Abramovich: 7 miliardi di dollari congelati nell’isola del Jersey

Abramovich: 7 miliardi di dollari congelati nell’isola del Jersey

Roman Abramovich non ha pace in questo periodo. L’ex Presidente del Chelsea si trova bloccati 5,4 miliardi di sterline, pari a circa 7 miliardi di dollari, detenuti nell’isola di Jersey, paradiso fiscale della Manica legato alla corona britannica. La comunicazione è stata data da parte della Royal Court of Jersey, che ha riferito come la Autorità dell’isola abbiano ordinato delle perquisizioni da parte della polizia nei locali sospettati di essere collegati alle attività commerciali dell’oligarca…

Leggi tutto

Cina: perché non conviene alla fine allearsi con Putin

Cina: perché non conviene alla fine allearsi con Putin

Una delle maggiori preoccupazioni dell’Occidente in questo momento in merito alla guerra Russia-Ucraina riguarda la posizione della Cina. Finora Pechino si è tenuta in una posizione molto ibrida, ma soprattutto estremamente indecifrabile. Il Governo cinese non ha per ora fornito supporto militare e finanziario a Mosca, stando almeno alle comunicazioni ufficiali; non ha assunto una veste filo-occidentale appoggiando anche solo moralmente le sanzioni inferte alla Russia; ma non ha nemmeno svolto compiti di mediazione per…

Leggi tutto

Gas naturale: in Germania scatta il piano di emergenza

Gas naturale: in Germania scatta il piano di emergenza

La decisione della Russia di imporre il pagamento delle forniture di gas naturale in rubli all’Occidente ha fatto scattare la fase di allerta precoce in Germania. Questa si riferisce alla prima delle 3 fasi di diversa gradazione emergenziale di una legge sul gas per far fronte a gravi carenze energetiche. Ciò arriva dopo che i Paesi del G7 hanno rigettato senza indugi la direttiva di Vladimir Putin. Cosa prevede la fase di allerta precoce? In…

Leggi tutto

Russia: via i certificati di deposito dalle Borse estere

Russia: via i certificati di deposito dalle Borse estere

La Russia continua una guerra finanziaria parallela a quella militare e valuta il ritiro dei certificati di deposito delle aziende russe dalle Borse straniere. La notizia è stata riportata dall’agenzia di stampa russa non governativa Interfax, che riferisce di una fonte vicina la Ministero dell’Economia. La proposta del Ministero è quella di convertire tali certificati in azioni russe. Attraverso il delisting si prevede di ridurre il rischio di ridistribuzione del controllo aziendale dovuto alla vendita…

Leggi tutto

Petrolio: l’impatto di un embargo europeo sulla Russia

Petrolio: l’impatto di un embargo europeo sulla Russia

Il petrolio torna a scendere oggi nel mercato delle materie prime dopo un’iniziale risalita, con il Brent che staziona sotto i 107 dollari al barile e il WTI intorno ai 103 dollari. Gli analisti del settore però pronosticano un’ulteriore impennata delle quotazioni per via di vari fattori, che trovano una centrale di alimentazione nella guerra Russia-Ucraina. Le scorte dei vari Paesi utilizzatori di greggio sono molto basse in questo momento, la capacità inutilizzata dei produttori…

Leggi tutto

Gas naturale: ecco perché Mosca vuol esser pagata in rubli

Gas naturale: ecco perché Mosca vuol esser pagata in rubli

Se vuole il gas naturale russo ora l’Europa deve pagare in rubli. È questa la mossa di Vladimir Putin che in un colpo solo ha fatto impennare le quotazioni del rublo, con l’USD/RUB precipitato fino a 95,5 dai massimi di ieri a 104,50, e del gas europeo balzato fino a 132 euro a megawattora immediatamente dopo la notizia. Inoltre, oggi è il giorno della riapertura della Borsa russa per 33 titoli dell’indice Moex, fermo dal…

Leggi tutto

Mutui: la Fed fa alzare i tassi ipotecari e calare la domanda

Mutui: la Fed fa alzare i tassi ipotecari e calare la domanda

L’aumento dei tassi d’interesse della Federal Reserve sta incidendo notevolmente sulla richiesta dei mutui da parte dei consumatori. L’indice destagionalizzato della Mortgage Bankers Association ha messo in luce come le domande di mutui siano scese dell’8,1% durante la scorsa settimana rispetto a quella precedente. Questo per effetto dell’aumento del tasso d’interesse medio dei contratti a scadenza trentennale, che è passato dal 4,27% al 4,50%. Anche le richieste di rifinanziamento del mutuo per la casa hanno…

Leggi tutto

Uranio: ecco perché gli USA non mettono l’embargo

Uranio: ecco perché gli USA non mettono l’embargo

Tra le numerose sanzioni che gli Stati Uniti hanno imposto alla Russia ancora non vi è quella che riguarda l’uranio, combustibile fondamentale per le centrali nucleari. Mosca fornisce il 35% di uranio a livello globale e l’energia nucleare statunitense in USA rappresenta circa il 20% della produzione di elettricità. Il minerale può essere estratto in molte parti del mondo, ma l’elaborazione non è semplice ed economica. Infatti il metallo deve essere macinato dopo l’estrazione, convertito…

Leggi tutto

Dollaro USA: come le sanzioni potrebbero allontanare i Paesi dal biglietto verde

Dollaro USA: come le sanzioni potrebbero allontanare i Paesi dal biglietto verde

Le sanzioni imposte alla Russia dagli Stati Uniti potrebbero danneggiare il dollaro USA, allontanando molti Paesi dalla moneta statunitense. A sostenerlo è Gal Luft, co-direttore dell’Institute for the Analysis of Global, think tank con sede a Washington, nonché consulente senior del Consiglio per la sicurezza energetica degli Stati Uniti. A suo avviso, le Banche centrali a un certo punto potrebbero decidere di detenere maggiormente riserve estere che non siano il dollaro USA, effettuando una diversificazione…

Leggi tutto

Russia: Putin aumenta stipendi e pensioni contro effetto sanzioni

Russia: Putin aumenta stipendi e pensioni contro effetto sanzioni

Le sanzioni occidentali nei confronti della Russia stanno mettendo seriamente a dura prova l’economia del Paese. Il blocco del sistema bancario attraverso la rete di pagamento ha avuto riflessi disastrosi sul commercio russo, generando un incremento vertiginoso dei prezzi delle merci importate. Tutto questo sta penalizzando i lavoratori e i pensionati russi che si vedono una cifra in busta paga impoverita in termini reali. Per questo Vladimir Putin ha promesso di aumentare il salario minimo…

Leggi tutto
1 2 3 4