Unity Software: Cathie Wood compra oltre 1 milione di azioni - Borsa e Finanza

Unity Software: Cathie Wood compra oltre 1 milione di azioni

Unity Software: Cathie Wood compra oltre 1 milione di azioni

Il crollo delle azioni di Unity Software dopo l’acquisizione di IronSource è stata un’occasione d’acquisto per Cathie Wood. La regina di Wall Street ha comprato oltre 1 milione di azioni dello sviluppatore di software per videogames attraverso i suoi fondi ARK. Nel dettaglio, ARK Innovation ha acquistato 884.587 azioni, ARK Autonomous Technology & Robotics 62.320 azioni, ARK Next Generation Internet 78,200 unità e ARK Space Exploration & Innovation 16.724 pezzi. In totale gli ETF hanno portato a casa 1.041.831 azioni di Unity che, al prezzo di chiusura dell’ultima seduta di Borsa a 32,82 dollari, corrispondevano a un valore di 34,1 milioni di dollari.

Il titolo della società di San Francisco è crollato ieri del 17,5%, portando la perdita da inizio anno al 77%. Unity ha abbassato la guidance per il 2022 riguardo i ricavi, adesso compresi tra 1,3 e 1,35 miliardi di dollari, mentre in precedenza le aspettative erano per un intervallo tra 1,35 e 1,425 miliardi di dollari.

 

Unity Software: una fusione non apprezzata dal mercato

L’accordo tra Unity Software e IronSource, la società di software globale che si concentra sullo sviluppo di tecnologie per la monetizzazione e la distribuzione di app, è stato quindi accolto male dal mercato. La fusione avrà un valore di 4,4 miliardi di dollari e implica che IronSource sarà interamente controllata da Unity attraverso lo scambio di ogni azione della società con 0,1089 azioni Unity. Alla fine dell’operazione, gli azionisti di quest’ultima possederanno circa il 74% dell’entità risultante dalla fusione. La valutazione che è stata data all’accordo rappresenta un premio del 74% rispetto al rapporto di cambio medio a 30 giorni delle azioni. In base alle previsioni delle due società, vi saranno utili rettificati per 1 miliardo di dollari entro la fine del 2024 e sinergie sugli utili annuali rettificati per il terzo anno per 300 milioni di dollari.

Cathie Wood quindi vede ottime opportunità per l’azienda di software, che quest’anno ha bruciato più di tre quarti di capitalizzazione a Wall Street, per effetto della tempesta che si è abbattuta sui titoli tecnologici. La stock picker mantiene fede alla sua filosofia d’investimento di puntare su tecnologia e innovazione, sebbene recentemente abbia riconosciuto di aver sottovalutato alcune cose. Tuttavia, fino a un mese fa ribadiva che l’inflazione avesse i giorni contati e che in un’ottica di medio-lungo periodo l’azzardo sull’high tech avrebbe avuto ritorni non paragonabili con altre tipologie di investimento. Quest’anno però i fondi ARKK hanno in pratica dimezzato il loro valore e questo, unito a un calo di oltre il 25% dello scorso anno, ha sterminato gran parte dei guadagni stellari del 2020.

 

AUTORE

Johnny Zotti

Johnny Zotti

Laureato in economia, con specializzazione in finanza. Appassionato di mercati finanziari, svolge la professione di trader dal 2009 investendo su tutti gli strumenti finanziari. Scrive quotidianamente articoli di economia, politica e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.