross ha descritto nel dettaglio la sua strategia, nominata “volatilità annualizzata del 400%”. L’operazione si è basata sulla vendita di call e put a 40 dollari di Game Stop (l’ultimo prezzo di Borsa è 48,75 dollari) con scadenza venerdì prossimo. Dalla vendita ha raccolto un monte di premi sulle opzioni di 22 dollari per azione. Questo significa che se il titolo tra tre giorni di collocherà tra 18 e 62 dollari, il trading risulterà profittevole. E lo sarà tanto più quanto maggiormente il prezzo del sottostante sarà vicino ai 40 dollari alla chiusura di venerdì. Gross ha attuato una strategia simile con AMC, vendendo opzioni call e put a un prezzo di esercizio di 10 dollari (l’ultima quotazione delle azioni alla Borsa americana è di 6,89 dollari).

AUTORE

Picture of Johnny Zotti

Johnny Zotti

Laureato in economia, con specializzazione in finanza. Appassionato di mercati finanziari, svolge la professione di trader dal 2009 investendo su tutti gli strumenti finanziari. Scrive quotidianamente articoli di economia, politica e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *