Quanto costa e dove comprare il francobollo del G7 in Italia - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Quanto costa e dove comprare il francobollo del G7 in Italia

Il francobollo celebrativo della presidenza italiana del G7 per il 2024

Dopo la moneta da 3 euro coniata dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, il Ministero delle Imprese e del Made in Italy celebra con un francobollo speciale il G7 presieduto dall’Italia. Il vertice, assunto per la settima volta dal nostro Paese a partire dal 1° gennaio, culmina con la tavola rotonda di Borgo Egnazia, resort a 5 stelle nelle campagne del territorio di Savelletri, frazione di Fasano in provincia di Brindisi. La tre giorni del summit, dal 13 al 15 giugno, è l’occasione per l’emissione di questa stampa imperdibile per appassionati e collezionisti.

 

Com’è il francobollo per il G7 presieduto dall’Italia

Il disegno al centro del francobollo riproduce il logo della Presidenza italiana del G7 per il 2024: un maestoso ulivo secolare, albero simbolo del paesaggio mediterraneo (è presente con i suoi rami anche nell’emblema della Repubblica) e in particolare del territorio pugliese, dove è in programma l’incontro dei leader. Insieme a clima, sfida migratoria, infrastrutture, investimenti e intelligenza artificiale, i due conflitti di portata globale quali la guerra tra Russia e Ucraina e lo scontro tra Israele e Hamas sono i dossier più urgenti sul tavolo. È proprio alla volontà di pace e alla fratellanza internazionale che richiama il simbolo dell’ulivo.

Il francobollo è completato dalla legenda Borgo Egnazia 13-15 giugno, la scritta Italia, l’indicazione tariffaria, la sigla dell’IPZS e l’anno 2024. La tiratura è di 250.020 esemplari, per i fogli scende a 45 pezzi. Il bozzetto è stato curato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Delegazione per la Presidenza italiana del G7 e ottimizzato dal Centro Filatelico dell’Officina Carte Valori e Produzioni Tradizionali della Zecca, dove è avvenuta anche la stampa in rotocalcografia, a quattro colori e su carta bianca, patinata neutra, autoadesiva e non fluorescente. La grammatura è di 90 g/mq, i formati carta e stampa di 30 x 40 mm, la tracciatura di 37 x 46 mm. Le altre caratteristiche tecniche sono la carta Kraft monosiliconata da 80 g/mq, l’adesivo acrilico ad acqua distribuito in quantità di 20 g/mq (secco) e la dentellatura 11 effettuata con fustellatura.

“Il G7 è sì il vertice dei Paesi più industrializzati dell’Occidente ma anche dei Paesi che condividono gli stessi valori di libertà, indipendenza, pace e di continuità di attenzione alla persona umana e ai diritti fondamentali”, ha dichiarato il ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, alla cerimonia di presentazione del francobollo a Palazzo Piacentini.

In questo senso, l’immagine scelta raffigurante l’albero di ulivo rappresenta quelli che sono i valori fondamentali della nostra civiltà mediterranea e della nostra cultura. Oggi lo consegneremo a Palazzo Chigi, il giorno prima del vertice G7 in Puglia, in cui l’Italia pone al centro dell’agenda dei lavori una serie di temi di assoluta rilevanza a livello globale, come la sicurezza economica, una politica industriale a fronte dell’avvento delle nuove tecnologie e la gestione delle sfide dell’intelligenza artificiale. Penso che sia di particolare valore la presenza di Papa Francesco che, proprio nella sessione dedicata all’IA, parlerà ai grandi del mondo.

Il francobollo celebrativo della presidenza italiana del G7 per il 2024
Il francobollo speciale per il G7 2024 in Italia (foto: Poste Italiane)

 

Quanto costa e dove comprarlo

Il valore del francobollo è di 3,20 euro, ovvero quello di tariffa B zona 3 per le spedizioni internazionali in Oceania. È possibile acquistare la stampa direttamente online sul sito ufficiale di Poste, pagando con carta di credito Visa e MasterCard, carta Postepay o addebito su conto BancoPosta. Il formato singolo da 3,20 euro ha una quantità massima acquistabile pari a 45 esemplari. La quartina (4 francobolli) è venduta a 12,80 euro, ma la quantità massima acquistabile scende a 11. Il foglio (45 esemplari più la riproduzione del logo MIMIT monocromatico sulla cimosa) costa 144 euro.

In alternativa, il francobollo è in vendita presso gli uffici postali abilitati e gli spazi filatelia di Firenze, Genova, Milano, Napoli, Roma, Roma 1, Torino, Trieste, Venezia e Verona. Naturalmente sperando, in quest’ultimo caso, che siano rimasti esemplari ancora disponibili. In campo filatelico hanno una rilevante importanza gli annulli speciali: quello del primo giorno di emissione dell’11 giugno, realizzato da Filatelia di Poste Italiane, è disponibile presso lo spazio filatelia di Roma in Piazza San Silvestro. In aggiunta, l’offerta è arricchita da sei prodotti filatelici correlati.

Il bollettino illustrativo è venduto al prezzo di 7 euro, la busta primo giorno (o first day cover: la busta con uno o più francobolli applicati ed annullati con un timbro speciale datato nel giorno di emissione) costa 4,50 euro. La cartolina obliterata ha il prezzo di 4,50 euro, quella non obliterata di 1,30 euro. Molto ricercati per i loro design accattivanti e per la tiratura limitata, i folder (tiratura 1.500 esemplari numerati) costano 4,50 euro, mentre per la tessera (formato A4 3 ante, tiratura 1.600) il prezzo sale a 33 euro. La cartella contiene una quartina di francobolli, un francobollo singolo, una cartolina annullata ed affrancata, una busta primo giorno di emissione e il bollettino illustrativo.

 

Le proteste del sindaco di Fasano

Francesco Zaccaria

, il sindaco di Fasano, ha inviato una lettera a Quirinale, Palazzo Chigi e Ministero delle Imprese e del Made in Italy per protestare contro l’assenza di ogni riferimento alla città sul francobollo celebrativo della Presidenza italiana del G7. Il primo cittadino del comune pugliese chiede l’emissione di un nuovo francobollo “che rispetti la Città di Fasano, nonché Savelletri, quale luogo di svolgimento effettivo del Forum intergovernativo”.

La scelta di ospitare il vertice nella Città di Fasano è stata motivo di orgoglio e di lustro per l’intera collettività e contemporaneamente lo sprone a favorire la migliore realizzazione delle attività. Un riconoscimento del lavoro svolto negli anni trascorsi e l’impegno al miglioramento per il bene di tutti. Osservo che, rispetto alle precedenti emissioni di francobolli celebrativi in cui è stato valorizzato il nome del luogo ospitante (Taormina, Napoli, L’Aquila, La Maddalena), il francobollo 2024 è completato solamente dalla legenda “Borgo Egnazia 13-15 giugno” ed è priva di ogni riferimento alla città di Fasano e alla località di Savelletri. Evidentemente una rinnovata interpretazione contenutistica dell’annullo filatelico del 2024, di cui si ignorano le ragioni a fondamento, ha indotto l’ideatore a riprodurre esclusivamente il nome della struttura ricettiva ospitante, di indiscussa fama internazionale, a scapito della località di Savelletri che è compresa nel territorio di Fasano.

“Vengono pertanto consegnati alla storia 250.000 esemplari di un francobollo in cui il nome della località di Savelletri e della Città di Fasano sono stati pretermessi e, circostanza preoccupante per la verità storica, è stato riprodotto un nome che non trova corrispondenza in alcun Ente di cui si compone la Repubblica italiana”, aggiunge Zaccaria.

Preso atto della circostanza, certo di parlare in nome e per conto dell’intera collettività che ho l’onore di rappresentare, chiedo che i destinatari della presente si adoperino per l’emissione di un nuovo annullo filatelico e promuovano ogni utile azione affinché, nella descrizione di eventi afferenti alla settima Presidenza italiana del G7, soprattutto di quelli destinati alla divulgazione, sia evidenziato che il luogo di svolgimento della riunione dei leader è la Città di Fasano, località di Savelletri.

AUTORE

Picture of Alessandro Zoppo

Alessandro Zoppo

Ascolta musica e guarda cinema da quando aveva 6 anni. Orgogliosamente sannita ma romano d'adozione, Alessandro scrive per siti web e riviste occupandosi di cultura, economia, finanza, politica e sport. Impegnato anche in festival e rassegne di cinema, Alessandro è tra gli autori di Borsa&Finanza da aprile 2022 dove si occupa prevalentemente di temi legati alla finanza personale, al Fintech e alla tecnologia.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *