Antares Vision: mandato per rinegoziare debito, che fare con l’azione? - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Antares Vision: mandato per rinegoziare debito, che fare con l’azione?

L'immagine mostra due operaie che lavorano in un impianto indossando un caschetto giallo e uno blu

Antares Vision, società attiva nel settore del controllo qualità e tracciabilità dei prodotti, ha conferito l’incarico di financial advisor a Mediobanca per essere supportata nell’eventuale rinegoziazione dell’indebitamento obbligazionario e finanziario. Nel dettaglio, il mandato prevede l’analisi della situazione finanziaria del gruppo e il supporto nell’individuazione di una strategia di riorganizzazione e ottimizzazione della medesima.

La società ha comunicato che la posizione finanziaria netta preliminare del gruppo al 31 dicembre 2023 è pari a circa 101 milioni di euro; essa è superiore alle attese (90-95 milioni) per effetto del ritardo nell’incasso di alcuni crediti (attribuibili anche ai ricavi della società controllata statunitense Rfxcel) e del mancato perfezionamento di talune operazioni di factoring pro-soluto relative ad Antares Vision, originariamente previste entro la fine dell’esercizio 2023.

Il consiglio di amministrazione ha stimato che, adottando anche per il secondo semestre 2023 il medesimo approccio prudenziale usato nel budget 2024 nella contabilizzazione dei ricavi di Rfxcel, si genererebbe un impatto sull’margine operativo lordo del gruppo tale da non consentire, per tutti i finanziamenti e prestiti obbligazionari a medio-lungo termine, il raggiungimento della soglia minima di circa 29 milioni di euro di ebitda necessaria per garantire il rispetto dei covenant finanziari, tarati sul rapporto posizione finanziaria netta/ebitda. Al 31 dicembre 2023 i contratti di finanziamento a medio-lungo termine e prestiti obbligazionari di Antares Vision ammontavano a 146 milioni di euro, oltre a limitati affidamenti di firma e leasing finanziari. In astratto, il mancato rispetto dei covenant consentirebbe ai finanziatori di richiedere il rimborso anticipato. Al 31 dicembre 2023 la società può fare comunque affidamento per la normale operatività su una cassa disponibile di gruppo pari a circa 62 milioni di euro, che copre il fabbisogno operativo per l’intero esercizio 2024.

 

Azioni Antares Vision, quotazioni in fase laterale/ribassista

Quotate sul mercato Euronext Star Milan, le azioni Antares Vision sembrano essere impostato al ribasso nel breve termine. Dopo il minimo toccato lo scorso 16 gennaio sul livello 1,300, l’azione ha invertito la propria rotta con un vigoroso e repentino rimbalzo fino a raggiungere un massimo relativo in area 2 euro, diventata ora una importante resistenza. Da quel momento, infatti, i corsi hanno arrestato la propria salita dando origine a una perdurante congestione compresa tra quota 1,800 e 1,900, condita da una certa negatività (è possibile tracciare una trendline discendente vista la presenza di minimi decrescenti) e ridotta volatilità intraday (numerosi pattern assimilabili a “Doji”). Pur mancando attualmente direzionalità, il titolo risulta comunque essere interessante in previsione dell’uscita dal periodo di lateralità, qualunque sia il verso dell’operazione, quando avverrà.

Dal punto di vista operativo, pertanto, l’ingresso in posizioni long è consigliabile al superamento del livello 1,900 con target nell’intorno dei 2 euro, mentre le posizioni ribassiste potranno essere aperte solo alla violazione di quota 1,800 con obiettivo molto vicino al livello 1,700. L’impostazione algoritmica, comunque, vede i prezzi stazionare ancora al di sopra dell’indicatore Supertrend mentre sia l’indicatore Parabolic Sar che la media mobile a 25 sono diventati rialzisti il 23 gennaio. Anche l’indicatore Macd ha appena incrociato il proprio Signal. Inoltre, è da segnalare come l’oscillatore RSI sia posizionato nell’area di “neutralità” vicino al livello 51.


L’andamento di breve termine del titolo ANTARES VISION

AUTORE

Picture of Alessandro Aldrovandi

Alessandro Aldrovandi

Alessandro Aldrovandi, trader specializzato nella negoziazione per conto proprio di futures, azioni ed ETF, italiani ed esteri, sia con strategie discrezionali che quantitative. È autore di alcune pubblicazioni sulle tecniche di trading, organizza periodicamente corsi di formazione ed è stato più volte relatore nei principali convegni dedicati alla finanza e agli investimenti sia in Italia che all’estero. Interviene spesso nelle trasmissioni televisive sul canale finanziario ClassCNBC e pubblica articoli per varie testate giornalistiche. Offre anche servizi di consulenza generica.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *