Intek Group: cosa fare in Borsa con azioni? - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Intek Group: cosa fare in Borsa con azioni?

Intek Group: cosa fare in Borsa con azioni?

Intek Group

ha comunicato che la controllata Kme ha acquistato la scorsa settimana da Aurubis, uno dei maggiori fornitori mondiali di metalli non ferrosi e primaria società di riciclo del rame, parte del segmento produttivo dei laminati piani (flat rolled products). Il contratto prevede l’acquisto da parte di Kme dello stabilimento dei laminati piani di Zutphen, nei Paesi Bassi, nonché i centri di taglio di Birmingham in Regno Unito, di Dolný Kubín in Slovacchia e di Mortara in Italia, per un fatturato totale di 280 milioni di euro e 360 dipendenti.

Il corrispettivo previsto dell’operazione al closing, programmato per questa estate, sarà di circa 8 milioni più il valore del capitale circolante netto, pari a 67 milioni (valore di riferimento al 30 giugno 2021). L’operazione sarà finanziata con l’impiego di fonti proprie per quanto riguarda il valore dell’equity e con il finanziamento di terzi per il capitale circolante. L’operazione si inserisce nel contesto della strategia di Kme di forte focalizzazione nel core business dei laminati e delle leghe in rame, al fine di sviluppare ulteriormente il know-how produttivo e il portafoglio prodotti, con l’obiettivo di migliorare le efficienze operative e di fornire il miglior servizio alla clientela.

Il gruppo occupa una posizione di preminenza nel mercato mondiale della produzione di semilavorati in rame e leghe di rame (esclusi conduttori e fili), con un portafoglio prodotti esteso anche a componenti speciali ad alta tecnologia. Il raggruppamento industriale Kme, sorto nel 1995 in seguito a una concentrazione di imprese europee con una lunga tradizione nell’industria del rame, conta 13 siti produttivi e una rete capillare di società commerciali localizzate nelle principali aree industrializzate del mondo.

 

Intek Group: quotazioni respinte da media mobile, doppio massimo in vista?

Il titolo Intek sembra essere impostato al rialzo nel breve termine, nonostante la performance molto negativa registrata nella seduta di ieri (-5,15%). Dopo un’apertura in linea con la chiusura precedente, infatti, le quotazioni hanno intrapreso fin da subito un andamento fortemente ribassista che le ha portate a realizzare un minimo sul livello 0,424, coincidente con il prezzo di chiusura.

Dopo il forte rialzo delle ultime tre giornate è arrivato il momento del ritracciamento: i corsi sono stati respinti dalla propria media mobile a 25 periodi registrando, inoltre, una configurazione di doppio massimo a quota 0,447. Tutto ciò, però, non compromette il buono stato di salute del titolo che mostra i primi segni di inversione dopo la perdurante fase di discesa che sta caratterizzando le quotazioni dalla fine di dicembre. Per le prossime sedute, quindi, dopo un periodo di assestamento e la permanenza di un certo grado di volatilità, è attesa la prosecuzione di questa fase rialzista.

L’impostazione grafica, comunque, vede i prezzi stazionare ancora al di sotto dell’indicatore Supertrend mentre sia l’indicatore Parabolic Sar che la media mobile a 25 sono diventati ribassisti da poco. Anche l’indicatore Macd ha appena incrociato il proprio Signal. Inoltre, è da segnalare come l’indicatore RSI sia posizionato nell’area di “neutralità” vicino al livello 44. Dal punto di vista operativo, pertanto, l’ingresso in posizioni long è consigliabile solo al superamento del livello 0,447 con target nell’intorno di 0,466 euro, mentre le posizioni ribassiste potranno essere aperte solo alla violazione di quota 0,424 con obiettivo molto vicino al livello 0,405.

 


L’andamento di breve termine del titolo INTEK

AUTORE

Picture of Alessandro Aldrovandi

Alessandro Aldrovandi

Alessandro Aldrovandi, trader specializzato nella negoziazione per conto proprio di futures, azioni ed ETF, italiani ed esteri, sia con strategie discrezionali che quantitative. È autore di alcune pubblicazioni sulle tecniche di trading, organizza periodicamente corsi di formazione ed è stato più volte relatore nei principali convegni dedicati alla finanza e agli investimenti sia in Italia che all’estero. Interviene spesso nelle trasmissioni televisive sul canale finanziario ClassCNBC e pubblica articoli per varie testate giornalistiche. Offre anche servizi di consulenza generica.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *