Investv: sui mercati focus su guerra, sanzioni e petrolio - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Investv: sui mercati focus su guerra, sanzioni e petrolio

Investv: focus su guerra, sanzioni e petrolio

Nella prima puntata della nuova settimana per Investv, format realizzato da Vontobel Certificati che vede sfidarsi ogni giorno due squadre di trader capitanate da Riccardo Designori e Pietro Origlia, scenderanno in campo Stefano Sabetta per la squadra gialla e Biagio Milano per la squadra azzurra. L’appuntamento come di consueto è visibile in diretta streaming ogni giorno dalle ore 10 sul canale YouTube di Vontobel certificati.

 

Il riassunto della puntata di venerdì 25 Febbraio

Nell’ultima seduta della settimana si sono sfidati Lorenzo Sentino per la squadra azzurra e Riccardo Zago per la squadra gialla che hanno scelto lo stesso sottostante (S&P 500) nella loro operatività. Il primo ha proposto una strategia ribassista che prevedeva un ingresso in area 4.270 punti con un target nei pressi dei 4.235 punti ed uno stop posto sui 4.285 punti. L’operazione andando in stop ha generato una performance negativa dell’1,05%. Al contrario il trader della squadra gialla ha proposto un ingresso diverso per andare al ribasso sull’indice americano posto sui 4.120 punti con uno stop in area 4.140 punti ed un target sulla soglia dei 4.100 punti. La strategia non è entrata nel range segnalato.

 

Investv: i temi della puntata odierna

La recrudescenza del conflitto tra Russia ed Ucraina sarà il tema principale che verrà trattato durante la puntata. L’ipotesi di una guerra lampo, nonostante l’incontro odierno tra le delegazione dei 2 Paesi per arrivare ad un accordo, si allontana sempre di più e torna sia innervosire che ad indebolire i mercati azionari.

Inoltre la sanzioni sempre più dure adottate nel fine settimana da Usa ed Europa, in primis con l’esclusione selettivo della Russia dallo swift, stanno avendo impatti negativi su alcuni settori che sono legati economicamente alla Russia. Infine uno sguardo anche ai prezzi del Petrolio che sono tornati in direzione della soglia dei 100 dollari al barile in una settimana che sarà contrassegnata anche dalla riunione dell’Opec+ che in questo contesto potrebbe accelerare il ritmo di aumento della produzione per fermare i rincari.

AUTORE

Picture of Pietro Origlia

Pietro Origlia

Pietro Origlia, trader indipendente, ha iniziato ad interessarsi dei mercati finanziari all'inizio del 2000, facendone poi una professione tra il 2005-2006. Specializzato nel trading multiday (azioni, valute e materie prime) opera essenzialmente sul mercato italiano. Ha partecipato a vari eventi e manifestazioni in qualità di relatore. Dal 2017 è anche Giornalista Pubblicista. Da gennaio 2022 è entrato a far parte della redazione di Borsa&Finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *