Volkswagen punta sulla Cina con Xpeng, l'analisi tecnica delle azioni - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Volkswagen punta sulla Cina con Xpeng, l’analisi tecnica delle azioni

Un operaio cinese posizione il logo VW su un auto prodotta in uno stabilimento Volkswagen in Cina

Volkswagen inizia a trarre vantaggi dall’alleanza con il partner cinese Xpeng. La casa tedesca ha annunciato di aver sviluppato una nuova architettura, la China Electrical Architecture (Cea) per auto elettriche e smart con il produttore asiatico, di cui lo scorso anno il colosso di Wolfsburg ha comprato una quota del 5% per circa 700 milioni di euro. La nuova architettura sviluppata con Xpeng dovrebbe aiutare Volkswagen a offrire veicoli elettrici più convenienti in Cina, ovvero nel mercato più grande per la casa tedesca. Secondo quanto è stato annunciato, quattro auto elettriche a marchio Volkswagen prodotte in Cina saranno assemblate sulla nuova piattaforma a partire dal 2026. “L’elevata redditività e il rapido ritmo di sviluppo sono cruciali per la nostra competitività nel dinamico contesto di mercato cinese” ha spiegato il capo di Volkswagen China, Ralf Brandstatter.

Con la nuova piattaforma i costi di produzione potrebbero essere ridotti del 40% rispetto alla piattaforma Meb sviluppata in Germania, riducendo il numero di unità di controllo. La nuova Cea utilizza un computer centrale e una struttura zonale per controllare tutta l’elettronica per ottenere funzioni come la guida autonoma. “Si tratta di un passo decisivo nel nostro sviluppo di veicoli intelligenti connessi specifici per la Cina e nell’accelerazione della nostra forte strategia In Cina, per la Cina“.

Volkswagen, che sta soffrendo la crescente concorrenza dei costruttori locali, vuole riconquistare le quote di mercato perse in Cina. Grazie alla partnership con Xpeng, le case automobilistiche hanno affermato che le loro economie di scala e la collaborazione tra piattaforme e software ridurranno i costi e ridurranno i tempi di sviluppo del 30%.

 

Azioni Volkswagen: quotazioni al ribasso verso il supporto a 130 euro

Quotate sul mercato tedesco Xetra, le azioni Volkswagen sembrano essere impostate al ribasso nel breve termine, nonostante la performance positiva registrata nella seduta di venerdì (+1,15%). Dopo un’apertura in linea con la chiusura precedente, infatti, le quotazioni hanno intrapreso fin da subito un andamento fortemente rialzista che le ha portate a realizzare un massimo sul livello 134,4, per poi ritracciare leggermente nel corso del pomeriggio andando a chiudere sul finale a quota 133,6.

Dopo il minimo toccato lo scorso 14 marzo sul livello 130,1, l’azione ha drasticamente invertito la propria rotta con un rally rialzista che ha raggiunto un massimo relativo a quota 152,5. Da quel momento, però, il movimento in corso ha nuovamente modificato la propria direzionalità iniziando a scendere con vigore annullando quasi tutto il guadagno degli ultimi due mesi. Ora le azioni Volkswagen si trovano nuovamente molto vicino al minimo di marzo e hanno buone probabilità di raggiungerlo a breve, anche in considerazione delle notevoli quantità di ordini in vendita. Ma poiché si tratta anche di un supporto molto importante, difficilmente verrà violato al primo tentativo, così come insegna l’analisi tecnica.

Lo scenario più accreditato, quindi, è quello che ipotizza un ulteriore ribasso nelle prossime giornate fino alla già citata soglia dei 130 euro per poi effettuare un rimbalzo che permetta ai corsi di raggiungere almeno l’area 138, dove transita la trendline discendente che ha accompagnato il calo nel mese di aprile.

Dal punto di vista operativo, pertanto, l’ingresso in posizioni long è consigliabile al superamento del livello 134,4 con target nell’intorno dei 138 euro, mentre le posizioni ribassiste potranno essere aperte solo alla violazione di quota 130,1 con obiettivo molto vicino al livello 126. L’impostazione algoritmica, infatti, vede i prezzi stazionare al di sotto dell’indicatore Supertrend mentre sia l’indicatore Parabolic Sar che la media mobile a 25 sono diventati ribassisti a metà aprile. Anche l’indicatore Macd ha appena incrociato il proprio Signal. Inoltre, è da segnalare come l’oscillatore RSI sia posizionato nell’area di “neutralità” vicino al livello 36.


L’andamento di breve termine del titolo VOLKSWAGEN

AUTORE

Picture of Alessandro Aldrovandi

Alessandro Aldrovandi

Alessandro Aldrovandi, trader specializzato nella negoziazione per conto proprio di futures, azioni ed ETF, italiani ed esteri, sia con strategie discrezionali che quantitative. È autore di alcune pubblicazioni sulle tecniche di trading, organizza periodicamente corsi di formazione ed è stato più volte relatore nei principali convegni dedicati alla finanza e agli investimenti sia in Italia che all’estero. Interviene spesso nelle trasmissioni televisive sul canale finanziario ClassCNBC e pubblica articoli per varie testate giornalistiche. Offre anche servizi di consulenza generica.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *