Smartphone: a ottobre la prima crescita mensile delle vendite dopo oltre 2 anni - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Smartphone: a ottobre la prima crescita mensile delle vendite dopo oltre 2 anni

Smartphone: a ottobre la prima crescita mensile delle vendite dopo oltre 2 anni

Nel mercato degli smartphone è arrivata una buona notizia: le vendite mensili hanno ripreso a crescere su base annua dopo 27 mesi consecutivi di calo. Secondo i dati forniti da Counterpoint Research, i volumi al dettaglio sono aumentati del 5% a ottobre, grazie soprattutto alla ripresa degli acquisti nei Paesi emergenti. “La crescita è stata guidata dai mercati emergenti con una continua ripresa in Medio Oriente e Africa, il ritorno di Huawei in Cina e l’inizio delle festività natalizie in India”, ha affermato la società di ricerca. Viceversa, la risalita è stata meno sostenuta nei mercati sviluppati, a causa di “una saturazione di smartphone più elevata”, precisa il rapporto di Counterpoint.

Questi dati si associano a quelli positivi rilasciati a ottobre dalla società di tech research Canalys, che ha evidenziato come il calo delle vendite globali di smartphone avesse notevolmente rallentato nel terzo trimestre rispetto ai tre mesi precedenti: 1% vs 10%. Anche gli analisti di Canalys hanno sottolineato come i mercati emergenti stiano sostenendo la domanda con l’avvicinarsi delle festività natalizie.

Fino ad oggi il settore degli smartphone è stato fortemente condizionato dalla crisi alla catena di approvvigionamento, oltre che dall’accumulo delle scorte e dai cicli di sostituzione più lunghi. A ciò si è aggiunto un “ambiente macroeconomico incerto” che ha depresso il mercato per oltre due anni, hanno osservato gli analisti di Counterpoint.

 

Smartphone: ecco chi ha venduto di più

Entrando nello specifico delle vendite dei produttori di smartphone, lo studio di Counterpoint rileva che la crescita più rapida è stata quella di Huawei, grazie all’introduzione del suo smartphone di nuova generazione Mate 60 Pro nel mese di settembre. Forte del suo chip avanzato prodotto internamente, la società cinese è riuscita ad aggirare gli ostacoli frapposti dalle sanzioni americane che stabilivano il divieto per aziende USA come Nvidia di esportare chip di fascia alta in Cina.

Nel terzo trimestre il primato delle vendite è mantenuto da Samsung, con una quota di mercato del 20%. Il colosso sudcoreano è rimasto leader di mercato soprattutto riguardo i modelli nelle fasce di prezzo medie, mentre la nuova generazione di smartphone pieghevoli ha ricevuto una risposta più fredda dal mercato.

Apple ha trovato una buona accoglienza dal suo iPhone 15, sebbene il grosso delle vendite si vedrà nel quarto trimestre. Cupertino si posiziona al secondo posto in termini di quota di mercato con il 16%. A seguire vi sono Xiaomi, Oppo e Vivo che hanno rispettivamente una quota sulle vendite totali di smartphone del 12%, 10% e 8%, e che hanno registrato cali su base annua nel terzo trimestre.

 

Quali prospettive?

Il quarto trimestre è solitamente il più forte per le vendite degli smartphone, se non altro perché coincide con il periodo delle numerose festività. Domani sarà il giorno del Black Friday, mentre lunedì prossimo entrerà in scena il Cyber Monday. Con l’avvento di dicembre inizierà il periodo natalizio, in cui si presume che gli acquisti dei consumatori avranno un’impennata. “Dopo la forte crescita di ottobre, ci aspettiamo che il mercato cresca su base annua anche nel quarto trimestre del 2023, avviandosi verso una graduale ripresa nei prossimi trimestri”, ha affermato Counterpoint Research.

AUTORE

Johnny Zotti

Johnny Zotti

Laureato in economia, con specializzazione in finanza. Appassionato di mercati finanziari, svolge la professione di trader dal 2009 investendo su tutti gli strumenti finanziari. Scrive quotidianamente articoli di economia, politica e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *