Bitcoin a 23.000 dollari, è iniziato un nuovo mercato rialzista? - Borsa&Finanza

Bitcoin a 23.000 dollari, è iniziato un nuovo mercato rialzista?

Bitcoin a 23.000 dollari, è iniziato un nuovo mercato rialzista?

Il mercato delle criptovalute sembra essersi lasciato alle spalle il fallimento di Genesis ed è tornato a salire negli ultimi giorni, con Bitcoin che ha riagguantato quota 23.000 dollari per la prima volta negli ultimi cinque mesi. Adesso i prezzi della principale valuta digitale sono tornati al livello in cui si trovavano prima del default di FTX a novembre, evento che ha innescato l’ultimo dei numerosi shock del 2022 nel mercato crittografico.

Il cammino di Bitcoin è stato simile a quello delle azioni anche in queste prime settimane del 2023, dopo che lo scorso anno si è consolidata una correlazione molto forte tra le due tipologie di asset. “Bitcoin ha una forte correlazione positiva con i fattori di propensione al rischio e si è mosso al rialzo man mano che i mercati azionari hanno segnato maggiori guadagni”, ha affermato Naeem Aslam, analista del broker AvaTrade. Questo significa che il contesto macroeconomico sta determinando la marcia delle attività di rischio. La discesa dell’inflazione e la prospettiva che le Banche centrali allentino la presa sul rialzo dei tassi d’interesse ha trasmesso fiducia agli investitori che hanno aumentato la loro esposizione. Di conseguenza, Bitcoin è salito di oltre il 30% in due settimane.

 

Bitcoin: cosa aspettarsi adesso?

Tutti ora si stanno interrogando se finalmente la più grande criptovaluta abbia definitivamente invertito la rotta e sia entrata in un mercato rialzista. Aslam avverte che nel rally qualche crepa comincia a emergere, con i trader che “questa settimana potrebbero ritirarsi dal sostenere gli asset più rischiosi”. Tra l’altro, osserva l’esperto, “i commenti dei funzionari della Federal Reserve hanno indicato che la Banca Ccntrale non sembra avere fretta di porre fine alla sua politica monetaria ultra-aggressiva”.

Più ottimista risulta essere Alex Kuptsikevich, analista del broker FxPro, secondo cui i livelli di analisi tecnica del mercato indicano la forza delle criptovalute. “Bitcoin ha avviato un nuovo mercato rialzista e si sta dirigendo verso 24.800 dollari, dove si concentrano la media mobile psicologicamente importante a 200 settimane e il livello di Fibonacci del 161,8% dello slancio dai minimi di dicembre”, ha detto.

Della stessa opinione è Yuya Hasegawa, analista dell’exchange Bitbank, che osserva come gli indicatori di tendenza di Bitcoin stiano segnalando una forte tendenza al rialzo. “Sembra che il prezzo stia guardando al suo massimo di agosto a 25.200 dollari”, ha riferito. Tuttavia l’esperto ravvisa un fattore di negatività, con l’indice di forza relativa (RSI) di Bitcoin che sta cominciando a scivolare verso il basso. “Questo non è un buon segno per l’attuale tendenza dei prezzi”, ha sottolineato Hasegawa. “Bitcoin potrebbe testare il suo massimo di agosto ed essere supportato al livello 20.000/21.000 dollari ma, con la divergenza RSI e un paio di trimestrali Big Tech in vista questa settimana, potrebbe diventare piuttosto instabile”, ha aggiunto.

Ad ogni modo, anche se Bitcoin dovesse arrivare nei paraggi di quota 25.000 dollari, per Kuptsikevich e Hasegawa sarebbe difficile spingersi nel breve termine fino a 30.000 dollari, livello a cui molti trader oggi stanno guardando. Quella sarebbe una soglia chiave da testare, perché proprio da lì partì l’ondata di vendite conseguente all’implosione della stablecoin TerraUSD, a cui poi seguirono i fallimenti a catena di vari attori dell’industria crittografica. “Il mercato potrebbe aver bisogno di una lunga ricarica e consolidamento prima che inizi una nuova ondata di rialzi”, ha detto Kuptsikevich.

AUTORE

Johnny Zotti

Johnny Zotti

Laureato in economia, con specializzazione in finanza. Appassionato di mercati finanziari, svolge la professione di trader dal 2009 investendo su tutti gli strumenti finanziari. Scrive quotidianamente articoli di economia, politica e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *