Mutuo online per i dipendenti pubblici: al via il nuovo servizio Inps

Mutuo online per i dipendenti pubblici: al via il nuovo servizio Inps

I dipendenti pubblici possono richiedere un mutuo online, grazie ad un nuovo servizio attivato dall’INPS. Dal 15 gennaio 2023, i lavoratori iscritti alla Gestione unitaria delle Prestazioni Creditizie e Sociali, hanno la possibilità di presentare una richiesta online per ottenere un mutuo grazie al nuovo servizio attivato sul sito dell’Istituto Nazionale Previdenza Sociale. L’INPS ha fornito le istruzioni per accedere a questo nuovo servizio e ha spiegato le modalità attraverso le quali presentare la domanda con il messaggio n. 247 del 13 gennaio 2023.

 

Mutuo direttamente online: in nuovo servizio dell’INPS

In questi giorni ha preso forma un nuovo servizio erogato direttamente dall’Inps, che permette di ottenere un mutuo ipotecario da parte dei dipendenti pubblici, che devono essere iscritti alla Gestione Unitaria delle Prestazioni Creditizie e sociali. Il nuovo servizio ha preso il via il 15 gennaio 2023. Da questa data, quindi, quanti sono interessati ad accedere al servizio possono presentare la domanda. La scadenza è stata fissata, invece, al 15 dicembre 2023. Tutte le istruzioni e dettagli per poter accedere al servizio, sono contenuti all’interno del messaggio Inps n. 247 del 13 gennaio 2023.

 

Le istruzioni per ottenere il finanziamento

Per poter accedere al nuovo servizio di concessione di un mutuo ipotecario online, i dipendenti pubblici devono essere iscritti da almeno un anno alla Gestione Unitaria delle Prestazioni Creditizie e sociali. Ricordiamo che a questo particolare fondo sono obbligatoriamente iscritti i dipendenti pubblici che appartengono alla gestione ex INPDAP. La possibilità di iscriversi è stata estesa ai pensionati ed ai dipendenti di tutte le amministrazioni pubbliche. I termini per l’iscrizione volontaria hanno riaperto il 20 agosto 2021 e sono stati chiusi il 20 febbraio 2022.

Quanti hanno intenzione di richiede un mutuo direttamente online, possono accedere al portale Inps utilizzando le consuete credenziali:

 

  • SPID;
  • Carta di identità elettronica;
  • Carta Nazionale dei Servizi.

 

Una volta loggati con le proprie credenziali, gli utenti devono digitare nella sezione cerca del portale istituzionale “richiedere la concessione di un mutuo ipotecario”. Il sistema, a questo punto, porterà direttamente nel punto in cui è possibile selezionare la proceduta relativa alla “Nuova domanda mutui ipotecari”.

Gli scopi per i quali può essere richiesto il mutuo

Il nuovo servizio per la richiesta del mutuo online, da parte dei dipendenti pubblici, e rivolto a quanti hanno intenzione di accedere al finanziamento per le seguenti ragioni:

 

  • acquistare, costruire o ampliare la prima ed unica abitazione;
  • acquistare o costruire un garage o un posto auto, che diventerà una pertinenza della prima ed unica casa;
  • sostenere le spese per l’iscrizione e la frequenza di corsi di studio per lo stesso contraente o per i componenti del suo nucleo familiare;
  • la sostituzione di un mutuo contratto con una banca, effettuando la cosiddetta surroga.

Modalità per richiedere il mutuo

A partire dal 15 gennaio 2023 è stata introdotta una nuova modalità attraverso la quale richiedere il mutuo online, che prevede le seguenti funzioni:

 

  • il diretto interessato può avviare direttamente la domanda;
  • viene attivato in parallelo il controllo degli applicativi real-time;
  • la procedura di inserimento della domanda prosegue anche nel caso di ritardi legati ai controlli automatici;
  • scrittura a sistema dell’esito dei controlli e sblocco della funzione di completamento della domanda;
  • completamento della domanda da parte del cittadino che attiva la funzione di protocollazione e di invio a istruttoria.

 

Grazie alle novità che sono state appena introdotte, i diretti interessati hanno la possibilità di consultare, direttamente dalla home page del servizio e in qualsiasi fase della compilazione, tutte le informazioni relative alla prestazione, i dettagli della privacy e i chiarimenti inseriti all’interno delle FAQ. Attraverso le notifiche contenute all’interno dell’area riservata, i richiedenti il mutuo hanno la possibilità di seguire in ogni momento l’iter istruttorio della domanda di mutuo, che hanno provveduto a presentare.

AUTORE

Pierpaolo Molinengo

Pierpaolo Molinengo

Pierpaolo Molinengo, giornalista, ha una laurea in materie letterarie ed ha iniziato ad occuparsi di economia fin dal 2002, concentrandosi dapprima sul mercato immobiliare, sul fisco e i mutui, per poi allargare i suoi interessi ai mercati emergenti ed ai rapporti Usa-Russia. Scrive di attualità, tasse, diritto, economia e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *