UnipolMove: cos'è e come funziona lo sfidante di Telepass

UnipolMove: cos’è e come funziona lo sfidante di Telepass

UnipolMove: cos'è e come funziona lo sfidante di Telepass

Dal primo luglio 2022 scatta l’aumento del canone Telepass e UnipolSai, approfittando della liberalizzazione del settore cominciata nel 2019, entra nel mercato del telepedaggio con il dispositivo UnipolMove. Dopo venticinque anni di monopolio, i consumatori potranno scegliere a quale operatore affidarsi nel pagamento autostradale automatico. Forte di 10 milioni di polizze auto all’attivo, UnipolSai rompe il dominio di Telepass (finora l’unica alternativa era riservata ai soli mezzi pesanti grazie al sistema offerto dalla tedesca DKV Mobility) e diventa con UnipolMove il primo concorrente principale della famosa scatoletta gialla e grigia che permette di attraversare i caselli senza fermarsi a pagare il pedaggio.

 

L’avvento di UnipolMove

UnipolSai è il primo operatore ad aver ottenuto la certificazione con la nuova normativa europea Set, la Direttiva comunitaria numero 520 del 2019 che regola l’interoperabilità dei sistemi di telepedaggio stradale, introduce il dispositivo unico e agevola lo scambio transfrontaliero di informazioni sul mancato pagamento dei pedaggi nell’Unione. Il progetto pilota, come richiesto dalla normativa, è durato sei mesi – da luglio a dicembre 2021 – ed è stato realizzato da UnipolTech, la società del gruppo che progetta ed eroga i servizi telematici. Giacomo Lovati, Chief Beyond Insurance Officer di UnipolSai, ha spiegato che al termine della sperimentazione la società ha ricevuto l’approvazione definitiva dall’AISCAT, l’Associazione Italiana Società Concessionarie Autostrade e Trafori, e il 7 marzo 2022 ha cominciato a proporre UnipolMove alla platea dei loro dieci milioni di clienti assicurativi attraverso le 2.500 agenzie su tutto il territorio.

Con questo servizio aggiungiamo un altro tassello al piano di sviluppo della mobilità che è partito ormai 15 anni fa. Allora avevamo già una quota importante nel mondo delle assicurazioni, così abbiamo deciso di estendere i servizi a tutto quello che ruotava, e ruota ancora, attorno alla polizza Rc auto. Per farlo abbiamo valorizzato anche i quattro milioni di clienti che si sono dotati in questi anni della scatola nera. Grazie ai dati raccolti possiamo segmentare la clientela in maniera importante e questo ci permette di fare proposte e offrire servizi con precisione chirurgica.

 

Chi può utilizzare UnipolMove

UnipolMove è disponibile a partire dalla fine di aprile per auto, autocarri inferiori a 3,5t e moto di cilindrata uguale o superiore a 150 cc. Per attivarlo e pagare il canone bisogna avere un conto corrente bancario, ma non è necessario avere una polizza con la compagnia. Al momento il contratto è sottoscrivibile soltanto con un IBAN italiano e l’intestatario dell’IBAN deve corrispondere all’intestatario del contratto. Il servizio è sottoscrivibile presso le agenzie UnipolSai, sul sito dedicato UnipolMove.it, sull’app (per Android e per iOS su Google Play e su App Store) scaricabile su smartphone, sulle reti bancarie e nel settore della grande distribuzione.

Il dispositivo è attivo sin dalla sottoscrizione del contratto, ma perché funzioni è necessario completare l’attivazione sull’app o sul sito web. Una volta acquistato l’abbonamento e attivato il sistema, UnipolMove mette a disposizione una guida per l’installazione del dispositivo e la risoluzione di problemi tecnici come l’utilizzo delle piste riservate o cosa fare in caso di malfunzionamento. Al netto di eventuali problemi e conflitti durante il passaggio al casello, è possibile sottoscrivere il contratto di UnipolMove anche se si è già in possesso di un dispositivo Telepass.

UnipolMove è ancora nella sua fase di lancio, dunque sono inevitabili diversi problemi. Gli utenti segnalano soprattutto l’impossibilità di validare il dispositivo da app, la gestione difficoltosa del secondo dispositivo e il mancato riconoscimento delle credenziali per il login.

 

Quanto costa UnipolMove

L’offerta di lancio è vantaggiosa e prevede un costo mensile di 1 euro e i primi sei mesi gratuiti. UnipolMove prevede due tipologie di abbonamento: Privati e Business. Privati costa 1 euro al mese e offre il servizio di telepedaggio, vari servizi di mobilità, la fatturazione mensile, la possibilità di aggiungere un secondo dispositivo, nessun vincolo di recesso e l’app dedicata. Businnes costa sempre 1 euro al mese, ma si acquista esclusivamente nelle agenzie UnipolSai, consente di associare al contratto fino a cinque dispositivi e aggiunge la fatturazione quindicinale ai servizi base del canone Privati.

In entrambi i casi, per i primi sei mesi il canone mensile è gratuito: si pagano soltanto i pedaggi. Successivamente il costo diventa di 1 euro al mese, mentre un eventuale secondo dispositivo aggiuntivo ha un surplus di 50 centesimi. Il canone mensile scatta dal primo passaggio autostradale. Dunque a pieno regime il canone fisso annuale è di 12 euro. Inoltre UnipolMove è proposto anche con l’opzione del “pay per use”: l’unico costo è l’attivazione di 10 euro ma il servizio si paga solo quando si usa e se nell’arco di un mese non viene mai utilizzato, il canone non viene addebitato. Infine, chi ha un’auto aziendale che usa sia per lavoro che per la vita privata, paga un abbonamento inferiore pari a 5 euro.

Gli altri servizi: dai parcheggi alle aree ZTL

UnipolSai diventa il concorrente principale di Telepass pure nel pagamento di una serie di servizi legati alla mobilità. Come l’omologo Telepass Pay, UnipolMove permette:

 

  • il parcheggio in città sulle strisce blu, pagando solo i minuti effettivi di sosta
  • il posteggio in parcheggi convenzionati
  • l’ingresso nell’Area C di Milano
  • l’accesso alle aree ZTL
  • il rifornimento carburante al distributore più vicino pagando direttamente dall’app
  • il pagamento delle multe, del bollo e con pagoPA anche di tributi, imposte e ticket della Pubblica Amministrazione

 

Gli abbonati possono beneficiare delle agevolazioni autostradali di Tangenziale di Torino (presso le barriere della Tangenziale di Torino: Settimo Torinese, Falchera, Bruere, Beinasco, Vadò e Trofarello), BreBeMi (sulle tratte di Brebemi e Tangenziale Esterna), Tangenziale di Milano (presso Vimercate-Tangenziale Est, Sesto San Giovanni-Tangenziale Nord e Terrazzano-Tangenziale Ovest) e Autostrade Meridionali.

Sono previsti sconti ulteriori su alcune società del Gruppo Unipol per i clienti UnipolTech che sottoscrivono UnipolMove:

 

  • 35% di sconto negli hotel e resort del Gruppo UNA
  • sconto per un anno dell’8% del valore di acquisto di una e-bike su Cambiobike
  • un listino dedicato per sei mesi per l’acquisto di cristalli UnipolGlass
  • sconto per sei mesi sul noleggio a lungo termine di UnipolRental
  • risparmi del 30% per sei mesi sugli acquisti delle card Esami, Visite e Fisioterapia di SiSalute e sulle prestazioni nelle strutture convenzionate
  • spese di spedizioni gratuite per il primo ordine di 12 bottiglie di vino sull’e-commerce di Tenute del Cerro

UnipolMove vs Telepass: le differenze principali

È inevitabile mettere a confronto offerte e costi di UnipolMove e Telepass: ecco le differenze tra i due competitor del settore dei pedaggi autostradali.

 

Telepass vs UnipolMove
Pagare l’autostrada: costi e servizi a confronto

Post correlati

Stripe: cos’è e come funziona la piattaforma per inviare e ricevere pagamenti

Libretti postali dormienti: come evitarne l’estinzione

Come funziona Satispay, l’app per i pagamenti legata al tuo conto corrente

Come funziona l’app Google Pay

Revolut: cos’è e come funziona la banca digitale

Lascia un commento