Ennio Doris: morto il fondatore di Banca Mediolanum - Borsa e Finanza

Ennio Doris: morto il fondatore di Banca Mediolanum

Morto Ennio Doris

Il mondo della finanza è in lutto oggi per la notizia della morte di Ennio Doris, fondatore e presidente onorario di Banca Mediolanum. Lo annunciano la moglie Lina Tombolato e i figli Sara e Masimo che chiedono di mantenere uno stretto riserbo. I dipendenti e i collaboratori del gruppo si stringono alla famiglia Doris e rendono omaggio a Ennio, grande uomo e straordinario imprenditore. Anche il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi saluta l’amico di una vita scomparso a 81 anni: “Un uomo generoso, altruista, sempre attento agli altri e sempre vicino a chi ne aveva bisogno”.

 

Ennio Doris: una vita al servizio della finanza e delle persone

Ennio Doris era nato a Tombolo (Padova) il 3 luglio del 1940. Per più di 40 anni è stato protagonista dell’alta finanza fondando Banca Mediolanum, una delle più importanti realtà bancarie presenti in Italia, Spagna, Germani e Irlanda. Sposato con Lina Tombolato da 55 anni, Doris lascia i figli Massimo e Sara e 7 nipoti: Agnese, Alberto, Anna, Aqua, Davide, Luna Chiara e Sara Viola. Dal 1996 è stato amministratore delegato della holding Mediolanum fino al 2015, anno della fusione per incorporazione in Banca Mediolanum. Dal 2000 al 2012 Doris è stato consigliere di amministrazione di Mediobanca e di Banca Esperia. Fino allo scorso 3 novembre, Doris ha ricoperto la carica di presidente di Banca Mediolanum, per diventare presidente onorario a seguito di una delibera assembleare.

Banca Mediolanum nacque da un incontro nel 1982 a Portofino tra Ennio Doris e Silvio Berlusconi. Inizialmente Doris aveva fondato Programma Italia, la prima rete di consulenti globali nel settore del risparmio, con l’obiettivo di diventare un punto di riferimento per le famiglie italiane. Tre anni dopo nasce i due imprenditori danno vita a Mediolanum Spa, la holding a capo di tutte le società del gruppo. La quotazione in borsa arriva nel nel 1996 e come primo traguardo nel 1998 arriva l’ingresso nell’indice Mib30, paniere che allora conteneva le società a maggior capitalizzazione.

 

Ennio Doris: i figli hanno seguito le sue orme

Il fondatore e presidente della Banca Mediolanum aveva lasciato il suo incarico solo pochi mesi prima della sua morte ai figli Massimo Antonio Doris e Annalisa Sara Doris. Entrambi infatti hanno seguito le orme del padre, impegnandosi nel settore finanziario. Il figlio Massimo, laureato in Scienze Politiche presso l’Università di Milano è da anni amministratore delegato di Banca Mediolanum. Spostato con Cinzia Alfonsi e con i due figlli SLberto e Anna. La sorella Annalisa invece, anch’essa laureata in Scienze Politiche si è concentrata sulla Fondazione Mediolanum della quale è presidente esecutivo. Sposata con Oscar di Montigny hanno ben 5 figli. Il marito, milanese, fa anche lui parte del gruppo fondato da Doris, infatti è il presidente di Flowe e Value Strategy Officer di Banca Mediolanum. Inoltre Oscar di Montigny è Amministratore Delegato di Mediolanum Comunicazione ed è un possible candidato a sindaco del centrodestra a Milano.

 

Ennio Doris: il rimborso ai clienti dopo il crac Lehman

Alberto Nagel, amministratore delegato di mediobanca, racconta di Ennio Doris: “Quando nel 2008 fallì Lehman Brothers lui decise subito di rimborsare i propri clienti e lo fece mettendo mano al suo portafoglio”. Questa cos non era mai successa in ambito finanziario, specialmente durante la crisi dei mutui subprime del 2008 che portò al crollo dei principali titoli mondiali. Ennio Doris avrebbe potuto fare come altri e limitarsi a registrare le perdite a carico dell’azienda, ma ritenne opportuno che la proprietà dovesse contribuire. La fiducia dei clienti veniva prima di tutto per il fondatore di Mediolanum, facendo qualcosa mai vista prima, mostrando solidarietà nei confronti degli 11.000 clienti incappati nella vicenda.

 

Banca Mediolanum: vediamo come il titolo ha reagito in Borsa

Nonostante la notizia sconfortante per tutto il gruppo Mediolanum, il titolo sembra invece non averne risentito. Da inizio anno il titolo di banca Mediolanum ha visto un trend rialzista che sembra non volersi fermare. Da febbraio 2021 infatti il titolo ad oggi porta un aumento del +35%, confermando la fiducia degli investitori nella solidità del gruppo. Nella giornata di oggi i mercati hanno reagito a questa perdita con un aumento del titolo di oltre il +3% e non sembra volersi fermare, aprendo la giornata di contrattazioni con un gap al rialzo. Tutto ciò a testimonianza forse di come questa volta gli investitori vogliano dimostrare il loro affetto verso il fondatore Ennio Doris e tutto il gruppo di Banca Mediolanum.

I funerali di Ennio Doris saranno celebrati sabato 27 novembre 2021 alle 14:30 presso la Chiesa Parrocchiale di Sant’Andrea Apostolo a Tombolo, Padova. La camera ardente sarà aperta presso Palazzo Archimede Milano 3 City, Basiglio, Milano, il 25 novembre dalle 15:00 alle 19:00 e il 26 novembre dalle 8:00 alle 12:00.

 

 

AUTORE

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.