Illimity colloca un bond con al 5,81%, cosa fare con l’azione? - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Illimity colloca un bond con al 5,81%, cosa fare con l’azione?

Un'immagine di Corrado Passera tratta dal video di presentazione di Illimity

Illimity, la banca delle PMI fondata da Corrado Passera, la scorsa settimana ha collocato un bond senior preferred con scadenza 2027 per un importo di 300 milioni di euro. In avvio di asta l’emissione rendeva 275 punti sopra il midswap a 3 anni (3,16%), quindi viaggiava in area 5,91%, per poi stringere a 265 punti grazie a una richiesta, da parte degli investitori istituzionali, per oltre 400 milioni di euro. Il prezzo di collocamento a 99,815 porta  il bond a rendere il 5,819%, con una cedola annuale attesa del 5,75%. Per fare un confronto, il Btp a 10 anni rende il 3,85%.

Il taglio minimo di investimento è di 100.000 euro (codice Isin XS2830523895). Bookrunners del collocamento sono stati BNP Paribas, IMI (Intesa Sanpaolo), NatWest Markets, Santander e UBS. Giacomo Alessi, analista obbligazionario di Finint Private Bank, ha sottolineato a milanofinanza.it che “il nuovo bond è un senior preferred (protezione massima) con scadenza triennale che ha ricevuto un rating Ba1 da Moody’s, ovvero il livello più alto del segmento high yield e rispecchia la sostenibilità di un istituto solido in termini di crescita e business model. Va segnalato che, in generale, il settore Npl è quello che ha sofferto di più in questo periodo, con diversi player del comparto in grande difficoltà, fatto che ha imposto alla banca di deviare il proprio focus dai non performing”.

Malgrado questo, ha proseguito Alessi, “Illimity continua a crescere sotto ogni metrica e ha chiuso il primo trimestre con un utile netto di 10,8 milioni, in aumento del 38%, un Cet1 al 14,9% e un Total capital ratio al 19%. Numeri che la rendono ben capitalizzata anche se dal mercato azionario arrivano notizie meno brillanti con una performance del titolo in calo di circa l’11% da inizio anno per una market cap di 405 milioni”.

 

Azioni Illimity verso una configurazione a U rialzista

Le azioni Illimity sembrano essere impostate al rialzo nel breve termine, nonostante la performance negativa registrata nella seduta di ieri. Dopo un’apertura al di sotto della chiusura precedente, infatti, le quotazioni hanno intrapreso fin da subito un andamento fortemente ribassista che le ha portate a realizzare un minimo sul livello 5,085, per poi andare a chiudere sul finale non distante a quota 5,050.

Dopo il doppio minimo toccato tra marzo e aprile in area 4,360, l’azione si è mossa al rialzo con un improvviso rally che è arrivato a toccare un massimo oltre la soglia dei 5,500 euro. Da quel momento si è assistito a un altrettanto veloce ritracciamento (61,8% di Fibonacci) fino a trovare un valido supporto nell’intorno del livello 4,750.

Da alcune giornate, comunque, in particolare quella fortemente rialzista del 30 maggio (+9,33%), Illimity sta tentando un rimbalzo, permettendo al mercato di formare una struttura grafica (configurazione a U) di stampo rialzista. Ci sono quindi buone probabilità che nell’immediato futuro il recente trend possa continuare fino ad avvicinarsi nuovamente alla già citata resistenza a quota 5,500.

Dal punto di vista operativo, pertanto, l’ingresso in posizioni long è consigliabile al superamento del livello 5,290 con target nell’intorno dei 5,500 euro, mentre le posizioni ribassiste potranno essere aperte solo alla violazione di quota 5,085 con obiettivo molto vicino al livello 4,750. L’impostazione algoritmica, infatti, vede i prezzi stazionare al di sopra dell’indicatore Supertrend mentre sia l’indicatore Parabolic Sar che la media mobile a 25 sono diventati rialzisti giovedì scorso. Anche l’indicatore Macd ha appena incrociato il proprio Signal. Inoltre, è da segnalare come l’oscillatore RSI sia posizionato nell’area di neutralità vicino al livello 53.


L’andamento di breve termine del titolo ILLIMITY

AUTORE

Picture of Alessandro Aldrovandi

Alessandro Aldrovandi

Alessandro Aldrovandi, trader specializzato nella negoziazione per conto proprio di futures, azioni ed ETF, italiani ed esteri, sia con strategie discrezionali che quantitative. È autore di alcune pubblicazioni sulle tecniche di trading, organizza periodicamente corsi di formazione ed è stato più volte relatore nei principali convegni dedicati alla finanza e agli investimenti sia in Italia che all’estero. Interviene spesso nelle trasmissioni televisive sul canale finanziario ClassCNBC e pubblica articoli per varie testate giornalistiche. Offre anche servizi di consulenza generica.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *