Investv: i risultati di Netflix superano le aspettative Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Investv: inflazione e trimestrale Netflix in focus oggi

Nella puntata di oggi di Investv, format realizzato da Vontobel Certificati, si sfideranno Antonio Landolfi per la squadra azzurra e Pietro Paciello per quella gialla. La diretta con Investv è visibile in streaming dalle ore 10 sul canale YouTube di Vontobel certificati.

Il riassunto del 18 ottobre 2022

Nella puntata di martedì 18 ottobre 2022, Pietro Origlia, capitano della squadra azzurra, ha operato sul titolo Telecom Italia, che nel corso delle ultime settimane ha registrato un trend fortemente ribassista. Il rimbalzo, registrato nel corso della giornata di ieri, è stata l’occasione giusta per mettere in campo un’operazione short. Strategia che nonostante il rischio sotteso ha permesso al capitano della squadra azzurra di mettere a segno un cospicuo +5,77%. Con il risultato di ieri la squadra ha così allungato il passo in classifica, con una performance aggregata da inizio contest arrivata al 14,14%.Luca Padovan

, rappresentante ieri della squadra gialla, si è invece concentrato sul DAX. Per il trader veneto la strategia è stata impostata al rialzo con un ingresso in acquisto a 11.810 punti sul Future scadenza dicembre 2022. Pur avendo vissuto una giornata all’insegna degli acquisti, la discesa delle quotazioni nell’ultima parte della giornata ha annullato i guadagni maturati in precedenza da Padovan. Alle 17:30, orario in cui vengono chiuse le posizioni e rilevate le performance, per il rappresentante della squadra gialla il risultato è stato incredibile: +0%. I prezzi sono stati infatti uguali a quelli di ingresso. Dopo la sfida di ieri la performance della squadra gialla è ancora in negativo (-4,19%).

Investv: i temi della puntata del 19 ottobre 2022

Tra i temi al centro della puntata del 19 ottobre ci sono l’inflazione europea, i dati Netflix e la situazione dei mercati azionari. Eurostat ha reso noto, in base alla prima stima flash, che a settembre il tasso di inflazione nell’Eurozona è passato al 10%, registrando un nuovo ed ennesimo record, dopo quello di agosto al 9,1%. L’inflazione a due cifre è stata determinata principalmente dal rincaro dei prezzi dell’energia, che hanno raggiunto il 40,8% contro il 38,6% di agosto. L’incremento dei prezzi è stato pari all’11,8% nel settore degli alimenti e del tabacco, mentre

in quello dei prodotti non energetici si è fermato al 5,1% e al 4,3% per i servizi. Paolo Gentiloni, commissario europeo per l’Economia ha commentato i dati di Eurostat:

 

L’inflazione a settembre raggiunge il 10% nella zona euro. Differenze tra Paesi, dal 6 al 24%. La sfida è comune: contenere l’inflazione senza uccidere la crescita.

 

Particolarmente interessanti sono i dati di Netflix, che per il terzo trimestre, ha superato le aspettative, raddoppiando i numeri che avevano previsto gli analisti dopo una prima parte dell’anno particolarmente pesante. Netflix ha registrato un aumento di 2,4 milioni di utenti, risultato che ha determinato un rialzo del 10% delle azioni, nelle contrattazioni dopo la chiusura delle borse. La società ha registrato un utile, nel corso del terzo trimestre, pari a 1,4 miliardi di dollari ed ha dichiarato un utile netto pari a 3,10 dollari per azioni.

 

AUTORE

Picture of Pierpaolo Molinengo

Pierpaolo Molinengo

Pierpaolo Molinengo, giornalista, ha una laurea in materie letterarie ed ha iniziato ad occuparsi di economia fin dal 2002, concentrandosi dapprima sul mercato immobiliare, sul fisco e i mutui, per poi allargare i suoi interessi ai mercati emergenti ed ai rapporti Usa-Russia. Scrive di attualità, tasse, diritto, economia e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *