House of Trading: mercati in attesa di nuovi spunti - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

House of Trading: mercati in attesa di nuovi spunti

Il cartello di presentazione della puntata numero 38 di House of Trading, con i protagonisti Nicola Para, Nicola Duranti, Riccardo Designori ed Enrico Lanati

Da alcune sedute i mercati azionari sembrano aver esaurito la spinta al rialzo che ha caratterizzato la prima metà del mese di novembre. Innescato dalla riunione della Federal Reserve e sostenuto dai dati di inflazione in ritirata il mini-rally rimane sospeso, in cerca di motivazioni per riprendere. Difficilmente saranno le minute dell’ultima riunione del Fomc che verranno diffuse stasera. Più probabilmente nuovi spazi al rialzo si potrebbero creare se anche i banchieri centrali più riottosi si spostassero su posizioni più accomodanti di politica monetaria. Di questo e del rally di Natale (in corso o già esaurito?) parleranno gli ospiti di oggi di “House of Trading – Le carte del mercato”, il format di BNP Paribas. La puntata numero 39 andrà in onda, come sempre, alle ore 17:30 sul canale YouTube Investimenti BNP Paribas. Ad affrontarsi oggi, nella sfida settimanale tra trader e analisti, saranno Nicola Duranti e Nicola Para contro Riccardo Designori ed Enrico Lanati.

Puntata del 14 novembre: 3 strategie a mercato a segno per gli analisti

La puntata numero 38 di House of Trading andata in onda lo scorso 14 novembre ha registrato un gran numero di strategie a mercato, ovvero che hanno raggiunto i livelli necessari per l’attivazione ma che ancora non hanno raggiunto il target o lo stop loss. Nessuno dei protagonisti ha invece centrato il bersaglio anche se gli analisti hanno visto arrivare in porto ben tre operazioni di lungo corso.

La più recente è il long di Riccardo Designori su LVMH, aperta il 7 novembre scorso e che ha generato una performance positiva del 16,64%. La seconda, sempre proposta dal capitano della squadra degli analisti, risale al 17 ottobre: long su Walt Disney con guadagno finale del 26,53%; l’ultima risale a oltre un mese fa, al 10 ottobre, ed è stata proposta da Luca Fiore. Si tratta di un long su Eur/Usd che ha generato un rendimento del 12,61%. Grazie a questi tre punti gli analisti riducono le distanze dai trader che ora conducono per 51 a 41.

Per quanto riguarda le strategie proposte nel corso della puntata del 14 novembre, Nicola Para ha preso lo stop loss con un long su petrolio WTI incassando una perdita del 4,81% mentre la sua seconda strategia, un long sul Nasdaq100 è rimasta lettera morta. Il compagno di squadra, Nicola Duranti, ha lasciato aperti a mercato due long. Il primo è su Eur/Usd con ingresso a 1,803 euro, target a 1,10 e stop loss a 1,069. Alla rilevazione intermedia delle ore 12:00 la strategia è in attivo per 11,9 punti percentuali. Il secondo è un long si Bund avviato da 130,80 euro con target a 135 e stop loss a 129 che mostra una performance parziale dello 0,74%.

Nella squadra dei trader quattro strategie su quattro sono rimaste aperte a mercato. Per Enrico Lanati un long su FinecoBank da 12,30 euro con obiettivo a 12,80 e stop loss a 11,80 euro che alla rilevazione parziale perde il 5,22% e uno short su Microsoft da 369 dollari con obiettivo a 353 e stop loss a 385 che mostra una perdita del 9,81%. Per Riccardo Designori un long su Amazon da 143,65 dollari con obiettivo a 168,36 e stop loss a 138,26 in guadagno parziale del 6,85% e un long su Brembo da 10,56 con target 12,40 e stop loss a 9,85 con una performance parziale positiva del 5,6%.

 

House of Trading: le regole del nuovo format

La principale novità del 2023 di House of Trading è quella relativa all’interazione con il pubblico: grazie alla chat presente nella diretta, gli spettatori potranno chiedere ai partecipanti della trasmissione il quadro tecnico e la view macroeconomica sulle diverse asset class.
Nel corso di ogni episodio i componenti dei due team mettono sul mercato 4 strategie operative long/short sui sottostanti preferiti tra indici di Borsa, materie prime, valute, azioni italiane o estere. Le 8 strategie, 4 per i trader e 4 per gli analisti, prevedono un livello di entrata, stop e target.

Le operazioni long e short proposte dai trader e dagli analisti iniziano a essere monitorate l’apertura dei mercati di mercoledì. Le strategie potranno attivarsi da quel momento e fino alle ore 12 del martedì successivo. A quel punto si osserverà le carte che non sono state eseguite e quelle verranno tolte dalla sfida. Se invece la strategia si sarà attivata, gli scenari saranno due: o target o stop. Se l’obiettivo dovesse venire centrato verrà assegnata una carta, in caso contrario no.

AUTORE

Picture of Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *