Banca d’Italia: ecco chi sono gli azionisti

Banca d’Italia: ecco chi sono gli azionisti

Banca d’Italia: ecco chi sono gli azionisti

Chi sono gli azionisti di Banca d’Italia? Da molto tempo si discute su chi siano i proprietari di Bankitalia, tema caldo soprattutto qualche anno fa quando si dibatteva circa la permanenza o meno dell’Italia nell’Unione Europea. Allora una delle condizioni che si reputavano fondamentali per eseguire un passo importante come l’uscita dall’UE era quello di riappropriarsi da parte dello Stato della Banca d’Italia nel ruolo di emittente di cartamoneta per finanziare il debito pubblico e metterlo al riparo dalle speculazioni dei mercati finanziari.

Nel corso degli ultimi decenni il ruolo delle Banche nazionali è cambiato molto, proprio come diretta conseguenza di quel processo di integrazione che ha portato alla nascita dell’euro e di un organismo centrale delegato a gestire la politica monetaria dell’area euro. Oggi le Banche nazionali che fanno parte dell’Eurosistema non possono più stampare moneta, ruolo riservato in esclusiva alla BCE. Quindi affinché Bankitalia possa creare denaro come faceva un tempo con la lira è necessario che l’Italia si sganci dall’UE e l’istituto nazionale si metta al servizio dello Stato. 

 

Bankitalia: il divorzio dal Tesoro

Ma chi sono gli azionisti di Banca d’Italia? Le cose sono molto più complicate di quanto si possa immaginare. Per capire di più su quale sia la situazione giuridica dell’istituto monetario italiano al cospetto dello Stato bisogna fare un salto indietro nel tempo, al 12 febbraio 1981. Quella fu una data storica, in quanto la Banca d’Italia smise di essere la banca del Tesoro e  prestatore di ultima istanza per il debito pubblico. Fu in quel giorno che di fatto lo Stato perse la sua sovranità monetaria. In una lettera del Ministro dell’Economia Beniamino Andreatta al Governatore di Bankitalia Carlo Azeglio Ciampi veniva espressa l’intenzione di voler separare i due istituti e rendere via Nazionale un soggetto indipendente, lontano dalle ingerenze della politica. Dopo il botta e risposta che ne seguì, la decisione venne formalizzata nel luglio dello stesso anno. La transizione fu completata undici anni più tardi con il Trattato di Maastricht, dove venne esclusa qualsiasi facilitazione creditizia agli Stati membri dell’UE da parte della BCE e delle Banche nazionali.

 

Banca d’Italia: un istituto di diritto pubblico

Chiarito che la Banca d’Italia è un organismo privato indipendente dallo Stato, quale funzione esercita? Innanzitutto va precisata una cosa: Bankitalia è un istituto di diritto pubblico come stabilito dalla legge bancaria del 1936. Questo non significa che sia una banca di proprietà pubblica. Un istituto di diritto pubblico infatti esercita delle funzioni nell’interesse della collettività, ma non necessariamente deve essere dello Stato. 

Come precisato dal sito della Banca, quest’ultima persegue finalità d’interesse generale nel settore monetario e finanziario, quali la stabilità dei prezzi in conformità degli obiettivi dell’Eurosistema, nonché la stabilità e l’efficienza del sistema finanziario, in attuazione dell’art.47 della Costituzione che tutela il risparmio pubblico. Come istituto di diritto pubblico, pertanto, la Banca d’Italia non segue le stesse regole di funzionamento di una normale società per azioni: lo statuto prevede che il numero dei voti in Assemblea non sia proporzionale al numero delle azioni possedute dai soci. Con tale status giuridico, viene esclusa la possibilità di fallimento di Bankitalia.

 

Banca d’Italia: chi sono gli azionisti e quante quote possiedono

Ma se lo Stato non è il proprietario di Bankitalia, chi sono allora gli azionisti di Banca d’Italia? Con lo scopo di preservare l’indipendenza dal potere politico, l’ordinamento italiano stabilisce che l’istituto nazionale può essere partecipato solamente da banche e assicurazioni aventi sede in Italia, fondazioni, enti e istituti di previdenza e assicurativa con sede in Italia e fondi pensione. 

Questo però ha scatenato parecchie polemiche in merito a possibili conflitti d’interesse tra controllato e controllore, essendo che la Banca d’Italia vigila proprio su soggetti come le banche. Il Consiglio Superiore di Palazzo Koch è eletto dai partecipanti al capitale e svolge funzioni amministrative, oltre a contribuire al processo di nomina del Governatore. Al riguardo il Decreto Legge del 30 novembre 2013 n.133, stabilisce all’art.5 che il Consiglio Superiore, insieme all’Assemblea dei Partecipanti, non può esercitare attività di ingerenza con le funzioni pubbliche del Governatore.

Dal 2014 ogni socio può avere un limite del 3% della quota di partecipazione; per la parte eccedente non vi è diritto di voto né dei dividendi. Il capitale della Banca d’Italia è di 7,5 miliardi di euro, rappresentato da quote nominative di partecipazione il cui valore nominale, determinato per legge, è di euro 25.000 ciascuna. Andiamo dunque a vedere quali sono gli azionisti di Banca d’Italia e vediamo nel dettaglio come sono suddivise le 300.000 quote del capitale di Bankitalia tra i 178 soci. La lista è aggiornata al 25 aprile 2022.

 

  1.  UniCredit S.p.A. 15.000
  2.  Cassa Nazionale di Previdenza ed Assistenza per gli Ingegneri ed Architetti Liberi Professionisti – INARCASSA 14.800
  3.  Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza dei Medici e degli Odontoiatri – Fondazione ENPAM 14.800
  4.  Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza Forense 14.800
  5.  Intesa Sanpaolo S.p.A. 14.736
  6.  Cassa Naz. Previdenza Assistenza Dottori Commercialisti – CNPADC 11.000
  7.  ICCREA Banca S.p.A. 9.367
  8.  Banca Carige S.p.A. – Cassa di Risparmio di Genova e Imperia 9.000
  9.  Generali Italia S.p.A. 9.000
  10.  Istituto Nazionale della Previdenza Sociale 9.000
  11.  Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro 9.000
  12.  Cassa di Sovvenzioni e Risparmio fra il personale della Banca d’Italia S.c.p.a.r.l. 9.000
  13.  Cassa di Risparmio di Asti S.p.A. 9.000
  14.  Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. 8.500
  15.  Ente Nazionale di Previdenza per gli Addetti e gli Impiegati in Agricoltura – Fondazione E.N.P.A.I.A. 8.280
  16.  Crédit Agricole Italia S.p.A. 8.181
  17.  Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. 7.500
  18.  Fondazione CARIPLO 6.000
  19.  UnipolSai Assicurazioni S.p.A. 6.000
  20.  Fondo Pensione Fondenergia 5.080
  21.  BFF Bank S.p.A. 5.000
  22.  Istituto per il Credito Sportivo 4.800
  23.  Banco BPM S.p.A. 4.541
  24.  Fondo pensione personale Unicredit 4.000
  25.  EPPI – Enti di Previdenza dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati 4.000
  26.  Fondo Pensione a contribuzione definita Gruppo Intesa Sanpaolo 3.640
  27.  Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza per i Consulenti del lavoro 3.600
  28.  Compagnia di San Paolo 3.000
  29.  Cassa Nazionale di Previdenza ed Assistenza a favore dei Ragionieri e Periti Commerciali 2.120
  30.  La Cassa di Ravenna S.p.A. 2.040
  31.  FASC – Fondo Nazionale di Previdenza per i Lavoratori delle Imprese di Spedizione Corrieri e delle Agenzie Marittime Raccomandatarie e Mediatori Marittimi 2.000
  32.  Banca Popolare dell’Alto Adige 2.000
  33.  Banca IFIS S.p.A. 2.000
  34.  Banca Popolare di Puglia e Basilicata 2.000
  35.  Fondazione Pisa 1.600
  36.  Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza della Professione infermieristica (ENPAPI) 1.600
  37.  Fondazione Pescarabruzzo 1.400
  38.  Fondazione Cassa di Risparmio di Parma e Monte di Credito su Pegno di Busseto 1.400
  39.  Fondo pensione personale CARIPLO 1.200
  40.  Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo 1.200
  41.  Fondo Pensione per gli Agenti Professionisti di Assicurazione 1.200
  42.  Banca di Verona e Vicenza – Credito Cooperativo – Società Cooperativa 1.200
  43.  Cassa Raiffeisen Brunico S.c. 1.100
  44.  CNP Unicredit Vita S.p.A. 1.040
  45.  Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi 1.000
  46.  Cassa Centrale Raiffeisen dell’ Alto Adige SpA 1.000
  47.  Fondazione Banca del Monte di Lombardia 1.000
  48.  Credito Emiliano S.p.A. 900
  49.  Cassa Rurale e Artigiana di Cantù 800
  50.  BCC di Carate Brianza 800
  51.  Mediocredito Trentino Alto Adige S.p.A. 800
  52.  Fondo pensione FOPDIRE 800
  53.  Fondo pensione FONDOPOSTE 800
  54.  Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna 786
  55.  BPER Banca S.p.A. 763
  56.  Cassa di Risparmio di Fossano S.p.A. 750
  57.  Banca Popolare Pugliese S.c.p.a. 738
  58.  Fondo pensione a Prestazione definita del Gruppo Intesa Sanpaolo (fino al 31.12.2018 Fondo Pensione complementare per il Personale del Banco di Napoli) 600
  59.  Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia 600
  60.  Fondazione Piacenza e Vigevano 600
  61.  Banca di Credito Cooperativo di Roma S.c. 600
  62.  Banca Valsabbina S.c.p.a. 600
  63.  Banca di Piacenza S.c.p.a. 600
  64.  Fondazione CARITRO 600
  65.  Banca Passadore & C. S.p.A. 600
  66.  ENPAB – Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza a favore dei Biologi 600
  67.  Cassa Raiffeisen Tures Aurina S.c. 600
  68.  Cassa Raiffeisen Wipptal S.c. 600
  69.  Cassa Raiffeisen Lana S.c. 600
  70.  Banca del Piemonte S.p.A. 600
  71.  Fondazione MPS 600
  72.  Fondazione Varrone Cassa di Risparmio di Rieti 600
  73.  Cassa di Risparmio di Fermo S.p.A. 600
  74.  Cassa di Risparmio di Volterra S.p.A. 594
  75.  Società Reale Mutua di Assicurazioni 500
  76.  Fondazione Cassa di Risparmio di Reggio Emilia Pietro Manodori 500
  77.  Cassa Raiffeisen Bassa Venosta S.c. 500
  78.  Cassa Raiffeisen Prato-Tubre S.c. 480
  79.  Cassa Raiffeisen Merano S.c. 480
  80.  Cassa Raiffeisen Schlern-Rosengarten S.c. 420
  81.  ChiantiBanca Credito Cooperativo S.c. 400
  82.  Banco di Desio e della Brianza S.p.A. 400
  83.  Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza per gli Psicologi – ENPAP 400
  84.  Eurovita S.p.A. 400
  85.  CNP Vita Assicura S.p.A. (già Aviva S.p.A.) 400
  86.  Banco Fiorentino 400
  87.  Banca del Veneto Centrale C.c. 400
  88.  Banca Popolare del Cassinate S.c.p.a. 400
  89.  Fondazione Puglia 400
  90.  Fondazione Cassa di Risparmio di Biella 400
  91.  Cassa Raiffeisen Bassa Atesina S.c. 400
  92.  Cassa Raiffeisen Castelrotto – Ortisei S.c. 400
  93.  Cassa Raiffeisen Etschtal S.c. 400
  94.  Cassa Raiffeisen Val Passiria S.c. 400
  95.  Cassa Raiffeisen Valle d’Isarco S.c. 400
  96.  Cassa Raiffeisen di Lagundo S.c. 400
  97.  Cassa Raiffeisen Oltradige S.c. 400
  98.  Vivibanca S.p.A. 400
  99.  Cassa di Risparmio di Bolzano S.p.A. 377
  100.  Banca Prealpi San Biagio 350
  101.  Banca di Credito Cooperativo di Lezzeno S.c. 340
  102.  Cassa Raiffeisen Silandro S.c. 320
  103.  Banca Cambiano 1884 S.p.A. 300
  104.  Banca di Credito Popolare S.c.p.a. 300
  105.  Banca Agricola Popolare di Ragusa 300
  106.  Fondazione Cassa di Risparmio della provincia dell’Aquila 300
  107.  Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli 300
  108.  Banca Patrimoni Sella & C. S.p.A. 280
  109.  Banca delle Terre Venete – Credito Cooperativo S.C. 280
  110.  Intesa Sanpaolo Vita S.p.A. 264
  111.  Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra 260
  112.  Cassa Rurale di Bolzano 250
  113.  Fondazione Cassa di Risparmio di Saluzzo 240
  114.  Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia 240
  115.  Cassa Raiffeisen Val Gardena S.c. 240
  116.  Cassa Raiffeisen Parcines S.c. 240
  117.  Cassa Raiffeisen Ultimo-San Pancrazio-Lauregno S.c. 240
  118.  Cassa Raiffeisen Tirolo S.c. 240
  119.  Cassa Rurale di Salorno S.c. 240
  120.  Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna 240
  121.  Cassa di Risparmio di Orvieto S.p.A. 237
  122.  Cassa Raiffeisen di Lasa S.c. 220
  123.  Banca Cassa di Risparmio di Savigliano S.p.A. 200
  124.  Banca Sistema S.p.A. 200
  125.  Fondo previdenziale Cassa di Risparmio di Firenze 200
  126.  Allianz S.p.A. 200
  127.  Fondazione Livorno 200
  128.  Fondazione Cassa di Risparmio di Fossano 200
  129.  Fondazione Nazionale delle Comunicazioni 200
  130.  Fondazione Cassa di Risparmio di Fabriano e Cupramontana 200
  131.  BCC di Alba 200
  132.  Banca Tema – C.c. 200
  133.  BVR – Banche Venete Riunite C.c. 200
  134.  Cassa Raiffeisen Marlengo S.c. 200
  135.  Cassa Raiffeisen Val Badia S.c. 200
  136.  Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo 200
  137.  Banca Popolare di Vicenza S.c.p.A., in lca 177
  138.  Veneto Banca S.c.p.a., in lca 160
  139.  BCC dei Colli Albani 160
  140.  Fondazione Carige 143
  141.  Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara 140
  142.  Cassa Raiffeisen Monguelfo-Casies-Tesido S.c. 140
  143.  Valpolicella Benaco Banca CC 133
  144.  Banca Popolare di Bari S.p.A. 123
  145.  Banca Sella Holding S.p.A. 120
  146.  Fondazione Cassa di Risparmio di Fano (CARIFANO) 120
  147.  Fondazione Monteparma 120
  148.  Cassa Raiffeisen Alta Venosta S.c. 120
  149.  Cassa Raiffeisen Val Sarentino S.c. 120
  150.  Cassa Raiffeisen di Vandoies S.c. 120
  151.  Banca Popolare di Lajatico S.c.p.a. 100
  152.  Fondazione Tercas 100
  153.  Banca Popolare Sant’Angelo 100
  154.  Cassa Raiffeisen Funes Soc. Coop. 100
  155.  Cassa Raiffeisen Nova Ponente-Aldino S.c. 100
  156.  Cassa Raiffeisen Tesimo S.c. 90
  157.  Allianz Viva S.p.A. (già Aviva Italia S.p.A) 80
  158.  Fondazione cassa di Risparmio di Savigliano 80
  159.  Cassa Rurale e Artigianale di Paliano 80
  160.  Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno 80
  161.  Cassa Raiffeisen Laces S.c. 80
  162.  Cassa Raiffeisen di Villabassa S.c. 80
  163.  Prader Bank S.p.a. 80
  164.  Fondazione Cassa di Risparmio di Viterbo – CARIVIT 60
  165.  Fondazione dei Monti Uniti di Foggia 60
  166.  Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria 60
  167.  CNP Vita Assicurazione S.p.A. (già Aviva Life S.p.A.) 56
  168.  Banca Popolare di Fondi 50
  169.  Banca Popolare di Cortona S.c.p.A. 50
  170.  Cassa Raiffeisen Campo di Trens S.c. 50
  171.  Fondo Pensione Nazionale per il personale delle BCC/CRA 40
  172.  Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto 40
  173.  Imprebanca S.p.A. 40
  174.  BCC di Bellegra S.. 40
  175.  Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana 32
  176.  Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo 20
  177.  Fondazione Banca del Monte di Lucca 20
  178.  Banca del Monte di Lucca S.p.A 2

 

AUTORE

Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.