Azioni OVS: l'analisi tecnica dopo il forte ribasso di ieri - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Azioni OVS: l’analisi tecnica dopo il forte ribasso di ieri

Un negozio OVS all'interno di un centro commerciale

OVS ha comunicato di aver acquistato su Euronext Milan, nel periodo compreso tra il 27 maggio e il 31 maggio 2024, un totale di 126.934 azioni ordinarie (pari allo 0,044% del capitale sociale) a un prezzo medio unitario di 2,6991 euro, per un valore complessivo di 342.603,61 euro. Le operazioni rientrano nell’autorizzazione all’acquisto di azioni proprie deliberata dall’Assemblea degli azionisti il 24 gennaio 2024, in linea con il programma avviato il 5 febbraio 2024. Gli acquisti sono stati effettuati tramite l’intermediario Equita SIM. Al 31 maggio 2024, OVS possedeva un totale di 39.302.900 azioni proprie, corrispondenti al 13,5097% del capitale sociale.

 

Azioni OVS: quotazioni alle prese con il Supertrend sul livello 2,624

Le azioni OVS sembrano essere impostate al ribasso nel breve termine, anche grazie alla performance  negativa registrata nella seduta di ieri (-5,02%). Dopo un’apertura al di sopra della chiusura precedente, infatti, le quotazioni hanno intrapreso fin da subito un andamento fortemente ribassista che le ha portate a realizzare un minimo sul livello 2,624.

Dopo il minimo toccato lo scorso 17 aprile a 2,138 euro, l’azione ha drasticamente invertito la rotta con un perdurante movimento rialzista, posizionandosi sempre al di sopra di una lineare trendline ascendente, senza effettuare alcun ritracciamento degno di nota. Il tutto fino all’inizio del mese di giugno, quando i corsi hanno trovato un ostacolo in area 2,890, realizzando una configurazione di triplo massimo indicante un’imminente inversione di tendenza.

Da quel momento le quotazioni hanno cominciato a lateralizzare senza mai scendere sotto la soglia dei 2,760, cosa che è  avvenuta ieri con un improvviso spike ribassista che ha portato i prezzi a toccare l’indicatore Supertrend sul livello 2,624.

Dal punto di vista operativo, pertanto, l’ingresso in posizioni long è consigliabile al superamento del livello 2,860 con target nell’intorno dei 2,946 euro, mentre le posizioni ribassiste potranno essere aperte solo alla violazione di quota 2,624 con obiettivo molto vicino al livello 2,544. L’impostazione algoritmica, infatti, vede i prezzi stazionare al di sotto sia dell’indicatore Parabolic Sar che della media mobile a 25. Anche l’indicatore Macd ha appena incrociato il proprio Signal. Inoltre è da segnalare come l’oscillatore RSI sia posizionato nell’area di neutralità vicino al livello 56.


L’andamento di breve termine del titolo OVS

AUTORE

Picture of Alessandro Aldrovandi

Alessandro Aldrovandi

Alessandro Aldrovandi, trader specializzato nella negoziazione per conto proprio di futures, azioni ed ETF, italiani ed esteri, sia con strategie discrezionali che quantitative. È autore di alcune pubblicazioni sulle tecniche di trading, organizza periodicamente corsi di formazione ed è stato più volte relatore nei principali convegni dedicati alla finanza e agli investimenti sia in Italia che all’estero. Interviene spesso nelle trasmissioni televisive sul canale finanziario ClassCNBC e pubblica articoli per varie testate giornalistiche. Offre anche servizi di consulenza generica.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *