KKR: utili in calo, aumenta liquidità per azionisti - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

KKR: utili in calo, aumenta liquidità per azionisti

KKR: utili in calo ma aumenta la liquidità per gli azionisti

Le azioni di KKR & Co. sono in pesante ribasso oggi a Wall Street dopo la pubblicazione dei dati relativi al quarto trimestre 2021. Le azioni sono in discesa del 6% perché gli investitori non hanno apprezzato il calo degli utili, nonostante il denaro liquido nelle casse dell’azienda sia aumentato e questo potrebbe essere un ottimo segnale per gli azionisti in ottica di distribuzione dei dividendi.

Il fondo attualmente è al centro di grandi operazioni di mercato che potrebbero avere sviluppi importanti nei prossimi mesi. Dopo l’accordo da 15 miliardi di dollari per l’acquisto dell’operatore di data center CyrusOne Inc., la società di private equity americana aspetta il via libera da TIM per l’acquisizione della compagnia. L’offerta era stata di 0,505 euro per azione e il 14 febbraio potrebbe uscire qualcosa di interessante dal Consiglio di Amministrazione del colosso italiano delle telecomunicazioni.

 

KKR: i numeri della trimestrale

I risultati della trimestrale hanno rilevato un calo del valore degli investimenti che ha inciso sui profitti aziendali. KKR ha registrato un utile netto di 507,6 milioni di dollari, ossia 0,82 dollari per azione, in netto decremento rispetto agli 1,48 miliardi di dollari, o 2,46 dollari per azione, dello stesso periodo del 2020.

L’azienda ha continuato a espandersi nel settore delle assicurazioni, perché queste generano commissioni stabili e prevedibili. Infatti i guadagni legati alle commissioni hanno raggiunto un livello record di 606,5 milioni di dollari, o 0,69 dollari per azione, mentre l’anno prima ammontavano a 419,1 milioni di dollari, o 0,48 dollari per azione.

Il valore di portafoglio nel trimestre chiusosi a dicembre è aumentato del 6%, mentre l’S&P 500 è cresciuto dell’11% nello stesso periodo. Questo però è bastato per portare gli utili distribuibili a 1,4 miliardi di dollari, pari a 1,59 dollari per azione. Il valore è quasi 3 volte quello di 544,1 milioni di dollari, o 0,62 dollari per azione, di un anno fa, il che fa salire la probabilità che gli azionisti vengano premiati in futuro più di quanto non stia facendo la società adesso.

KKR ha già annunciato un aumento della cedola da 0,58 a 0,62 dollari per azione su base annua. La strategia dell’azienda di detenere grandi partecipazioni in società consente agli azionisti di beneficiare in modo più diretto dei guadagni sugli investimenti, fermo restando che aumenta anche l’esposizione in caso di sottoperformance.

 

KKR: gli obiettivi futuri

Robert Lewin, Chief Financial Officer dell’azienda, ha riferito che le aree di crescita del fondo riguardano soprattutto l’Asia, il business immobiliare che viene considerato molto fiorente e le strategie a basso rischio di lungo termine. Tali aree oggi rappresentano circa 42 miliardi di dollari di asset, più del doppio rispetto ai 17 miliardi di dollari di un anno fa.

In tutto il 2021 KKR ha raccolto qualcosa come 121 miliardi di dollari, quasi il triplo se si confronta con i 44 miliardi di dollari del 2020. Gli asset i gestione sono stati di 470,5 miliardi di dollari nell’ultimo trimestre, superiori del 2% rispetto al trimestre precedente e dell’87% se paragonato allo stesso periodo dello scorso anno.

Tutto ciò è materiale sufficiente affinché l’azienda acquisisca grandi partecipazioni, come fatto nel febbraio del 2021 quando ha concluso un accordo per il pacchetto di maggioranza della compagnia assicurativa Global Atlantic Financial Group, che ha permesso di aggiungere 90 miliardi di dollari in portafoglio.

AUTORE

Johnny Zotti

Johnny Zotti

Laureato in economia, con specializzazione in finanza. Appassionato di mercati finanziari, svolge la professione di trader dal 2009 investendo su tutti gli strumenti finanziari. Scrive quotidianamente articoli di economia, politica e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *