Strategia 60/40: ecco perché oggi non funziona più

Strategia 60/40: ecco perché oggi non funziona più

La strategia 60/40 ha rappresentato per decenni un caposaldo del modello di gestione dei portafogli di investimento. Impiegare le proprie risorse nel 60% di azioni e nel 40% di obbligazioni ha permesso di ottenere rendimenti interessanti soprattutto nel periodo recente in cui le Banche centrali hanno tenuto i tassi d’interesse schiacciati verso lo zero e le quotazioni azionarie sono salite in linea retta. La presenza delle obbligazioni ha fatto da argine per frenare le turbolenze…

Leggi tutto

Materie prime come copertura della strategia 60/40

Materie prime come copertura della strategia 60/40

L’aumento del prezzo delle materie prime dovrebbe essere sfruttato come forma di copertura nella tipica strategia di portafoglio 60% azioni, 40% obbligazioni. È questa l’opinione della grande società d’investimento americana PIMCO, che ha raccomandato di puntare sulle materie prime in questo particolare momento storico. I mercati azionari e obbligazionari hanno interrotto la loro relazione nell’ottica di tale strategia, perché il crollo delle azioni non è stato compensato da un aumento del valore obbligazionario. La causa…

Leggi tutto

Investimenti: ecco perché il portafoglio 60/40 non funziona più

Investimenti: ecco perché il portafoglio 60/40 non funziona più

Gennaio non è stato un mese buono per gli investimenti. Il crollo delle quotazioni nel mese appena trascorso ha messo fortemente in discussione la classica strategia di portafoglio 60/40, ovvero 60% azioni e 40% obbligazioni. L’indice S&P 500 ha terminato gennaio con un calo del 5,3% trascinando al ribasso l’indice Bloomberg 60/40 che ha perso il 4,2%. Quest’ultimo ha realizzato il peggior risultato da marzo 2020, quando in piena pandemia naufragò del 7,7%. A cosa…

Leggi tutto

Investimenti: fondo sovrano australiano vende azioni e aumenta liquidità

Investimenti: fondo sovrano australiano vende azioni e aumenta liquidità

Dove allocare i propri investimenti nel 2022? Il calo del mese di gennaio da parte dei mercati azionari ha messo in subbuglio i fondi d’investimento, che stanno riorganizzando il portafoglio in prospettiva di quelle che sono le dinamiche future che interessano l’economia globale. Da quando la Federal Reserve ha dato una svolta hawkish alla sua politica monetaria molte cose sono cambiate. La propensione al rischio è diminuita soprattutto sul fronte tecnologico, con gli investitori più…

Leggi tutto

CORONAVIRUS, PICTET AM: AUMENTIAMO LE DIFESE

CORONAVIRUS, PICTET AM: AUMENTIAMO LE DIFESE

Coronavirus rimane un’incognita, ma i modelli per l’asset allocation non mostrano eccessiva preoccupazioni. Meglio le azioni europee di quelle statunitensi. Dollaro in rallentamento, mentre la sterlina è destinata ad apprezzarsi Un unico tema all’ordine del giorno per i mercati, da un mese a questa parte. Il coronavirus. La domanda che tutti si fanno è semplice: il rallentamento economico, dovuto all’immmobilità delle attività industriali cinesi, quali reali effetti avrà sul resto del mondo? L’impatto può essere…

Leggi tutto

ASSET ALLOCATION, ESPOSIZIONE NEUTRALE MA OCCHIO A 4 FATTORI

ASSET ALLOCATION, ESPOSIZIONE NEUTRALE MA OCCHIO A 4 FATTORI

Investitori neutrali, ma la propensione a rischio è più bassa rispetto a inizio anno. Ecco i fattori che condizionano le scelte multi asset A quasi un mese dalla fine del 2019 è tempo di bilanci anche per i gestori di portafoglio. Qual è stato l’andamento degli investimenti multi asset nell’ultimo anno? E soprattutto, in che direzione si deve procedere? Gli investitori hanno un orientamento difensivo e sono diventati, sotto diversi parametri, più prudenti nel corso…

Leggi tutto