Bitcoin verso 37.000 dollari, si avvicina l'approvazione dell'ETF spot - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Bitcoin verso 37.000 dollari, si avvicina l’approvazione dell’ETF spot

Bitcoin verso 37.000 dollari, si avvicina l'approvazione dell'ETF spot

Dopo 18 mesi Bitcoin torna a lambire quota 37.000 dollari. È dal 6 maggio 2022 che la principale criptovaluta non vede la soglia, ossia da prima che l’implosione della stablecoin TerraUSD scatenasse una grandinata di vendite nei mercati crittografici. Nelle ultime 24 ore le quotazioni di Bitcoin sono balzate fino a 36.856 dollari sull’attesa che la Securities and Exchange Commission approvi per la prima volta un ETF spot basato sulla moneta virtuale. Finora l’autorità americana ha dato il via libera solamente agli ETF future che hanno come sottostante Bitcoin, in quanto ritenuti più al riparo da frodi e manipolazioni in quanto quotati su un mercato regolamentato.

Il quadro è cambiato dopo la presentazione della domanda per ETF spot da parte di BlackRock e di altri importanti gestori come Fidelity e Invesco. Alcuni aspetti su cui la SEC ha sempre puntato i piedi sono stati corretti. Inoltre, la rinuncia del regolatore finanziario americano a presentare ricorso dopo la sconfitta in tribunale contro Grayscale, in merito alla conversione del fondo comune del gestore in ETF, ha rappresentato un ulteriore segnale di ammorbidimento della SEC.

Oggi si è apre una finestra di almeno otto giorni per l’authority per “emettere teoricamente ordini di approvazione“, si legge in una nota degli analisti di Bloomberg Intelligence James Seyffart ed Eric Balchunas. “Anche se le approvazioni non arriveranno questo mese, crediamo comunque che ci sia una probabilità del 90% di approvazione entro il 10 gennaio” hanno scritto.

 

Bitcoin: ecco perché i prezzi potrebbero salire ancora

Non c’è solo l’ottimismo per la decisione della SEC a fare da catalizzatore al rally di Bitcoin in questi giorni. La scorsa settimana il fondatore di FTX, Sam Bankman-Fried è stato dichiarato colpevole dalla giuria di Manhattan per il fallimento della società crittografica e ora si attende una dura condanna. Ciò potrebbe essere percepito dal mercato come un modo per ripulire il settore. Anche una Federal Reserve che sembra più accomodante rispetto a qualche settimana fa ha aumentato la fiducia degli investitori verso le attività con più rischio come il Bitcoin. Inoltre si avvicina il momento dell’halving, l’evento qudriennale in cui viene dimezzato il ratio di estrazione della criptovaluta.

“Con Bitcoin che è tornato sopra il livello deve era avvenuta l’implosione di Terra, i trader di criptovalute si sono lasciati alle spalle quelle cicatrici psicologiche” ha dichiarato Markus Thielen, responsabile della ricerca di Matrixport. Mentre Caroline Mauron, co-fondatrice del fornitore di liquidità di derivati di asset digitali Orbit Markets, vede un “scommesse sostenute su un ulteriore rally di Bitcoin”.

Secondo Josh Gilbert, analista di mercato presso la società di trading e investimento eToro, “l’aspettativa dell’ETF è in cima a una lista crescente di catalizzatori, il che dà all’attuale rally ulteriori motivazioni per continuare”. Gli altri driver per Gilbert riguardano “le aspettative che la Federal Reserve abbia finito con i rialzi dei tassi e  l’halving di Bitcoin il prossimo anno”.

AUTORE

Picture of Johnny Zotti

Johnny Zotti

Laureato in economia, con specializzazione in finanza. Appassionato di mercati finanziari, svolge la professione di trader dal 2009 investendo su tutti gli strumenti finanziari. Scrive quotidianamente articoli di economia, politica e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *