Futura 2000: le 5 opere più costose del maestro dell'aerosol art - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Futura 2000: le 5 opere più costose del maestro dell’aerosol art

Un'opera di Futura 2000

Futura 2000

, pseudonimo dell’artista statunitense Leonard McGurr, è uno dei pionieri del graffiti-writing. Le sue opere più costose sono state battute all’asta per diverse migliaia di euro e di dollari nella fascia bassa e abbondantemente sopra i 100.000 in quella alta. Fino al 2020, il prezzo più alto mai pagato all’incanto per un suo dipinto, We Saw the Difference del 1985, era di 112.500 dollari. Ma negli ultimi anni, complice il valore in continuo aumento della street art, i lavori di Futura stanno avendo una crescita esponenziale.

 

Futura 2000: le 5 opere più costose

Contemporaneo di Keith Haring e Jean-Michel Basquiat, McGurr è un autentico pioniere dell’arte urbana: è grazie a lui che la firma diventa una forma di pittura vera e propria. Con un tag che omaggia 2001: Odissea nello spazio di Stanley Kubrick, comincia a dipingere i vagoni delle linee 1 e 3 della metropolitana di New York alla fine degli anni Settanta, prima di concentrarsi sull’arte e di incrociarla alla musica e al graphic design.

Classe 1955, autore di lavori iconici come il Break Train e il Pointman, amico e collaboratore dello storico gruppo punk dei Clash, imprenditore con il marchio di streetwear e sneakers Futura Laboratories, McGurr è stato tra i primi writer ad entrare nel mondo dell’arte istituzionale e ad essere esposto nelle gallerie internazionali. “È uno di quegli artisti che le istituzioni di oggi – musei, centri di ricerca e critiche soprattutto – dovrebbero riconsiderare come punto di svolta in un nuova comprensione della storia della scrittura grafica”, scrive di lui Vittorio Parisi nella monografia Futura 2000. Full Frame. In tal senso, i risultati delle aste sono eloquenti.

 

Untitled (1991)

Dai primi anni Ottanta, Futura 2000 subisce una metamorfosi che lo porta dal tagging alla pittura astratta: lo spray diventa un pennello su tela che disegna parabole, linee e forme geometriche. La struttura dell’atomo – insieme ad alieni e veicoli spaziali, lame circolari e aste di gru – è uno dei motivi più frequenti e riconoscibili, presente anche su questo trittico senza titolo venduto da Christie’s nel luglio 2021 per 150.000 dollari.

Untitled (1991) di Futura 2000
Untitled (1991) (foto: Christie’s)

 

Untitled (1982)

A due anni dal celeberrimo Break Train, McGurr è ancora in fase di transizione verso l’astrazione. Reduce dal tour europeo del 1981 con i Clash, realizza a mano per la band di Joe Strummer, Mick Jones, Paul Simonon e Topper Headon le note interne e il foglio dei testi che finiscono incluse nell’album Combat Rock. A quel periodo risale questo quadro venduto nell’ottobre 2023 da Bonhams a Londra per 152.800 sterline nel lotto Post-War & Contemporary Art.

Untitled (1982) di Futura 2000
Untitled (1982) (foto: Bonhams)

 

5% Solution

Critici come Joe Lewis e Richard Goldstein insistono molto sull’accostamento tra lo stile di Futura e l’astrattismo di Wassily Kandinsky e Jackson Pollock. A favorire questo confronto estetico e concettuale è anche questo quadro del 1983, realizzato per il suo amico b-boy Richard Colón, ballerino hip-hop di origine portoricana meglio conosciuto con il nome d’arte Crazy Legs. Nel marzo 2020 da Sotheby’s è venduto per 189.000 dollari.

5% Solution di Futura 2000
5% Solution (foto: Sotheby’s)

 

Untitled (1983)

Una volta tornato dal servizio militare nei Marine, nei primi anni Ottanta Lenny McGurr si dedica all’arte urbana e si fa notare dagli ambienti creativi dell’East Village di Manhattan che ruotano attorno alla Fun Gallery di Patti Astor e Bill Stelling. È qui che Futura organizza la sua prima mostra ed è dalla galleria di Astor e Stelling che arriva questo Untitled, venduto da Bonhams nel settembre 2023 per 279.800 euro.

Untitled (1983) di Futura 2000
Untitled (1983) (foto: Bonhams)

 

Untitled (1980)

Nonostante goda di un grande successo commerciale, il lavoro di Futura appare ancora fresco e carico di quella componente sovversiva che ha tracciato una delle parabole più interessanti dell’arte del Novecento. Ad un periodo precedente al successo dei graffiti e della street art risale questo lavoro che McGurr regala al collega John “Crash” Matos e che nel novembre 2022 è battuto all’asta da Christie’s per 302.400 dollari.

Untitled (1980) di Futura 2000
Untitled (1980) (foto: Christie’s)

Fuori dalla Top 5 rimangono altri pezzi di Futura 2000 passati sotto il martelletto a prezzi notevoli. Su tutti spiccano un Untitled del 1992 realizzato in collaborazione con JonOne venduto da Digard nel maggio 2022 per 71.500 euro, Stupid del 1990 battuto da Artcurial per 104.000 euro nel dicembre 2020 e Self-Portrait of Picasso 1969, un omaggio al maestro spagnolo dipinto nel 1984 e venduto da Phillips nel maggio 2023 per 114.300 dollari.

AUTORE

Picture of Alessandro Zoppo

Alessandro Zoppo

Ascolta musica e guarda cinema da quando aveva 6 anni. Orgogliosamente sannita ma romano d'adozione, Alessandro scrive per siti web e riviste occupandosi di cultura, economia, finanza, politica e sport. Impegnato anche in festival e rassegne di cinema, Alessandro è tra gli autori di Borsa&Finanza da aprile 2022 dove si occupa prevalentemente di temi legati alla finanza personale, al Fintech e alla tecnologia.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *