Criptovalute: per Nouriel Roubini l'ecosistema è totalmente corrotto

Criptovalute: per Nouriel Roubini l’ecosistema è totalmente corrotto

Criptovalute: per Nouriel Roubini l'ecosistema è totalmente corrotto

Nouriel Roubini entra a gamba tesa sul settore delle criptovalute definendolo un “ecosistema totalmente corrotto”. Il grande economista che ha previsto alcune delle grandi crisi economiche e finanziarie mondiali come quella del 2008 ha lanciato accuse nei confronti dei personaggi che si aggirano in questo mondo, in un panel della CNBC alla settimana finanziaria di Abu Dhabi, capitale degli Emirati Arabi Uniti. “La lezione delle ultime settimane è che queste persone dovrebbero essere fuori di qui”, ha detto Roubini. Poi, Dr. Doom ha puntato il dito contro Binance e il suo capo Changpeng Zhao. “Non posso credere che Binance abbia una licenza per operare negli Emirati Arabi Uniti. È bandito nel Regno Unito, è sotto inchiesta da parte del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti per riciclaggio di denaro sporco”, ha detto. “I regolatori dovrebbero riflettere attentamente. Questa è una bomba a orologeria ambulante”, ha continuato.

Binance oggi ha ricevuto un permesso per i servizi finanziari dall’Abu Dhabi Global Market, l’Autorità di regolamentazione di Abu Dhabi. Mentre la capitale commerciale degli Emirati Arabi, Dubai, ha concesso l’autorizzazione provvisoria a inizio anno, aggiornata a settembre, per offrire una serie di servizi di asset virtuali agli investitori.

Le dichiarazioni di Roubini arrivano mentre il mondo delle criptovalute si trova nel caos più assoluto, scosso dalla presentazione dell’istanza di fallimento da parte di FTX e dal timore che anche altri seguano la stessa strada come effetto a catena. Secondo alcune indiscrezioni, il prossimo potrebbe essere il prestatore BlockFi, sull’orlo della bancarotta a causa dell’elevata esposizione in FTX. Proprio l’exchange di Sam Bankman-Fried aveva salvato BlockFi con un prestito di 250 milioni, ma ora sembra che la situazione sia divenuta estremamente critica, come dimostra l’interruzione dei prelievi da parte dei clienti del prestatore dalla scorsa settimana.

 

Criptovalute: per Zhao il settore è resiliente

Poco prima dei commenti di Roubini ad Abu Dhabi, Changpeng Zhao aveva affermato che l’industria crittografica necessiti di un’associazione che interagisca con le Autorità di regolamentazione di tutto il mondo. Inoltre, ha osservato come la sua proposta di istituire un fondo per sostenere le aziende crittografiche che si trovano in crisi di liquidità abbia riscontrato un certo favore.

Tornando sul fallimento di FTX, Zhao ha riferito che muoversi con troppa velocità sarebbe stata la mossa più sbagliata riferendosi al tentativo di salvataggio. “Fare le cose passo dopo passo è in realtà più importante”, ha detto. In merito alla situazione critica del settore, il leader di Binance non ha mostrato particolari preoccupazioni, sottolineando che “Crypto ha effettivamente mostrato un’estrema resilienza”. Visto quello che sta succedendo e gli effetti conseguenti sulle quotazioni delle criptovalute, alcune delle quali che hanno perso quasi completamente il loro valore, sorge più di un dubbio che queste affermazioni corrispondano esattamente alla realtà.

AUTORE

Johnny Zotti

Johnny Zotti

Laureato in economia, con specializzazione in finanza. Appassionato di mercati finanziari, svolge la professione di trader dal 2009 investendo su tutti gli strumenti finanziari. Scrive quotidianamente articoli di economia, politica e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *