Azioni Generali: 2022 da record, titolo pronto a nuovi top? - Borsa&Finanza

Azioni Generali: 2022 da record, titolo pronto a nuovi top?

Azioni Generali: 2022 da record, titolo pronto a nuovi top?

I risultati di bilancio del 2022 comunicati prima dell’apertura dei mercati impattano positivamente sulle azioni Generali, con il titolo che è tra le migliori blue chip di Piazza Affari grazie a un rialzo superiore ai 4 punti percentuali e a volumi già pari alla media giornaliera mensile. Il Leone di Trieste ha chiuso l’anno passato con un utile netto in crescita del 2,3% a 2,91 miliardi di euro.  Da sottolineare che senza l’impatto degli investimenti russi, il risultato netto sarebbe stato pari a 3,066 miliardi di euro. Grazie all’ottima performance proveniente dai segmenti Vita, Danni e Holding il risultato operativo sale su livelli record a 6,5 miliardi di euro, in aumento di oltre l’11% se confrontato all’anno precedente. In questo contesto crescono dell’1,5%  i premi lordi che ammontano a 81,5 miliardi di euro, grazie all’andamento positivo del segmento Danni, in particolare nel non auto. Per quanto riguarda la raccolta netta Vita questa si attesta a 8,7 miliardi di euro, in discesa dai 12,73 miliardi di euro di un anno prima, mentre la raccolta netta delle linee unit-linked e puro rischio e malattia si attestano rispettivamente a 8,9 miliardi di euro e 5 miliardi di euro. In questo contesto il gruppo conferma una posizione di capitale estremamente solida, con il Solvency Ratio a 221% , rispetto al 227% che si era registrato nel 2021. Buone notizie arrivano dal dividendo in crescita del 8,4% e che sarà di 1,16 euro.

Per quanto riguarda l’outlook il Gruppo guidato da Philippe Donnet conferma gli obiettivi del Piano al 2024, che vede un tasso annuo composto di crescita dell’utile per azione nel periodo 2021-2024 tra il 6% e l’8%, un flusso di cassa netto superiore agli 8,5 miliardi di euro nel periodo 2022-2024 e distribuire agli azionisti nello stesso periodo dividendi cumulati per un ammontare compreso tra i 5,2 e i 5,6 miliardi di euro.

 

Azioni Assicurazioni Generali: analisi tecnica e strategie operative

Andiamo ora a vedere la reazione dell’azione a Piazza Affari. E’ una seduta all’insegna degli acquisti quella odierna per il titolo Generali, con i prezzi che si riportano sopra gli ex supporti persi nella giornata di ieri e situati sulla soglia dei 18 euro. Nel breve periodo le attese sono per una prosecuzione del recupero, che dovrebbe prima spingere i corsi a chiudere il gap-down lasciato aperto 24 ore fa in area 18,575 euro e successivamente andare a testare i top degli ultimi 11 mesi posti sugli 11,90-11,95 euro. L’eventuale superamento di queste aree resistenziali andrebbe a rimettere in moto il trend rialzista innescatosi nel mese di ottobre 2022, con nuovi obiettivi situati sui 19,35 euro e a seguire i 19,70-19,75 euro.

Al contrario un ritorno sotto i 18 euro potrebbero riportare l’azione a ritestare i minimi di ieri in area 17,45-17,50 euro. L’eventuale rottura di questi sostegni farebbe proseguire quella fase correttiva partita durante la scorsa settimana, con eventuali discese verso i 17 euro e successivamente in direzione dei minimi di dicembre 2022 in area 16,40-16,45 euro. Nel caso in cui anche questi sostegni non riuscissero ad arrestare la spinta ribassista, si avrebbe un ulteriore peggioramento della struttura grafica con possibili discese fin verso i 15,50 euro, che rappresentano gli ex massimi dello scorso agosto.

AUTORE

Pietro Origlia

Pietro Origlia

Pietro Origlia, trader indipendente, ha iniziato ad interessarsi dei mercati finanziari all'inizio del 2000, facendone poi una professione tra il 2005-2006. Specializzato nel trading multiday (azioni, valute e materie prime) opera essenzialmente sul mercato italiano. Ha partecipato a vari eventi e manifestazioni in qualità di relatore. Dal 2017 è anche Giornalista Pubblicista. Da gennaio 2022 è entrato a far parte della redazione di Borsa&Finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *