Pinterest: si dimette il CEO, a Wall Street le azioni volano

Pinterest: si dimette il CEO, a Wall Street le azioni volano

Pinterest: si dimette il CEO, ma le azioni salgono a Wall Street

Le azioni di Pinterest salgono del 4,5% nel pre-market di Wall Street, dopo che l’Amministratore Delegato Ben Silbermann ha annunciato le sue dimissioni. Tuttavia, il co-fondatore della società nel 2010 sarà il primo Presidente Esecutivo dell’azienda. In questi ultimi anni, l’ormai ex CEO di lunga data ha dovuto affrontare molte questioni, come varie trimestrali che hanno mancato le aspettative del mercato e le accuse di discriminazione e ritorsione da parte di alcuni dipendenti neri facenti parte della forza lavoro di Pinterest. 

Il titolo in Borsa sta vivendo un lungo inverno che l’ha portato a perdere negli ultimi 12 mesi tre quarti di capitalizzazione. Adesso il prezzo si trova a 19,70 dollari, al di sotto di quello con cui la società si è quotata nella Borsa americana ad aprile del 2021. Molto ha inciso in questo periodo il tracollo dei titoli tecnologici, a seguito del rialzo dei tassi da parte della Federal Reserve per affrontare l’inflazione più alta degli ultimi 40 anni. Ricordiamo che la Banca Centrale americana ha alzato il costo del denaro per tre volte quest’anno: dello 0,25% a marzo, dello 0,5% a maggio e dello 0,75% a giugno.

 

Pinterest: ecco il nuovo Amministratore Delegato 

Il posto lasciato vacante da Silbermann verrà occupato da Bill Ready, che ha lavorato per Google come responsabile delle attività commerciali del colosso della ricerca online. Tra l’altro, prima di entrare a far parte della scuderia Alphabet, Ready ha occupato il ruolo di Executive Vice President e Chief Operating Officer di PayPal. In Google, Ready ha dovuto affrontare grandi sfide, come quella derivante dal passaggio verso l’e-commerce durante il periodo pandemico, proprio mentre colossi come Amazon e Facebook stavano registrando fatturati da record. A ottobre dello scorso anno Google, dopo due anni in cui ci ha lavorato sopra, ha eliminato il piano di offrire conti bancari con partner finanziari come Citigroup. Non si sa ancora chi prenderà il posto di Ready nell’azienda di Mountain View. 

Adesso il nuovo manager di Pinterest cambia pagina e al riguardo ha scritto un post su Linkedin, che recita: “Come qualcuno che ha trascorso la maggior parte della carriera nel commercio e nei pagamenti, è così chiaro per me che Pinterest ha l’opportunità di costruire qualcosa di unico, qualcosa di speciale”. Pinterest è un servizio di rete sociale basato sulla condivisione di fotografie, video e immagini, e la base da cui parte Ready è di un’azienda con 400 milioni di utenti attivi al mese, che da tempo si è focalizzata sull’attività pubblicitaria. 

Tuttavia, negli ultimi anni si è concentrata molto sull’e-commerce, rendendo il business prioritario rispetto al resto. All’inizio di giugno, Pinterest ha annunciato l’acquisizione di The Yes, una piattaforma di shopping basata sull’intelligenza artificiale per marchi di moda. Questa transizione è stata portata avanti da Silbermann, che al riguardo ha lanciato un endorsement a Ready, definendolo “un grande leader e un costruttore che comprende a fondo il commercio e i pagamenti”.

 

AUTORE

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.