Auto elettriche, il futuro passa per Pechino - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Auto elettriche, il futuro passa per Pechino

Nell'immagine, una colonnina per la ricarica elettrica degli autoveicoli e sullo sfondo, leggermente sfuocate, una donna che ricarica la sua auto

Il mercato delle auto elettriche potrebbe registrare un primo rallentamento nell’anno in corso ma la crescita rimarrà solida. Nel frattempo c’è chi guadagna quote di mercato e chi rischia di perdere lo scettro di maggior produttore mondiale. Ne hanno parlato gli analisti di Vontobel Certificati nella loro Newsletter settimanale (Clicca QUI per iscriverti).

 

I conti deludenti di Tesla (che rischia di uscire dall’esclusivo club delle “Magnifiche Sette” di Wall Street), l’abbandono del progetto della Apple Car e il rosso di 3 miliardi di dollari registrato nel 2023 dalla cinese NIO, rappresentano solo alcune delle notizie negative che nelle ultime sedute hanno pesato sul settore delle auto elettriche. Superata la fase pioneristica, il comparto sta incontrando più difficoltà del previsto per entrare nella dimensione “mainstream”.

Nel 2024 il mercato europeo si troverà a fronteggiare la riduzione dei sussidi in diversi mercati, negli Stati Uniti le vendite potrebbero risentire dell’incremento della polarizzazione politica in vista delle elezioni di novembre mentre il mercato più importante, quello cinese, deve fare i conti con un’economia ancora in fase di transizione post-pandemia.

Secondo le stime elaborate da BloombergNEF, nel 2024 a livello globale le vendite di veicoli elettrici e ibridi (EV) salirà del 21% (+33% nel 2023) con la quota di EV sul totale che dovrebbe attestarsi al 20% (dal 17% del 2023). Circa 6 EV su 10 saranno venduti in Cina, dove la CPCA (China Passenger Car Association) pronostica vendite in aumento del 25% (+36% nel 2023 e +96% di 12 mesi prima).

Detto di NIO, buone nuove per il mercato del Dragone arrivano Li Auto, che nel terzo trimestre ha visto le vendite quadruplicare rispetto a 12 mesi prima, e dallo sbarco in grande stile di Huawei con il brand Aito (che a febbraio è stato il marchio più venduto nell’ex Regno di mezzo). Attenzione anche a BYD, che nel 2024 dovrebbe consolidare il sorpasso ai danni di Tesla diventando il maggior venditore mondiale di auto 100% elettriche. Secondo quanto dichiarato dal direttore di BYD Europe, Michael Shu, la casa è stata contattata dal governo italiano per discutere l’ipotesi di un nuovo insediamento nel nostro Paese.

AUTORE

Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *