Merge di Ethereum: il mercato delle opzioni dice di acquistare la criptovaluta - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Merge di Ethereum: il mercato delle opzioni dice di acquistare la criptovaluta

Ethereum, regina sulla scacchiera delle crypto?

Oggi si conclude il tanto atteso Merge di Ethereum che segna il passaggio di rete da una modalità Proof of Work a una Proof of Stake. Questo comporta un miglioramento del 99% dell’efficientamento energetico, con la riduzione sensibile delle emissioni di carbonio durante la fase di estrazione. Il passaggio può definirsi storico nel mondo delle criptovalute, sia perché risolve in gran parte la questione molto delicata in questo momento del consumo di energia, sia perché tiene a bada le incalzanti rimostranze da parte degli ambientalisti riguardo gli effetti sul clima dell’attività di mining.

 

Segnali importanti dalle opzioni col Merge di Ethereum

Il Merge di Ethereum, insomma, mira anche a distruggere quella barriera di diffidenza che ha impedito a molti investitori di comprare criptovalute. Da ora in avanti, però, molte cose potranno cambiare con il modo in cui le nuove transazioni verranno verificate sulla blockchain di Ethereum. Un primo effetto lo si vede nel mercato delle opzioni sui token Ether. Molti hedge fund stanno prendendo posizione al rialzo, ma allo stesso tempo si coprono con le opzioni perché prevedono una forte volatilità in questi giorni che determinano il passaggio di rete.

James West, Amministratore Delegato di Globe Exchange, ha riportato che nel mercato di questi derivati si stanno affollando molte operazioni, con i trader che si aspettano che “un passaggio di successo spingerà i prezzi di Ether verso l’alto”. Questa settimana, sul mercato Deribit, dove si concentra il 97% delle opzioni Ether, il numero totale di contratti è arrivato a 4,6 milioni, ovvero quasi quattro volte rispetto agli 1,2 milioni di inizio anno. L’aspetto più interessante però è che l’80% di questi contratti riguardano opzioni call, il che la dice lunga sul posizionamento degli operatori riguardo la criptovaluta. Luuk Strijers, Chief Commercial Officer di Deribit, parla addirittura di un “massiccio sentiment rialzista”.

 

Ether diventerà la prima criptovaluta?

Secondo alcuni, l’aggiornamento di rete avvantaggerà enormemente la criptovaluta Ether, al punto che nel corso degli anni essa potrebbe scavalcare Bitcoin come moneta virtuale più capitalizzata. “La semplice anticipazione del sorpasso potrebbe diventare auto-appagante e inarrestabile”, ha detto Anders Kvamme Jensen, co-gestore del fondo AKJ Digital Assets. Attualmente il valore complessivo di Bitcoin è quasi il doppio di quello di Ethereum: 390 miliardi di dollari vs 200 miliardi di dollari.

Quest’anno le due principali valute digitali hanno avuto un andamento simile, perdendo quasi il 57% del loro valore in scia a un sell-off diffuso che ha investito tutto il mercato crittografico. Da questo momento, però, Bitcoin ed Ether potrebbero prendere due strade diverse, essendo che il vantaggio competitivo della seconda diverrebbe più evidente. Nel breve comunque bisognerà fare i conti con le incertezze determinate dal contesto generale, che potrebbe spingere l’economia globale in recessione e che giocoforza avrebbe influenza negativa sugli assets più a rischio.

AUTORE

Picture of Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *