Nio: delude outlook del trimestre. Nuove vendite in arrivo?

Nio: delude outlook del trimestre. Nuove vendite in arrivo?

Nio: delude outlook del trimestre. Nuove vendite in arrivo?

Si prospetta una giornata difficile a Wall Street per il titolo Nio, casa automobilistica cinese specializzata nella progettazione e sviluppo di veicoli elettrici; infatti dopo aver sofferto per quasi tutto il 2021, per il forte aumento delle materie prime in scia ad una carenza degli approvvigionamenti, il titolo ora potrebbe pagare la view sul trimestre in corso.

Dopo che negli ultimi giorni è stato lanciato l’ET7, che rappresenta il primo lotto della berlina premium, la società ha comunicato che le entrate del trimestre in corso saranno poste tra gli 1,51 e gli 1,57 miliardi di dollari in ribasso rispetto alle attese che erano a 1,66 miliardi di dollari. Il gruppo ha rilasciato anche gli utili per azione che hanno toccato -1,07 rispetto ad attese a -0,8792. Inoltre per quanto riguarda le consegne del primo trimestre queste sono viste tra i 25.000 e i 26.000 veicoli contro aspettative che erano vicine alle 28.000 unità. Questi numeri rappresentano un rallentamento rispetto all’anno passato che aveva visto 91.429 veicoli consegnati più che raddoppiati in confronto al 2020.

 

Azioni NIO: analisi tecnica e strategie operative

Andiamo a vedere cosa ora ci suggerisce nel breve termine l’analisi grafica delle azioni NIO.Il rimbalzo innescatosi il 15 marzo dalla soglia dei 13 dollari, non ha al momento modificato quel trend ribassista che ha contrassegnato l’intero 2021 e che partito dai 64 dollari ha fatto perdere il titolo oltre i 70% del suo valore. Nel breve termine sarà solo con il superamento delle prime resistenze poste in area 23,25-23,35 dollari, che il titolo Nio darebbe seguito al rimbalzo con primi target sui 26,40 euro e a seguire la ricopertura del gap ribassista lasciato aperto il 24 gennaio 2022 nei pressi dei 27,22 dollari.

Solo dinanzi ad un eventuale superamento di quest’ultimi livelli che si avrebbe un segnale di rafforzamento del quadro grafico generale con possibile estensione degli acquisti in direzione dei 33,80 dollari. Al contrario discese sotto i minimi settimanali posti in area 19,40 dollari farebbero riprendere il downtrend che avrebbe un primo target sui 16,80 dollari e a seguire 15,35 dollari dove verrebbe chiuso il gap up lasciato aperto il 16 marzo 2022. L’eventuale rottura anche di quest’ultimo sostegno spingerebbe il titolo Nio a rivedere i suoi minimi di periodo situati sui 13 dollari.

 

Post correlati

IPO: FCA propone nuove regole per attrarre fintech e startup

Nvidia: delude l’outlook dei prossimi mesi. Nuovi target al ribasso?

Apple: la produzione di iPhone verrà ridotta quest’anno

Cina: per il Governo obiettivo crescita a forte rischio

Unicredit studia uscita da Russia, cosa fare con le azioni in Borsa?

Lascia un commento