Entratel: cos'è, a cosa serve e come accedervi - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Entratel: cos’è, a cosa serve e come accedervi

Una commercialista accede a Entratel

Dal 2001 il canale web e i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate si sono arricchiti di Entratel, la piattaforma per la trasmissione delle dichiarazioni fiscali e la ricezione del loro esito tramite ricevuta. Insieme a Fisconline e Sister, il portale è dedicato ad una specifica tipologia di utenti. Vediamo quali sono, come funzionano di preciso questo servizio e la procedura per accedervi.

 

Entratel: cos’è e a cosa serve

Entratel è la piattaforma che consente di trasmettere telematicamente documenti, dichiarazioni e atti fiscali all’Agenzia delle Entrate, registrare i contratti d’affitto e chiedere assistenza tramite CIVIS, il canale di customer service fiscale che permette pure di ottenere le ricevute relative all’esito delle lavorazioni richieste. La mission di Entratel è sveltire le pratiche e ridurre i tempi delle lavorazioni, evitando a contribuenti ed intermediari di recarsi di persona negli uffici dell’Agenzia. In aggiunta, dal portale è possibile gestire i processi di fatturazione elettronica e generare il codice QR con i dati della propria azienda o impresa individuale, da consegnare ai fornitori per ricevere e consultare correttamente le fatture di acquisto e inviare quelle di vendita.

Prima di entrare nel sistema, i professionisti come commercialisti e consulenti del lavoro che operano da sostituti d’imposta (ma anche contribuenti, società ed enti che devono presentare il modello 770 per più di 20 soggetti) devono essere abilitati come utenti per poter effettuare le operazioni. Da Entratel si ottengono poi le credenziali per accedere al Sistema di Interscambio (SdI) e al portale delle Entrate.

 

Entratel: chi può usarlo e come accedervi

Sono abilitati all’utilizzo dei servizi Entratel:

  • gli intermediari di pratiche e modelli dichiarativi come commercialisti, consulenti del lavoro, CAF e associazioni di categoria;
  • i singoli contribuenti, società ed enti che presentano la dichiarazione dei sostituti d’imposta (il modello 770) per più di 20 soggetti;
  • le società che trasmettono per conto delle società del gruppo di cui fanno parte;
  • le pubbliche amministrazioni;
  • gli intermediari e i delegati per la registrazione online dei contratti di locazione e di affitto immobili;
  • Poste Italiane per le proprie dichiarazioni e per quelle presentate dai contribuenti agli sportelli.

 

Per ottenere l’abilitazione al servizio, bisogna innanzitutto richiedere la pre-iscrizione, diversa a seconda del soggetto richiedente: persone fisiche o soggetti diversi dalle persone fisiche (associazioni, anche tra professionisti, società ed enti privati di ogni genere, pubblica amministrazione, soggetti abilitati all’assistenza tecnica). Dopo aver effettuato la pre-iscrizione, va presentato il modulo di richiesta (sottoscrivendolo con firma digitale) tramite PEC all’indirizzo fornito nel form oppure di persona ad un qualsiasi ufficio dell’Ade nella Regione di domicilio fiscale del richiedente, dopo aver prenotato un appuntamento mediante il CUP.

Dopo aver ottenuto l’abilitazione a Entratel da parte delle Entrate, l’interessato deve richiedere il PIN personale per accedere al proprio cassetto fiscale: le prime 4 cifre sono fornite dal sistema al momento della richiesta, le altre 6 vengono spedite via PEC o per posta insieme alla password di attivazione per la prima entrata. L’ambiente di sicurezza Entratel, ovvero le chiavi private di cifratura e la password, scade ogni tre anni. Per rinnovarlo è necessario utilizzare desktop telematico, il software dell’Agenzia delle Entrate.

Ad Entratel si accede dall’area riservata del portale dell’Agenzia delle Entrate: nel caso dei contribuenti, l’accesso avviene con SPID, CIE o CNS. Dal 1° ottobre 2021, infatti, non è più possibile entrare nell’area riservata Entratel con le credenziali classiche (codice fiscale, password e PIN) ma esclusivamente con SPID, CIE o CNS. Il login con codice fiscale, password e PIN rimane riservato soltanto a professionisti e imprese (ma anche a persone fisiche titolari di Partita IVA o che risultano già incaricate ad operare in nome e per conto di altri soggetti) in possesso delle credenziali Entratel rilasciate dall’Agenzia.

Professionisti, PA, società, associazioni e contribuenti che hanno bisogno di assistenza e chiarimenti su Entratel possono contattare sia da rete fissa che mobile il numero verde 848 836 526, attivo dalle ore 8 alle 18 dal lunedì al venerdì e il sabato dalle 8 alle 14.

AUTORE

Picture of Alessandro Zoppo

Alessandro Zoppo

Ascolta musica e guarda cinema da quando aveva 6 anni. Orgogliosamente sannita ma romano d'adozione, Alessandro scrive per siti web e riviste occupandosi di cultura, economia, finanza, politica e sport. Impegnato anche in festival e rassegne di cinema, Alessandro è tra gli autori di Borsa&Finanza da aprile 2022 dove si occupa prevalentemente di temi legati alla finanza personale, al Fintech e alla tecnologia.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *