Investv: come muoversi in attesa della BCE - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Investv: come muoversi in attesa della BCE

Quarta puntata della settimana per Investv, format realizzato da Vontobel Certificati che ogni giorno vede sfidarsi due squadre di trader capitanate da Riccardo Designori e Pietro Origlia. Visibile in diretta streaming ogni giorno dalla ore 10 sul canale YouTube di Vontobel certificati, nella puntata odierna si sfideranno per la squadra gialla Alessandro Aldrovandi mentre per la squadra azzurra Pietro Di Lorenzo.

 

Riepilogo della puntata del 2 Febbraio

Nella puntata di ieri la squadra gialla che ha schierato il suo capitano Riccardo Designori, aveva proposto una strategia rialzista sul titolo Unicredit; l’ingresso era previsto in area 14,25 con uno stop nei pressi dei 14,05 euro ed un target sulle ex resistenze poste nei pressi dei 14,45 euro. La forza relativa presente su Unicredit non ha portato il titolo sui livelli previsti dal capitano della squadra gialla. Al contrario la squadra azzurra, che schierava Sante Pellegrino, ha sfruttato l’allungo rialzista del Ftse Mib per aprire una posizione ribassista in area 27.465 punti, con uno stop sui 27.565 punti ed un target a 27.220 punti. L’operazione a fine giornata ha fruttato una performance dell’1% dando così il primo punto alla sua squadra.

 

Investv: i temi della puntata del 3 Febbraio

Senza dubbio il market mover della giornata sarà rappresentato dalla riunione della Bce. Sarà questa l’occasione di capire come i trader si posizioneranno sui vari asset in una seduta che vedrà la volatilità tornare a salire. Tra i temi che verranno trattati non potranno mancare poi i commenti sulle trimestrali che stanno arrivando sia dalle società italiane che da quelle a stelle e strisce. Nello specifico parleremo del crollo arrivato nella serata di ieri del titolo Meta, in scia ai conti del 2021 ampiamente sotto le attese. Un bocciatura giustificata sia dal calo del numero degli utenti giornalieri che delle entrate pubblicitarie; il calo è legato anche alle nuove regole di tracciamento imposte da Apple per gli utenti via iPhone, che hanno reso più difficile seguire l’attività su Internet per Facebook.

 

 

AUTORE

Pietro Origlia

Pietro Origlia

Pietro Origlia, trader indipendente, ha iniziato ad interessarsi dei mercati finanziari all'inizio del 2000, facendone poi una professione tra il 2005-2006. Specializzato nel trading multiday (azioni, valute e materie prime) opera essenzialmente sul mercato italiano. Ha partecipato a vari eventi e manifestazioni in qualità di relatore. Dal 2017 è anche Giornalista Pubblicista. Da gennaio 2022 è entrato a far parte della redazione di Borsa&Finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *