House of Trading: Powell aggiusta la mira? - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

House of Trading: Powell aggiusta la mira?

Il cartellone della puntata del 7 febbraio di House of Trading

Quinta puntata 2023 di “House of Trading – Le carte del mercato”, oggi martedì 7 febbraio alle ore 17:30 sul canale YouTube Investimenti BNP Paribas. Come al solito si affronteranno due esponenti per la squadra degli analisti, Riccardo Designori che si occuperà anche della conduzione, ed Enrico Lanati e due esponenti per la squadra dei trader, Nicola Duranti e Giancarlo Prisco. I partecipanti risponderanno anche alle domande e si confronteranno con le opinioni del pubblico.

Nella puntata odierna ci sarà anche un convitato di pietra, il presidente della Federal Reserve Jerome Powell, che parlerà stasera (ore 18:40 italiane) all’Economic Club di Washington. È lui che i mercati attendono per capire se le parole dette dopo la riunione della Federal Reserve di settimana scorsa, che erano risuonate poco hawkish sul mercato, verranno confermate anche alla luce dei sorprendenti dati del mercato del lavoro Usa. Come si muoveranno sui mercati i quattro protagonisti della puntata odierna?

Puntata del 31 gennaio: nulla di fatto

Nessuna delle strategie presentate nella puntata dello scorso 31 gennaio, la quarta del 2023, ha avuto un esito positivo. Tuttavia sono arrivate a target tre operazioni che erano rimaste a mercato nelle puntate precedenti, due per i trader e una per gli analisti. Il punteggio riparte quindi oggi da un netto 6 a 1 in favore dei primi. Ad arrivare a bersaglio sono stati due long di Giancarlo Prisco, che parteciperà alla puntata odierna, uno su S&P500 e uno su oro, rimasti in campo dal 24 gennaio 2023. Il long su S&P500 ha generato una performance del 12,24%, quello sull’oro del 10,83%. Per quanto riguarda gli analisti il primo punto della stagione lo ha realizzato Enrico Lanati con un long su Intesa Sanpaolo proposto il 31 gennaio e che ha portato a casa un rendimento del 56,56%.

Tornando ai risultati della puntata di House of Trading del 31 gennaio i trader hanno incassato uno stop loss dallo short di Nicola Para su Bund con una performance negativa del 4,53% mentre tre strategie su quattro non sono andate a mercato, un long su FTSE Mib di Nicola Para e due short, su Tesla ed Eur/Usd di Nicola Duranti.

Uno stop loss anche per gli analisti con lo short di Riccardo Designori sull’oro per una performance negativa del 3,17%. Due proposte sono rimaste invece inevase, un altro short di Designori su Eni e un long di Enrico Lanati su Meta Platforms. Quest’ultimo ha però lasciato aperto sul mercato anche un long su Eur/Usd con ingresso a 1,079, target a 1,089, stop loss a 1,069 che a mezzogiorno di oggi registrava una perdita del 4,02%.

 

House of Trading: le regole del nuovo format

La principale novità del 2023 di House of Trading è quella relativa all’interazione con il pubblico: grazie alla chat presente nella diretta, gli spettatori potranno chiedere ai partecipanti della trasmissione il quadro tecnico e la view macroeconomica sulle diverse asset class. I protagonisti di questa edizione sono Nicola Para e Nicola Duranti per la squadra dei trader, mentre per il team degli analisti parteciperanno Enrico Lanati e Riccardo Designori. Nel corso delle varie puntate, sono inoltre previste delle partecipazioni speciali, con alcuni dei migliori trader e analisti italiani che parteciperanno in qualità di special guest.

Nel corso di ogni episodio i componenti dei due team mettono sul mercato 4 strategie operative long/short sui sottostanti preferiti tra indici di Borsa, materie prime, valute, azioni italiane o estere. Le 8 strategie, 4 per i trader e 4 per gli analisti, prevedono un livello di entrata, stop e target.

Le operazioni long e short proposte dai trader e dagli analisti iniziano a essere monitorate l’apertura dei mercati di mercoledì. Le strategie potranno attivarsi da quel momento e fino alle ore 12 del martedì successivo. A quel punto si osserverà le carte che non sono state eseguite e quelle verranno tolte dalla sfida. Se invece la strategia si sarà attivata, gli scenari saranno due: o target o stop. Se l’obiettivo dovesse venire centrato verrà assegnata una carta, in caso contrario no.

 

AUTORE

Picture of Alessandro Piu

Alessandro Piu

Giornalista, scrive di economia, finanza e risparmio dal 2004. Laureato in economia, ha lavorato dapprima per il sito Spystocks.com, poi per i portali del gruppo Brown Editore (finanza.com; finanzaonline.com; borse.it e wallstreetitalia.com). È stato caporedattore del mensile Wall Street Italia. Da giugno 2022 è entrato a far parte della redazione di Borsa&Finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *