Investimenti: ecco le quattro azioni su cui ha puntato il fondo DNB
Cerca
Close this search box.

Investimenti: ecco le quattro azioni su cui ha puntato il fondo DNB

Investimenti: il grande fondo DNB ha acquistato in Borsa AMC, Apple, NIO e Nikola

Dove allocare i propri investimenti nel 2022? Le turbolenze dei mercati azionari da quando la Federal Reserve ha dato una svolta alla politica monetaria in senso restrittivo hanno generato diverse occasioni d’acquisto. I prezzi di alcuni titoli infatti sono diventati più interessanti rispetto a qualche mese fa, allorché gli indici americani viaggiavano sui massimi storici. Così alcuni grandi investitori hanno approfittato della situazione caricando in portafoglio assets a prezzi convenienti.

Il grande gestore patrimoniale norvegese DNB, , in un modulo depositato presso la Securities and Exchange Commission ha dichiarato di aver comprato nel 2021 azioni Apple, AMC Entertainment, NIO e Nikola.

Tra gli investimenti fatti dall’asset manager da 70 miliardi dollari in attività gestite, l’azienda di Cupertino è stata protagonista di un rally che qualche giorno fa ha portato la capitalizzazione di mercato a 3.000 miliardi di dollari. I titoli delle altre partecipazioni hanno vissuto chi più chi meno vicende problematiche che hanno fatto perdere valore durante il corso dell’anno.

 

Investimenti DNB: ecco quante azioni ha acquistato nel 2021

Entrando nel dettaglio degli investimenti e delle operazioni, durante il 2021 DNB ha aggiunto 123.545 azioni AMC portando il bottino a 172.064 unità a fine dicembre. L’anno scorso la meme stock ha avuto un andamento pirotecnico, passando da 2,20 dollari di apertura per arrivare a un massimo nel mese di giugno di 72,62 dollari, fino a precipitare a 27,20 dollari alla chiusura. Alla fine della fiera le azioni hanno comunque registrato una crescita di 13 volte nel 2021, mentre quest’anno sono scivolate del 24,4%. Nella discesa delle quotazioni ha giocato un ruolo importante l’Amministratore Delegato Adam Aron con le vendite delle sue quote.

DNB l’anno passato ha acquistato 780.459 azioni Apple aumentando la sua quota a 4,6 milioni di pezzi al 31 dicembre. Nel 2021 il titolo del produttore di iPhone ha realizzato una performance del 34%, grazie soprattutto alla straordinaria forza di vendita aziendale, mentre in questo inizio 2022 le azioni sono regredite del 2,5%, nonostante all’inizio del mese per un breve tratto la società valeva 3.000 miliardi di dollari.

L’asset manager ha comprato 144.250 azioni NIO nel 2021, chiudendo l’anno con 833.746 unità in portafoglio. Lo scorso anno il titolo della compagnia cinese di auto elettriche ha perso oltre il 50% dai massimi storici di gennaio, scontando tutte le preoccupazioni sul possibile delisting da Wall Street a seguito dello scontro tra Cina e USA sugli standard contabili. Le vendite eccellenti di veicoli elettrici dell’azienda però hanno portato una ventata di ottimismo tra gli analisti, che vedono il titolo raddoppiare potenzialmente il suo valore di mercato.

Nikola è stato l’altro grande acquisto del 2021 di DNB, con il numero di azioni aggiunto che è stato di 60.837 per un totale di 249,443 unità. L’anno scorso il produttore di camion elettrici è stato sotto pressione per via delle accuse di frode civile avanzate dalla SEC, con la soluzione che è stata trovata in un esborso di 125 milioni di dollari avvenuto a dicembre. La vicenda però si è fatta sentire sul titolo in Borsa che ha perso il 35%. Il 2022 invece è iniziato sotto una buona stella, con un rialzo delle quotazioni del 2,1%, grazie all’accordo con USA Truck per la consegna dei primi 10 camion elettrici.

 

AUTORE

Johnny Zotti

Johnny Zotti

Laureato in economia, con specializzazione in finanza. Appassionato di mercati finanziari, svolge la professione di trader dal 2009 investendo su tutti gli strumenti finanziari. Scrive quotidianamente articoli di economia, politica e finanza.

ARTICOLI CORRELATI