Investv, riflettori puntati su Unicredit
Cerca
Close this search box.

Investv: a Piazza Affari riflettori puntati su Unicredit

Puntuale alle ore 10 torna anche oggi, 31 gennaio 2023, Investv, il format realizzato da Vontobel Certificati. Il contest, nella sua veste tradizionale, vede contrapposte due squadre di traders, capitanate da Riccardo Designori e Pietro Origlia. Quotidianamente gli esperti effettuano delle operazioni sulle principali piazze internazionali, cogliendo l’occasione per analizzare ed approfondire gli avvenimenti che ogni giorno condizionano i movimenti di Borsa. Protagonista della puntata odierna sarà Giancarlo Prisco. Ricordiamo che l’appuntamento con Investv, come di consueto, è visibile in diretta streaming dalle ore 10 sul canale YouTube di Vontobel certificati.

 

Il riassunto del 30 gennaio 2023

Nel corso della puntata di Investv di lunedì 30 gennaio 2023, Lorenzo Sentino ha effettuato un’operazione direttamente su STMicroelectronics. Sentino ritiene che il titolo, la scorsa settimana, abbia dimostrato la propria forza, grazie alla buona trimestrale. Il trader ha, quindi, illustrato la sua strategia long su un possibile ritracciamento. Ricordiamo che STM ha chiuso il quarto trimestre 2022 con un forte aumento dei ricavi e della marginalità. I risultati sono stati migliori rispetto alle stime dello stesso management. I ricavi, per l’ultimo trimestre del 2022, sono stati pari a 4,42 miliardi di dollari, registrando un aumento del 24,4% rispetto ai 3,56 miliardi di dollari realizzati nel corso del quarto trimestre 2021. L’utile nel del quarto trimestre 2022 è stato pari a 1,25 miliardi di dollari, in crescita del 66,4% rispetto ai 750 milioni dello stesso periodo dell’anno precedente.

 

Investv: i temi della puntata del 31 gennaio 2023

Nel pieno della stagione delle trimestrali, tra i temi più importanti trattati nel corso della puntata di Investv di oggi 31 gennaio 2023 vi sarà Unicredit. Il gruppo bancario ha chiuso il 2022 con ricavi pari a 20,34 miliardi di euro, che sono risultati in aumento del 13,6% rispetto ai 17,91 miliardi di euro del 2021. A condizionare in maniera positiva i numeri sono stati, principalmente, le attività di negoziazione e il forte miglioramento del margine di interesse (+18,6%). Positivo per 5,23 miliardi di euro il risultato netto sottostante, in crescita rispetto ai 3,54 miliardi di euro contabilizzati nel corso del 2021.

 

 

AUTORE

Picture of Pierpaolo Molinengo

Pierpaolo Molinengo

Pierpaolo Molinengo, giornalista, ha una laurea in materie letterarie ed ha iniziato ad occuparsi di economia fin dal 2002, concentrandosi dapprima sul mercato immobiliare, sul fisco e i mutui, per poi allargare i suoi interessi ai mercati emergenti ed ai rapporti Usa-Russia. Scrive di attualità, tasse, diritto, economia e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *