Facebook: ecco come disabilitare le notifiche - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Facebook: ecco come disabilitare le notifiche

Chi gestisce una o più pagine su Facebook è spesso e volentieri subissato di notifiche, anche se non usa quasi mai il suo profilo personale per navigare nel social network. La maggior parte delle notifications sono richieste d’amicizia, non senza una certa ambiguità: se l’utente è un uomo, a voler diventare sue amiche sono quasi tutte donne, magari provocanti e provenienti da luoghi esotici. Per le donne, le richieste di amicizia hanno per profilo foto di uomini muscolosi e in slip. Esperienze negative in tal senso sono riscontrate ogni giorno in tutto il mondo. Per quale strano motivo questa funzione invade un gran numero di profili e come disabilitare le notifiche di Facebook?

 

Le logiche con cui Facebook invia le notifiche

L’algoritmo di Facebook si aggiorna di continuo e “segnala chi è poco attivo e quindi rischia di diventare “inesistente”. Chi accede saltuariamente, non posta, commenta o condivide contenuti né frequenta le pagine che gli o le interessano, è oggetto delle attenzioni del sistema. La strategia di Facebook è proporre “persone che potesti conoscere”, che siano persone vere con le quali esiste una qualche affinità (o conoscenza in comune) oppure semplicemente account falsi gestiti da eserciti di social bot, i software automatici che imitano il comportamento e le azioni umane. Altre volte accade anche che il proprio profilo venga indicizzato: una nuova amicizia (vera e con molti amici) manda l’account tra i profili suggeriti di parecchie persone e si apre una “catena” che porta traffico e quindi richieste di amicizia, pure le più bizzarre e singolari.

I profili falsi (le cosiddette fake identities) imperversano sui social, in particolare su quelli di Meta Platforms: Facebook e Instagram. I ghost profiles servono a riattivare account “morti”, a vendere e promuovere prodotti, a far aumentare i “mi piace” di una pagina aziendale o di un personaggio pubblico. Ma l’algoritmo di Facebook come fa a suggerire nuove amicizie e con quale criterio le propone? In realtà, basta semplicemente usare uno qualsiasi dei prodotti di Meta (Instagram, Messenger, WhatsApp, Quest, Horizon Worlds, Mapillary, Workplace) per fornire un identikit e cedere informazioni personali. Anche chi non accede a Facebook da tempo, magari utilizza WhatsApp o Instagram ogni giorno: tanto basta per attivare un profilo che l’ecosistema Meta cerca di rigenerare in tutti i suoi canali.

 

Facebook: come disabilitare le notifiche

Purtroppo non ci sono un numero verde, un servizio clienti, un indirizzo e-mail o un’authority dedicata da contattare direttamente per segnalare notifiche malevole e inusuali. Esistono il Centro assistenza (per segnalare qualsiasi problema a Facebook) e l’opzione Fornisci un feedback. Ma l’indicazione più pratica è procedere alla disattivazione manuale nei setting del profilo utente. Nel Centro assistenza occorre andare in Gestione dell’account e selezionare il menu a tendina Notifiche. In questa sezione quella d’interesse è Notifiche push, e-mail e SMS.

Le notifiche push sono proprio quelle che Facebook manda (ad esempio, sulla schermata di blocco dello smartphone) quando non si sta usando l’applicazione o non è si loggati al sito. Si differenziano dalle notifiche nell’app che vengono inviate quando si sta utilizzando Facebook. Per scegliere quali notifiche push ricevere si deve entrare in Impostazioni e privacy e selezionare Impostazioni di notifica.

In questo blocco c’è un elenco chiamato Quali notifiche ricevi: occorre disattivare ciò che si desidera, in particolare le richieste di amicizia, le persone che potresti conoscere, le pagine che gestisci e che segui, le altre attività che ti riguardano. Ancora: nelle impostazioni di notifica delle pagine che si gestiscono, è possibile disattivare le notifiche che arrivano sul profilo personale, cioè quelle su interazioni, gruppi, post suggeriti e così via. Purtroppo nell’app non si possono disattivare completamente tutte le notifiche, ma soltanto scegliere quali ricevere.

In aggiunta, per rafforzare il proprio profilo e provare ad evitare richieste sgradite, dentro Impostazioni si può entrare in Privacy e nel menu generale Impostazioni sulla privacy e strumenti scendere fino a Come possono trovarti e contattarti le persone. Qui si trova la voce Chi può inviarti richieste di amicizia?: cliccando su Modifica, si può scegliere tra Tutti o Amici degli amici. Lo stesso vale (con diverse possibilità) per Chi può vedere la tua lista degli amici?, Chi può cercarti usando l’indirizzo e-mail che hai fornito?, Chi può cercarti usando il numero di telefono che hai fornito? e Desideri che i motori di ricerca esterni a Facebook reindirizzino al tuo profilo?. Dentro Come ricevi le richieste di messaggi, infine, è possibile scegliere se ricevere le richieste di messaggi nella lista delle chat, nella cartella Richieste di messaggi oppure se non riceverle affatto.

AUTORE

Alessandro Zoppo

Alessandro Zoppo

Ascolta musica e guarda cinema da quando aveva 6 anni. Orgogliosamente sannita ma romano d'adozione, Alessandro scrive per siti web e riviste occupandosi di cultura, economia, finanza, politica e sport. Impegnato anche in festival e rassegne di cinema, Alessandro è tra gli autori di Borsa&Finanza da aprile 2022 dove si occupa prevalentemente di temi legati alla finanza personale, al Fintech e alla tecnologia.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *