Investv: FTSE Mib verso i minimi di marzo? - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Investv: FTSE Mib verso i minimi di marzo?

Investv: il Ftse Mib verso i minimi di marzo?

Nella prima puntata della settimana di Investv, format realizzato da Vontobel Certificati che vede sfidarsi ogni giorno due squadre di trader capitanate da Riccardo Designori e Pietro Origlia, Nicola Para per la squadra azzurra  sfiderà Luca Padovan trader della squadra gialla. L’appuntamento come di consueto è visibile in diretta streaming ogni giorno dalle ore 10 sul canale YouTube di Vontobel certificati.

 

Il riassunto del 15 giugno

Nella puntata di mercoledì scorso si sono sfidati Lorenzo Sentino per la squadra azzurra e Riccardo Designori per la squadra gialla. Il primo trader ha proposto una strategia rialzista sull’indice principale di Borsa Italiana, il FTSE Mib, che prevedeva un ingresso in area 22.400 punti, con un target a 23.000 punti e uno stop posto a 21.800 punti. A fine giornata con una chiusura a 22.475 punti l’operazione ha visto realizzarsi una performance positiva del 3,57%. Strategia rialzista anche per il capitano della squadra gialla che ha scelto il Nasdaq  come asset su cui operare. Nello specifico è stata proposta un’entrata in area 11.395 punti, con uno stop a 11.320 punti e un target a 11.670 punti. Anche questa operazione ha visto una performance positiva al termine della giornata: +2,61%.

 

 

Investv: i temi della puntata odierna

Dopo l’ennesimo sell-off che ha caratterizzato durante la scorsa settimana i mercati azionari globali, la nuova ottava si apre all’insegna della cautela. Il focus rimane sempre rivolto alle prossime mosse delle banche centrali che per combattere l’inflazione, che rimane sui massimi di periodo, sono diventate più aggressive in tema di tassi di interesse. In questo contesto un ulteriore elemento di nervosismo arriva dalle elezioni francesi dove Macron perde la maggioranza assoluta in Parlamento.

Nel corso della trasmissione andremo a esaminare la situazione sul FTSE Mib, che durante la scorsa ottava ha perso la soglia psicologica dei 22.000 punti. La mancata ripresa di questi livelli apre le porte per un ritorno sui minimi di marzo 2022. Infine tra i titoli da mettere sotto osservazione troviamo Eni,  scelta da QatarEnergy come partner internazionale del più grande progetto al mondo per la produzione e l’esportazione di gas naturale liquefatto, il North Field East.

 

 

AUTORE

Pietro Origlia

Pietro Origlia

Pietro Origlia, trader indipendente, ha iniziato ad interessarsi dei mercati finanziari all'inizio del 2000, facendone poi una professione tra il 2005-2006. Specializzato nel trading multiday (azioni, valute e materie prime) opera essenzialmente sul mercato italiano. Ha partecipato a vari eventi e manifestazioni in qualità di relatore. Dal 2017 è anche Giornalista Pubblicista. Da gennaio 2022 è entrato a far parte della redazione di Borsa&Finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *