Carta PAYBACK di American Express: come funziona - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Carta PAYBACK di American Express: come funziona

La carta PAYBACK American Express

Da quando è presente in Italia, la carta PAYBACK American Express si è sempre rivolta ad una clientela che predilige fare molti acquisti, specie online. L’obiettivo di questo prodotto al momento del lancio era quello di allargare del 50% la base clienti, puntando forte su mass market e utenza femminile. Ad oltre dieci anni di distanza, la missione è riuscita: questa carta di credito è scelta nella maggior parte dei casi proprio perché permette di ottenere sconti e promozioni grazie agli accordi commerciali stipulati da Amex con importanti brand nazionali ed internazionali.

 

Carta PAYBACK di American Express: come funziona

L’inflazione ha cambiato le dinamiche di consumo degli italiani e al giorno d’oggi almeno una volta al mese 8 consumatori su 10 comprano un bene o un servizio da e-commerce. La PAYBACK di American Express è una carta fedeltà legata al programma fedeltà PAYBACK, l’operazione a premio che permette di accumulare punti con gli acquisti online e in negozio fatti con carta presso i tanti punti vendita partner. Le spese avvengono sia pagando con la carta negli esercizi convenzionati Amex che mostrando il codice a barre presente sul retro della card stessa presso i partner convenzionati PAYBACK.

I partner del programma sono marchi, negozi, ristoranti e boutique di outlet e centri commerciali come:

 

  • 101Caffè
  • Aosom Italy
  • Bricofer
  • Carrefour
  • Cigierre
  • Esso
  • Dhomus
  • Facile.it
  • Fidenza Village
  • Giordano Vini
  • GrandVision
  • Grimaldi Lines
  • Hertz
  • Iperbimbo
  • Mondadori
  • Noleggiare.it
  • PittaRosso
  • Rossopomodoro
  • Scalo Milano
  • Thun

 

Il vantaggio della carta Amex è che gli acquisti presso i partner del programma valgono il doppio (2 punti invece di 1) e che si accumulano punti PAYBACK anche sugli acquisti extra partner. Sull’online, American Express vanta oltre 350 partner, tra cui colossi dell’e-commerce tra i più utilizzati per le spese digitali come Asos, Amazon, Booking.com, eBay e YOOX. L’unica pecca è che non si ottengono punti per gli acquisti nei punti vendita SISAL, Mooney, Poste Italiane, PagoPA, Telepass Fleet e Telepass Fleet Dual gestite da Bloomfleet Srl e nelle pompe di benzina, ad eccezione delle transazioni effettuate presso i distributori a marchio Esso.

La carta di Amex fa risparmiare perché il titolare che compra nei negozi convenzionati ottiene punti (1 punto per ogni 2 euro spesi) che può accumulare e convertire in premi. Le rewards sono prodotti dal catalogo (le categorie sono casa, tempo libero, cucina, bambini, gift card e beauty) e buoni sconto nei punti vendita Carrefour (Iper, Market ed Express), nelle stazioni di servizio Esso aderenti al programma, nei Mondadori Store, su American Express Viaggi, nei negozi GrandVision, Bricofer e 101Caffè.

 

Le caratteristiche della carta PAYBACK di American Express

A differenza di tutte le altre carte di credito American Express, la PAYBACK è completamente gratuita per tutta la durata del rapporto: non c’è una quota annuale da versare per richiederla. La linea di credito è personalizzata fino a 10.000 euro, con un limite di utilizzo stabilito da Amex in base ai sistemi interni di valutazione del profilo di rischio del titolare. Si può scegliere di pagare l’estratto conto a saldo (in un’unica soluzione sugli acquisti del mese precedente) o a rate con l’opzione revolving. L’importo minimo della rata è 40 euro e il 6% del saldo. Il TAN correlato a questa concessione è del 12%, il TAEG del 14,31%.

Per il resto, la carta PAYBACK permette le prenotazioni esclusive (voli, hotel e noleggi auto) sul sito ufficiale di Amex Viaggi e l’accesso alle prevendite per l’acquisto in anteprima dei biglietti dei concerti. La carta supplementare è inclusa nel piano (se richiesta, ha una quota annuale di 15 euro) così come l’assicurazione che protegge gli acquisti per 90 giorni in caso di furto o danneggiamento del bene. Sul fronte sicurezza, il servizio clienti è attivo 7 giorni su 7 e 24 ore su 24 e sono previste la protezione antifrode (in caso di truffe o uso illecito della carta) e la predisposizione gratuita della carta sostitutiva in caso di furto, smarrimento o danneggiamento.

La PAYBACK è dotata di tecnologia contactless (con PIN per gli acquisti superiori a 50 euro) e prevede la configurazione di Apple Pay e dell’app American Express. La commissione per i prelievi di contante agli sportelli è del 3,9% dell’importo prelevato con un minimo di 1,25 euro; quella di cambio per le operazioni in valuta diversa dall’euro è del 2,5% dell’importo dell’operazione. In caso di emergenza, il servizio Express Cash consente di prelevare da 500.000 sportelli Bancomat nel mondo, di cui oltre 20.000 in Italia.

I requisiti per richiedere la carta di credito PAYBACK sono quattro:

 

  • essere maggiorenni e residenti in Italia;
  • avere un conto corrente bancario o postale con IBAN appartenente al circuito SEPA;
  • essere iscritto al programma PAYBACK;
  • avere un reddito annuale lordo di almeno 11.000 euro.

 

Naturalmente al momento della richiesta è necessario tenere a portata di mano un documento di identità in corso di validità (carta d’identità, passaporto o patente), il numero della carta fedeltà PAYBACK, le informazioni bancarie del conto, il codice fiscale o la tessera sanitaria. L’offerta promo per chi è interessato offre 5.000 punti PAYBACK alla prima transazione (entro tre mesi dall’emissione della carta) e altri 10.000 punti (al raggiungimento di 1.000 euro di spesa, sempre entro tre mesi) da convertire in buoni sconto fino a 75 euro.

 

Carta PAYBACK di American Express: le recensioni

Da più parti la PAYBACK di American Express è considerata una delle migliori carte di credito gratuite in circolazione, se non la migliore. Innanzitutto, è particolarmente apprezzato il beneficio dell’accumulo di punti anche per le spese che avvengono nei negozi che non sono partner del programma PAYBACK. In secondo luogo, è giudicato vantaggioso il meccanismo del “due volte premiato”, ovvero di poter avere 2 punti quando si acquista presso i partner del programma grazie al codice a barre e al numero di carta fedeltà.

Seppure piuttosto limitato rispetto ad altre carte Amex, le recensioni considerano positivo l’accesso ad alcune offerte della multinazionale statunitense come Amex Travel e le prevendite dei concerti. In aggiunta, è apprezzato l’adeguamento del limite in base alle abitudini personali di spesa. Il più notevole tra gli svantaggi è invece il mancato cashback per i pagamenti negli uffici postali, con SISAL e PagoPA. Gli altri punti sfavorevoli segnalati sono il TAN e il TAEG non proprio convenienti e le commissioni elevate per i prelievi Bancomat e i pagamenti in valuta estera.

AUTORE

Picture of Alessandro Zoppo

Alessandro Zoppo

Ascolta musica e guarda cinema da quando aveva 6 anni. Orgogliosamente sannita ma romano d'adozione, Alessandro scrive per siti web e riviste occupandosi di cultura, economia, finanza, politica e sport. Impegnato anche in festival e rassegne di cinema, Alessandro è tra gli autori di Borsa&Finanza da aprile 2022 dove si occupa prevalentemente di temi legati alla finanza personale, al Fintech e alla tecnologia.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *