Certificati: Vontobel si concentra su singole azioni sottostanti - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Certificati: Vontobel si concentra su singole azioni sottostanti

Un surfista tra le onde

Una nuova emissione di certificati targati Vontobel propone di investire su singoli sottostanti azionari con la protezione condizionata di una barriera e l’effetto memoria sui premi mensili. L’obiettivo dell’emittente svizzero, che ha quotato sul mercato SeDeX 18 Memory Cash Collect su singoli titoli, è offrire agli investitori la possibilità di investire su azioni italiane, europee e statunitensi riducendo la rischiosità grazie alla presenza di una barriera profonda. Inoltre, la scelta di avere una sola azione come sottostante, riduce l’aleatorietà dell’investimento rispetto ai classici Cash Collect costruiti su panieri di indici con sottostanti worst of.

“Si tratta di un’emissione che risponde al crescente interesse da parte del mercato verso prodotti che riducano il rischio che caratterizza i basket worst of, alla base dei classici certificati a capitale condizionatamente protetto e che viene meno in caso di singoli sottostanti” ha commentato Jacopo Fiaschini, responsabile Flow Products Distribution Italia di Vontobel.

 

Le caratteristiche della nuova emissione di certificati Vontobel

Il funzionamento dei nuovi Memory Cash Collect rimane quello classico di questa categoria di strumenti finanziari. Le misurazioni per l’esito dell’investimento verranno tuttavia effettuate su una singola azione. Nella nuova emissione di certificati Vontobel propone titoli appartenenti a numerosi settori dell’economia, permettendo così di mettere in atto strategie di diversificazione del portafoglio. In particolare sono presenti:

 

  • Il settore lusso con Kering;
  • Il settore tecnologico con Alibaba, Amazon, Vodafone e Nvidia;
  • Il settore bancario con BNP Paribas e Deutsche Bank;
  • Il settore assicurativo con Axa;
  • Il settore farmaceutico con Bayer;
  • Il settore automotive con Porsche e Renault;
  • Il settore energetico con Engie e TotelEnergies;
  • +Il settore aereo con Lufthansa e AirFrance – KLM;
  • Il settore sportivo con Adidas;
  • Il settore siderurgico con Arcelor Mittal.

 

I premi trimestrali vanno dall’1,85 (7,4% annuo) del certificato con ISIN DE000VM331S1 su Porsche al 3,1% (12,4% annuo) dell’ISIN DE000VM33108 su Tesla. Dotati di effetto memoria, il pagamento è sottoposto alla condizione che il sottostante quoti al di sopra della soglia bonus alle date di rilevazione intermedia. La soglia bonus è posta al 60% del valore iniziale dei sottostanti. Solo nel caso dei certificati su Alibaba, Nvidia e Tesla la soglia bonus (che corrisponde anche alla barriera) è posizionata al 50%.

A partire dalla rilevazione intermedia di luglio 2024 i certificati offrono anche la possibilità di scadere anticipatamente se l’azione sottostante quota a un valore superiore o pari al livello autocall. Inizialmente pari al 100% del valore iniziale, la soglia decrescerà del 5% ogni trimestre fino ad arrivare all’80%.

 

Il funzionamento alla scadenza finale

Tutti i certificati hanno scadenza finale al 19 ottobre 2026 (la durata complessiva è quindi di tre anni) nel caso in cui non si verifichino le condizioni per la scadenza anticipata. Alla scadenza finale sono possibili due soli scenari.

  1. Nello scenario positivo, se il sottostante quota a un valore pari o superiore alla barriera, viene restituito il valore nominale del certificato, il premio relativo all’anno in corso e i premi eventualmente non pagati nelle date di osservazione precedenti;
  2. Nello scenario negativo, se il sottostante quota sotto la barriera, viene restituito un importo commisurato alla performance negativa del sottostante.

 

In questo secondo caso, tuttavia, la performance complessiva dell’investimento con il certificato di Vontobel rispetto a un investimento diretto del sottostante potrebbe essere migliore grazie agli eventuali premi incassati nel corso della vita dello stesso.

 

 

 

AUTORE

Picture of Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *