Diasorin: AD Carlo Rosa a giudizio per insider trading, cosa fare in Borsa?
Cerca
Close this search box.

Diasorin: AD Carlo Rosa a giudizio per insider trading, cosa fare in Borsa?

Diasorin: AD Carlo Rosa a giudizio per insider trading, cosa fare in Borsa?

Carlo Rosa, amministratore delegato di Diasorin, è stato rinviato a giudizio per l’ipotesi di reato di insider trading dal Gup di Milano Domenico Santoro. Il processo inizierà il 14 aprile 2022 davanti alla prima sezione penale del tribunale di Milano. Insieme a Rosa, per lo stesso reato, è stato rinviato a giudizio anche Alessandro Venturi, presidente del Policlinico San Matteo di Pavia. Secondo l’ipotesi i due manager hanno anticipato ad altri conoscenti la validazione del nuovo test sierologico della multinazionale italiana.

In merito alla questione, la società ha rinnovato la piena fiducia nell’operato del proprio amministratore delegato, sottolineando che confida che verrà fatta luce sulla sua estraneità a tale fattispecie di reato. “In ogni caso, si tiene a sottolineare”, ha comunicato Diasorin, “che al dottor Rosa non viene in alcun modo imputato di avere operato in maniera illecita sui titoli della società, né in questa né in altre occasioni, e che il guadagno che dall’operazione sotto inchiesta avrebbe ricavato altro soggetto, beneficiando di presunte informazioni privilegiate ricevute, sarebbe inferiore a 2.000 euro”.

 

Diasorin: per il monento nessun segnale di inversione rialzista

Il titolo Diasorin sembra essere impostato al ribasso nel breve termine, nonostante la performance positiva registrata nella seduta di ieri. Dopo un’apertura in gap down (subito ricoperto nell’intraday), infatti, le quotazioni hanno intrapreso fin da subito un andamento fortemente rialzista che le ha portate a realizzare un massimo sul livello 122,30, per poi ritracciare leggermente nel corso del pomeriggio fino a raggiungere un minimo relativo a quota 120,90, andando a chiudere non lontano sul livello 121,40.

Nonostante i buoni fondamentali della società, le quotazioni scendono senza sosta da inizio novembre, sottoperformando l’indice FTSE/MIB di riferimento. E’ risaputo che la forma mentis di molti trader è di natura “contrarian”, ossia si compera il titolo ritenendolo sceso troppo, ma al momento risulterebbe essere una mossa molto azzardata. Non sono presenti, infatti, segnali di inversione che possano far pensare ad un rimbalzo del titolo, neppure in un’ottica di brevissimo respiro. Meglio attendere la realizzazione di un vero e proprio minimo di mercato con una solida base di accumulazione che, senza fretta, possa fare riprendere quota ai prezzi.

L’impostazione grafica, infatti, vede i corsi stazionare al di sotto dell’indicatore Supertrend mentre sia l’indicatore Parabolic Sar che la media mobile a 25 sono diventati ribassisti da settimane. Anche l’indicatore Macd ha appena incrociato il proprio Signal. Inoltre, è da segnalare come l’indicatore RSI sia posizionato nell’area di “neutralità” vicino al livello 34. Dal punto di vista operativo, pertanto, l’ingresso in posizioni long è consigliabile solo al superamento del livello 122,30 con target nell’intorno dei 125,95 euro, mentre le posizioni ribassiste potranno essere aperte solo alla violazione di quota 113,65 con obiettivo molto vicino al livello 110.

 


L’andamento di breve termine del titolo DIASORIN

AUTORE

Alessandro Aldrovandi

Alessandro Aldrovandi

Alessandro Aldrovandi, trader specializzato nella negoziazione per conto proprio di futures, azioni ed ETF, italiani ed esteri, sia con strategie discrezionali che quantitative. È autore di alcune pubblicazioni sulle tecniche di trading, organizza periodicamente corsi di formazione ed è stato più volte relatore nei principali convegni dedicati alla finanza e agli investimenti sia in Italia che all’estero. Interviene spesso nelle trasmissioni televisive sul canale finanziario ClassCNBC e pubblica articoli per varie testate giornalistiche. Offre anche servizi di consulenza generica.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *