Certificati Equity Protection: cosa sono e come funzionano - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Certificati Equity Protection: cosa sono e come funzionano

Certificati Equity Protection: cosa sono e come funzionano

I Certificati Equity Protection appartengono alla categoria ACEPI dei Certificati a capitale protetto e consentono a seconda della tipologia di prodotto di investire in ottica rialzista o ribassista su un certo sottostante. Questa tipologia di certificati d’investimento permette di investire su azioni, indici di Borsa, materie prime, valute, fondi ed ETF e sono attualmente offerti da Banca Akros, BNP Paribas, Intesa Sanpaolo, Mediobanca, Société Générale e UniCredit. Vediamo ora le caratteristiche principali e il funzionamento di questi prodotti, che per la loro struttura sono adatti a quel risparmiatore con bassa propensione al rischio che tuttavia ha una visione rialzista o ribassista su un certo sottostante.

 

Certificati Equity Protection: le caratteristiche e il funzionamento

La caratteristica principale dei Certificati Equity Protection è quella di permettere di ottenere dei rendimenti legati al rialzo (versione Long) o al ribasso (versione Short) proteggendo in tutto o in parte il capitale investito. Il livello di protezione è determinato in fase di emissione ed è rappresentato in percentuale sullo Strike Iniziale. Questo prodotto ha altre due caratteristiche distintive: 

 

  • La possibile presenza di un Cap, ossia un livello superato il quale non si partecipa più al rialzo o al ribasso del sottostante;
  • Il fattore di partecipazione, il quale può essere uguale, inferiore o superiore al 100%. Questo valore indica l’entità della replica della performance del sottostante. 

 

Questi strumenti si caratterizzano anche per non offrire rendimenti periodici, ma solo a scadenza. Alla scadenza si potranno verificare tre scenari. Per un Equity Protection Long:

 

  1. Se il prezzo del sottostante è superiore al Valore Iniziale, l’investitore ottiene un importo commisurato alla performance positiva del sottostante, a seconda del fattore di partecipazione. Nel caso in cui fosse previsto un Cap, il risparmiatore incasserà un importo massimo pari a tale livello, senza beneficiare di rialzi superiori. 
  2. Se il prezzo del sottostante è inferiore allo Strike ma superiore al Livello di Protezione, l’investitore riceverà un importo commisurato alla relativa performance negativa.
  3. Se il prezzo del sottostante è inferiore al Livello di Protezione, l’investitore riceverà un importo commisurato al Livello di Protezione stesso. 

 

Per quanto invece concerne gli Equity Protection Short, i tre possibili scenari a scadenza sono:

 

  1. Se il prezzo del sottostante è inferiore al Valore Iniziale, l’investitore ottiene un guadagno commisurato alla performance negativa del sottostante, a seconda del fattore di partecipazione. Nel caso in cui fosse previsto un Cap, il risparmiatore incasserà un importo massimo pari a tale livello, senza beneficiare di ribassi inferiori. 
  2. Se il prezzo del sottostante è superiore allo Strike ma inferiore al Livello di Protezione, l’investitore subirà una perdita commisurata alla relativa performance positiva.
  3. Se il prezzo del sottostante è superiore al Livello di Protezione, l’investitore riceverà un importo commisurato al Livello di Protezione stesso. 

 

AUTORE

Picture of Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *