CATL: emesse nuove azioni per 6,7 miliardi di dollari - Borsa e Finanza

CATL: emesse nuove azioni per 6,7 miliardi di dollari

CATL: emesse nuove azioni per 6,7 miliardi di dollari

Contemporary Amperex Technology Co. Limited ha effettuato una raccolta di 6,7 miliardi di dollari di nuove azioni. In totale sono state vendute 109,8 milioni azioni a 410 yuan ciascuna, incassando 45 miliardi di yuan. Il valore di emissione è nettamente inferiore rispetto all’ultimo prezzo di chiusura di 536,97 yuan nella Borsa di Shenzen. Lo scorso anno CATL aveva affermato di voler raccogliere fino a 58,2 miliardi di yuan, pari a 8,7 miliardi di dollari ai tassi di cambio correnti. Tuttavia, a novembre l’azienda ha ridimensionato l’obiettivo.

Ad ogni modo si tratta della seconda più grande vendita di azioni quest’anno, superata solamente da quella dell’altro grande produttore di batterie, il coreano LG Energy Solution, che con la sua IPO ha portato a casa 10,6 miliardi di dollari. Mentre un’altra importante società operativa del settore, il produttore cinese di litio Tianqui Lithium Corp. sta per avviare la più grande Offerta Pubblica Iniziale di Hong Kong del valore di oltre 1 miliardo di dollari.

I mercati azionari cinesi quindi provano a invertire una tendenza negativa che riguarda l’emissione globale. Quest’ultima infatti è crollata del 69% a 251,8 miliardi di dollari nel 2022, secondo i dati Dealogic. La ragione va imputata alla crisi generale che sta attraversando il sistema economico e finanziario che ha trasmesso incertezza e paura negli investitori. Per questo le aziende hanno preferito attendere tempi migliori prima di collocare le proprie azioni sul mercato.

 

CATL: azioni in ripresa nella Borsa di Shenzen

L’emissione di CATL riflette l’appetito che hanno gli investitori per i titoli legati alla nuova energia, nonostante quest’anno le azioni del settore abbiano conosciuto un andamento molto negativo. Il calo ha riflesso il rialzo dei tassi d’interesse della Federal Reserve che ha colpito in particolare le società tecnologiche, i vincoli alla catena di approvvigionamento dei componenti e delle materie prime per la costruzione delle auto elettriche, le tensioni geopolitiche alimentate dalla guerra Russia-Ucraina e i blocchi cinesi per tentare di frenare la pandemia da Covid-19 che è tornata a diffondersi nel Paese. Tra gli investitori che partecipano a questa vendita di CATL figurano JP Morgan, Morgan Stanley e Barclays Bank.

Il colosso cinese oggi è il più grande fornitore di batterie del mondo con una quota di mercato del 29%, seguito da LG Energy con il 22%. Soprattutto è un fornitore chiave per società come Tesla e NIO, le quali hanno patito parecchio la carenza di approvvigionamenti quest’anno delle batterie, trovandosi a dover ridurre la produzione di auto. I proventi di questa nuova emissione di azioni serviranno a CATL per aumentare la produzione in diverse località della Cina, stando alle dichiarazioni della società.

Le azioni CATL hanno raggiunto un livello record di 692 yuan nel mese di dicembre, quando la società aveva una capitalizzazione di 250 miliardi di dollari. Quanto successo nell’ultimo periodo ha ridimensionato le quotazioni del titolo in Borsa, ma nel mese di giugno vi è stata una forte ripresa con una performance del 31,61%, che ha notevolmente ridotto la perdita da inizio anno, ora dell’8,68%.

 

AUTORE

ARTICOLI CORRELATI

NAVIGAZIONE ARTICOLI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

VIDEO

La prima puntata della nuova settimana di Investv, format realizzato da Vontobel Certificati che vede sfidarsi ogni giorno due squadre di trader capitanate da Riccardo