Investv: rimane alta l'attenzione sull'indice Ftse mib

Investv: arriva il ponte di Sant’Ambrogio, attenzione alta su FTSE Mib

Oggi 7 dicembre 2022, nella puntata di Investv, il format realizzato da Vontobel Certificati, sono contrapposti Lorenzo Sentino per la squadra azzurra e Riccardo Designori, della squadra gialla. Ricordiamo che l’appuntamento con Investv, come di consueto, è visibile in diretta streaming dalle ore 10 sul canale YouTube di Vontobel certificati.

Il riassunto del 6 dicembre 2022

Nella puntata di Investv di martedì 6 dicembre 2022, Sante Pellegrino, della squadra azzurra, ha effettuato un’operazione sul FTSE Mib. Pellegrino ritiene che l’indice italiano abbia lateralizzato nel corso delle ultime sedute. Per questo motivo potrebbe tornare a puntare al ribasso nel breve periodo. Giancarlo Prisco, della squadra gialla, ha, invece, messo in campo un’operazione sull’S&P 500. L’indice statunitense, secondo Prisco, nella giornata di lunedì 5 dicembre ha dimostrato debolezza, per questo motivo potrebbe ritracciare a contatto con la trendline ribassista.

 

Performance giornaliera:

  • Giancarlo Prisco, per la squadra gialla: +2,75%;
  • Sante Pellegrino, per la squadra azzurra: non entrata.

Performance complessiva:

  • Totale squadra gialla: +0,86%;
  • Totale squadra azzurra: +19,84%.

Punteggio: 22-22

Investv: i temi della puntata del 7 dicembre 2022

I temi della puntata di Investv di oggi 7 dicembre 2022 sono i seguenti: aumentano i licenziamenti nelle grandi aziende Usa, l’outlook di Brunello Cucinelli e le attese per le prossime sedute dell’indice FTSE Mib.

Continuano i licenziamenti nelle grandi aziende statunitensi. Secondo quanto ha anticipato il Wall Street Journal, PepsiCo avrebbe lasciato a casa centinaia di lavoratori, impiegati presso le sedi nel nord America. Stando ad una nota divulgata dalla stessa azienda, l’obiettivo è quello di andare verso una semplificazione dell’organizzazione, in modo da operare in maniera più efficiente.

Nei mesi compresi tra aprile ed ottobre 2022 sarebbero almeno 416 le startup e le multinazionali statunitensi che operano nell’Ict che hanno licenziato dei dipendenti. Carvana, il rivenditore di auto usate online, ha tagliato la propria forza lavoro di 2.500 unità nel mese di maggio. Netflix ha licenziato 450 dipendenti, mentre Paypal ha risolto i contratti per 83 dipendenti. Anche Amazon e Meta Platforms hanno annunciato dei tagli al personale.

Ottime le vendite per Brunello Cucinelli: l’andamento registrato nei mesi di ottobre e novembre fa immaginare che il 2022 possa chiudersi con una crescita del fatturato intorno al 28%.

Durante gli ultimi due anni di pandemia non abbiamo effettuato alcun licenziamento, cosa che certamente ci ha consentito di mantenere in piena efficienza le nostre strutture produttive e commerciali, e ci ha messo in condizione di soddisfare le richieste del mercato mondiale dove ci sembra che la domanda superi l’offerta, ha spiegato Brunello Cucinelli, Presidente Esecutivo e Direttore Creativo.

 

 

AUTORE

Pierpaolo Molinengo

Pierpaolo Molinengo

Pierpaolo Molinengo, giornalista, ha una laurea in materie letterarie ed ha iniziato ad occuparsi di economia fin dal 2002, concentrandosi dapprima sul mercato immobiliare, sul fisco e i mutui, per poi allargare i suoi interessi ai mercati emergenti ed ai rapporti Usa-Russia. Scrive di attualità, tasse, diritto, economia e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *