Strategia in opzioni: collar su Generali

Analisi e commento a cura di Eugenio Sartorelli, www.investimentivincenti.it

 

Vediamo prima di tutto il grafico giornaliero dall’agosto 2019 del titolo Generali:

 

Questo titolo ha avuto una correzione dal 12 novembre 2019 sino al recente minimo del 31 gennaio 2020 (vedi freccia), che è stato poco sotto un ritracciamento di Fibonacci del 50%. Ora sembra in una fase di buon recupero anche per la spinta data al comparto finanziario dalla diminuzione dello spread dei titoli di stato Italiani.

Sotto il grafico vi è un indicatore di fase ciclica che è in chiaro recupero di momentum, a conferma del ripreso vigore del titolo.

L’idea di fondo è che questo titolo possa tornare verso i recenti massimi intorno a 19,5 euro. Si noti che la prima area di supporto su cui vi possono essere segnali di allerta opposti è il recente minimo di 17,5 euro.

 

Una strategia rialzista, che comunque ci possa coprire parzialmente da eventuali sorprese, è il classico Collar:

– si acquistano 510 azioni Generali (al prezzo di circa 18,66 euro)

– si acquista Put scadenza aprile strike 17,5 euro – prezzo intorno a 0,120;

– si vende Call scadenza aprile strike 19,5 euro – prezzo intorno a 0,125.

 

Di fatto la Put acquistata e finanziata dalla Call vendita. Viste le cifre esigue in ballo, si potrebbe fare l’operazione su multipli di 100 azioni Generali e su più Opzioni.

In pratica la Put strike 17,5 euro pone un limite (floor) alla perdita che non può superare il differenziale tra prezzo di acquisto del titolo di 18,66 euro e lo strike della Put (17,5) ovvero 1,16 euro per azione. Per finanziare la Put acquistata si vende la Call strike 19,5 euro, che è un prezzo alla portata del rialzo di Generali, come detto più sopra. In tal caso l’utile massimo sarebbe (a scadenza) di 0,84 euro per azione.

Su valori tra 17,5 e 19,5 euro l’utile è variabile ed inferiore a 0,96 euro per azione.

 

Vediamo il payoff della strategia:

 

Sull’asse verticale abbiamo l’utile/perdita potenziale; sull’asse orizzontale abbiamo i possibili movimenti di Generali.

Questa è una strategia che si porta fino a scadenza, ma su rialzi ben oltre lo strike della Call ci potrebbe essere un esercizio anticipato e quindi devo consegnare le 100 azioni Generali (che possiedo). In tal senso questa strategia non richiede alcuna marginazione.

Il 7 marzo terrò un Corso Trading sulle Opzioni. Per tutte le informazioni, visitate il sito https://www.investimentivincenti.it/default.asp?pag=Corso-Opzioni