Li Auto diventa redditizia, le azioni volano a Wall Street - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Li Auto diventa redditizia, le azioni volano a Wall Street

Li Auto diventa redditizia, le azioni volano a Wall Street

Li Auto è diventata redditizia. La casa automobilistica cinese è la prima del trio di startup del Dragone, che comprende Xpeng e NIO, a riportare un utile annuale. La buona notizia è arrivata grazie a prestazioni nel mercato cinese che sono andate al di là delle aspettative, generando forti vendite di veicoli. L’azienda con sede a Pechino ha tratto vantaggio rispetto ai competitor dal fatto che i suoi modelli, sebbene siano alimentati a batteria, danno la possibilità di ricarica attraverso il motore a benzina, che si attiva allorché la cella è scarica. In buona sostanza, il modello dei veicoli di Li Auto non è completamente elettrico e questo, in un contesto in cui la ricarica per le auto elettriche rappresenta ancora un problema, non è un beneficio da poco.

Le azioni del gruppo automobilistico  stanno salendo di oltre il 15% a Wall Street, nonostante la società abbia fornito una guidance al di sotto delle attese. Il direttore finanziario Li Tie ha affermato che “nel 2024, una sana redditività e solidità patrimoniale aiuteranno Li Auto a rafforzare ulteriormente la ricerca e lo sviluppo, espandere la portata del business e guidare la rapida trasformazione del mercato cinese dei veicoli a nuova energia”.

 

Li Auto: i dati del 2023

Nel quarto trimestre 2023 Li Auto ha riportato ricavi per 41,73 miliardi di yuan, pari a 5,88 miliardi di dollari. Il dato segna una crescita del 136% rispetto ai 17,65 miliardi di yuan dello stesso periodo del 2022 e va al di là delle aspettative degli analisti di 39,8 miliardi di yuan. Il risultato è stato realizzato come conseguenza di consegne record nel periodo di 131.805 veicoli. L’utile netto è ammontato a 5,70 miliardi di yuan, corrispondenti a 802,62 milioni dollari. Questo si confronta con guadagni per 299,04 milioni del quarto trimestre dell’anno precedente.

Con riferimento all’intero anno, Li Auto ha registrato un fatturato di 123,85 miliardi di yuan, pari a 17,44 miliardi di dollari, quasi il triplo rispetto ai 45,29 miliardi di yuan del 2022. Le vendite di veicoli nel 2023 sono aumentate del 182% a 376.000 unità. L’utile netto, invece, è risultato di 11,67 miliardi di yuan, equivalenti a 1,64 miliardi di dollari, al cospetto di una perdita di 684,45 milioni yuan del 2022.

Dal punto di vista finanziario, al 31 dicembre 2023 si rileva un netto di cassa derivante dalle attività operative di 50,69 miliardi di yuan (7,14 miliardi di dollari), con un incremento del 586,9% rispetto ai 7,39 miliardi di yuan del 2022. Il free cash flow è risultato di 44,19 miliardi di yuan (6,22 miliardi di dollari), in salita del 1.861,8% rispetto ai 2,25 milioni di yuan alla fine dell’anno precedente.

 

La guidance

A deludere sono state invece le previsioni per il primo trimestre 2024. Secondo le stime societarie, i ricavi totali saranno compresi tra 31,25 e 32,19 miliardi di yuan, pari all’intervallo 4,4-4,53 miliardi di dollari, che rappresentano un aumento dal 66,3% al 71,3% rispetto al primo trimestre 2023. Tuttavia, gli analisti si aspettavano 36,37 miliardi di yuan.

Nello stesso periodo, la società stima consegne di veicoli comprese tra 100.000 e 103.000 unità, con un aumento dal 90,2% al 95,9% rispetto al primo trimestre del 2023. Il consensus aveva pronosticato vendite per 116.604 veicoli. Inoltre, Li Auto prevede la consegna del suo primo modello elettrico multiuso a sette posti a marzo e di avere una gamma di 11 modelli entro il 2025.

AUTORE

Johnny Zotti

Johnny Zotti

Laureato in economia, con specializzazione in finanza. Appassionato di mercati finanziari, svolge la professione di trader dal 2009 investendo su tutti gli strumenti finanziari. Scrive quotidianamente articoli di economia, politica e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *